Caldo record per mari e oceani, critico il Mediterraneo

Tempo di lettura: 1 minuto.

Gli ultimi 5 anni sono stati i più caldi di sempre, con temperature in continua crescita un decennio dopo l’altro.

Il riscaldamento degli oceani è in aumento, con gli ultimi 5 anni più caldi di sempre e il Mediterraneo tra i mari in condizioni più critiche. A dirlo è l’ultima analisi climatica messa a punto da 13 istituti di ricerca in tutto il mondo, tra cui Ingv e Enea, che tiene conto delle temperature fino a 2.000 metri di profondità. Da 9 decenni a questa parte, la temperatura delle acque, come del clima globale, è costantemente aumentata.

Il 2020 si è registrato un nuovo record di temperatura, con il Mediterraneo che vede un tasso di riscaldamento più alto rispetto a tutti i mari del mondo. Per gli esperti si tratta di un hotspot, dove confluiscono maggiormente gli effetti del cambiamento climatico a causa della conformazione e delle correnti.

Secondo i dati rilevati dal World Ocean database, nel 2020 gli oceani hanno assorbito 20 zettajoule di calore, superando il 2019. Le temperature sono state le più alte mai registrate dall’inizio delle misurazioni a livello globale.

Gli oceani sono fondamentali indicatori del riscaldamento globale e svolgono un ruolo primario nel modulare il sistema climatico terrestre. “Il 90% del riscaldamento globale viene assorbito dagli oceani”, spiega Simona Simoncelli dell’Ingv di Bologna, co-autrice dello studio. “Oceani più caldi influiscono notevolmente sulle condizioni meteorologiche locali, generando tempeste più potenti e favorendo l’innalzamento del livello del mare”.

Le conseguenze del cambiamento climatico e quindi il riscaldamento dei mari non sono solo una questione accademica, sottolinea Franco Reseghetti, co-autore dello studio, ma si riflettono sulla società e sulle nostre vite. Basti osservare gli eventi critici che sempre più spesso si verificano nel mondo, come incendi vastissimi, tempeste e uragani più intensi della media e via dicendo. Non si sta facendo abbastanza per limitare l’impatto del riscaldamento globale e preservare i territori e le persone.

I risultati dello studio confermano ancora una volta che sono in atto “effetti globali di ampia portata sull’ambiente e sulla società”, che richiedono un intervento tempestivo e coordinato, limitando le emissioni gas serra e incrementando le possibilità di adattamento alle condizioni già dettate dal riscaldamento degli ultimi decenni.

Articolo di Erika del 14 Gennaio 2021 alle ore 16:35

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 02 Marzo
Le più Calde
Località T°C
Potenza 10°
Oristano 19°
Sassari 18°
Imperia 18°
Firenze 18°
Lucca 17°
Caserta 17°
Pisa 17°
Pistoia 17°
Terni 17°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 11°
Cuneo 11°
Campobasso 11°
L'aquila 11°
Belluno 11°
Sondrio 11°
Biella 12°
Ancona 12°
Enna 12°
Rimini 13°
Domani Mercoledi 03 Marzo
Le più Calde
Località T°C
Caserta 18°
Asti 18°
Alessandria 17°
Oristano 17°
Bologna 17°
Benevento 17°
Ferrara 17°
Firenze 17°
Modena 17°
Grosseto 17°
Le più Fredde
Località T°C
Enna 11°
Potenza 11°
Ancona 12°
Savona 12°
Sondrio 13°
Belluno 13°
Campobasso 13°
Ragusa 13°
Aosta 13°
Fermo 13°