Anticiclone scalfito dal maltempo: prossimi giorni con forti temporali da nord a sud!

L’anticiclone africano che sta determinando condizioni di prevalente stabilità sull’Italia e soprattutto temperature davvero elevate per il periodo, subirà un attacco nei primi giorni della settima ad opera di flussi atlantici più freschi ed instabili. Un primo impulso coinvolgerà oggi, lunedì, le zone alpine e parte dell’alta Val Padana con rovesci e qualche temporale, mentre sul resto d’Italia proseguirà l’azione stabilizzante dell’anticiclone, con clima molto caldo. Tra martedì e mercoledì il flusso atlantico riuscirà a generare un vortice tra la Penisola Iberica e le Baleari che orchestrerà nuovi fronti diretti verso Alpi e Val Padana, con rovesci e temporali anche forti, con locale coinvolgimento di parte delle regioni centrali. Sul resto d’Italia l’anticiclone continuerà a mantenere condizioni di stabilità, con tempo soleggiato e molto caldo, tanto che al Sud si guadagnerà ancora qualche grado entro metà settimana. Ecco i dettagli:

Plot

METEO LUNEDI’ 23 Iniziale variabilità sulle Alpi con piogge e rovesci intermittenti che dal pomeriggio tenderanno ad intensificarsi, divenendo più frequenti in serata soprattutto sul settore centro-occidentale, tra Valle d’Aosta, alto Piemonte e alta Lombardia. Attesi contemporaneamente locali sconfinamenti dei fenomeni fino alle alte pianure piemontesi, lombardo-venete e del Friuli. Sul resto delle regioni settentrionali continuerà a prevalere il sole, con qualche velatura o stratificazione alta, salvo alcuni addensamenti in più in Liguria, ma in diradamento in giornata. Sole prevalente anche sul resto d’Italia, soltanto offuscato da alcune velature in transito in Sardegna e sulle regioni centrali. Alcune foschie o nubi basse sulle regioni centro-meridionali tirreniche in avvio di giornata, in diradamento con il passare delle ore. Temperature in calo sulle Alpi, stabili e ancora elevate altrove con punte di 34/35°C al Sud.

METEO MARTEDI’ 24 Nuvoloso su Alpi e Liguria con qualche pioggia già al mattino, in intensificazione dal pomeriggio con rovesci e temporali che dalle zone di montagna si porteranno verso le pianure piemontesi e dell’alta Lombardia. In serata sconfinamento dei fenomeni a gran parte delle pianure a nord del Po, anche forti tra Piemonte e Lombardia e localmente accompagnati da grandine. Sul resto d’Italia tempo stabile, con sole offuscato da velature tra Sardegna e regioni centrali. Temperature in calo al Nord, in ulteriore aumento al Sud con punte di 36°C su Tavoliere e Materano. Venti moderati o tesi tra sud-sudovest e sudest.

METEO MERCOLEDI’ 25 Instabile sin dalle prime ore della giornata su Alpi e Val Padana centro-occidentale con piogge e temporali anche forti; in giornata rovesci e temporali in estensione sparsa a parte della Val Padana, specie alle zone a nord del Po, ma non esclusi su tratti dell’Emilia. Tempo più soleggiato sul resto d’Italia, pur con una certa variabilità in arrivo su Sardegna e Toscana associata a qualche piovasco entro sera. Temperature in calo al Nord e Sardegna, in ulteriore lieve aumento al Sud con punte di 38°C sul Tavoliere. Venti moderati in prevalenza da sud-est.

SECONDA PARTE DI SETTIMANA MOVIMENTATA A CAUSA DI UN VORTICE

Il vortice che entro giovedì si posizionerà tra Penisola Iberica e Baleari si sposterà lentamente verso levante dalla seconda parte della settimana, rallentato da un campo di alta pressione che rimarrà comunque presente sull’Europa centro-meridionale. A ridosso del weekend dovrebbe posizionarsi sul Tirreno, per poi puntare verso il Sud dello Stivale. Intorno al suo centro ruoterà un fronte che giovedì coinvolgerà ancora le nostre regioni settentrionali con una certa instabilità culminante dalle ore pomeridiane, caratterizzata da altri rovesci e temporali sparsi, più frequenti in prossimità delle zone alpine. Sul resto d’Italia sono attese condizioni più asciutte, anche se i cieli non risulteranno sempre sereni e verranno spesso offuscati da un’estesa nuvolosità alta e stratificata, anche con qualche pioggia in Sardegna. Le temperature si saranno già ridimensionate al Nord e in Sardegna, mentre il caldo insisterà al Sud dove sarà ancora piuttosto intenso.

Plot
Articolo di Gerardo Giordano del 23 Maggio 2022 alle ore 10:59

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 26 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Nuoro 40°
Sassari 39°
Oristano 37°
Palermo 37°
Ragusa 37°
Firenze 36°
Benevento 36°
Arezzo 36°
Matera 36°
Bologna 36°
Le più Fredde
Località T°C
Ancona 25°
Savona 26°
Aosta 26°
Belluno 26°
Biella 27°
Crotone 27°
Cagliari 27°
Cuneo 28°
Genova 28°
Sondrio 28°
Domani Lunedi 27 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Chieti 40°
Macerata 40°
Palermo 39°
Nuoro 39°
Teramo 39°
Bologna 39°
Arezzo 38°
Terni 38°
Foggia 38°
Ascoli Piceno 38°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 26°
Aosta 27°
Cagliari 27°
Genova 27°
Livorno 28°
Biella 28°
Venezia 28°
Belluno 29°
Imperia 29°
Ancona 29°