Pakistan, crolla il ponte di Hassanabad a causa del caldo estremo

Lo scioglimento del ghiacciaio Shisper ha causato un’inondazione che ha spazzato via il ponte e danneggiato edifici.

Il crollo del ponte di Hassanabad in Pakistan è l’ultimo di una serie di eventi drammatici legati all’ondata di caldo estrema che da settimane tormenta la regione. Le temperature senza precedenti per il periodo hanno causato lo scioglimento dei ghiacci sul ghiacciaio Shisper, nella valle di Hunza, innescando un’inondazione che ha spazzato via il famoso ponte e danneggiato diversi edifici e due centrali elettriche nella zona.

Il caldo estivo è arrivato prima del previsto quest’anno nell’Asia meridionale, portando sconvolgimenti meteorologici e gravi implicazioni per l’ambiente e la popolazione. Ad aprile, la città di Jacobaba in Pakistan ha raggiunto +49 °C, una delle temperature più alte per il mese in tutto il mondo. Finora, il caldo estremo avrebbe ucciso più di 65 persone in Pakistan, ma il numero effettivo delle vittime potrebbe essere più alto.

La tragedia del ponte di Hassanabad, lungo l’autostrada del Karakoram, non è del tutto inaspettata. Il lago glaciale era stato colpito da altre tre “esplosioni” negli ultimi anni, due delle quali soltanto nel 2019. L’aumento delle temperature ha indebolito progressivamente i ghiacci, favorendo l’erosione dei pilastri del ponte e le inondazioni del lago glaciale.

Se questo aumento delle temperature continua nella stagione estiva, può aumentare le possibilità di inondazioni da ghiacciai, inondazioni da esplosioni di laghi glaciali, inondazioni fluviali e rischi associati”, osserva Sher Muhammad, glaciologo dell’International Center for Integrated Mountain Development in Nepal.

Il ponte di Hassanabad e il villaggio omonimo circostante sono una popolare meta turistica e il crollo ha causato pesanti ingorghi in tutta l’area. Si tratta di un disastro sociale ed economico, poiché il ponte è un passaggio cruciale che funge da collegamento con la Cina e non esistono percorsi alternativi per veicoli di grandi dimensioni.

Secondo le proiezioni, a causa del cambiamento climatico il Pakistan potrebbe riscaldarsi di 3,5 °C entro la fine del secolo, con effetti drammatici sulle aree più esposte alle inondazioni – come la valle di Hunza – e sulle comunità più vulnerabili e meno servite del paese. Mentre i paesi più sviluppati come Stati Uniti e Cina sono responsabili della maggior parte delle emissioni storiche di anidride carbonica, il Pakistan è tra i paesi che tendono ad essere maggiormente colpiti dagli impatti del cambiamento climatico.

Articolo di Erika del 16 Maggio 2022 alle ore 17:29

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 27 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Chieti 40°
Macerata 40°
Palermo 39°
Nuoro 39°
Teramo 39°
Bologna 39°
Arezzo 38°
Terni 38°
Foggia 38°
Ascoli Piceno 38°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 26°
Aosta 27°
Cagliari 27°
Genova 27°
Livorno 28°
Biella 28°
Venezia 28°
Belluno 29°
Imperia 29°
Ancona 29°
Domani Martedi 28 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Foggia 42°
Matera 40°
Terni 40°
Siracusa 40°
Benevento 39°
Roma 39°
Caserta 39°
Viterbo 39°
Catanzaro 39°
Ragusa 38°
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo 25°
Aosta 25°
Savona 27°
Varese 27°
Biella 28°
Genova 28°
Oristano 28°
Novara 29°
Vercelli 29°
Asti 29°