Tassa per il clima, primi test in Nuova Zelanda

Auckland è una delle prime città a introdurre la misura della “climate tax” per i residenti.

Con un costo di 0,6 centesimi a settimana per residente e un pacchetto totale di 600 milioni di euro, Auckland cercherà di adattarsi al meglio per i cambiamenti climatici, puntando al ripensamento della mobilità urbana e all’incremento di spazi verdi. Il modello della città neozelandese prevede di utilizzare la metà degli investimenti finanziati dal governo e l’altra dai suoi 1,5 milioni di residenti, ed è uno dei primi centri urbani al mondo ad introdurre una misura simile.

Una volta terminata la crisi del covid-19, che oggi rappresenta ancora una minaccia fondamentale, ci sarà quella del cambiamento climatico, avverte il sindaco di Auckland, Phil Goff. “Non possiamo permetterci di rimandare ancora l’azione necessaria per evitare un disastro climatico”. Per questo motivo, Goff ha fatto approvare un piano da 1 miliardo di dollari locali dilazionati in 10 anni di attività per mettere in sicurezza la città contro la minaccia del riscaldamento globale, con la metà dei fondi versati dagli abitanti.

I fondi saranno utilizzati in buona parte (oltre un terzo) per la mobilità su strada, con più agevolazioni per i percorsi ciclabili e pedonali, il 12% sarà utilizzato per rimodernare e rendere più sostenibile il settore dei traghetti, che attualmente produce il 21% delle emissioni totali di Auckland. Anche la flotta di autobus e mezzi pubblici sarà riadattata con veicoli a basse emissioni. Infine, la restante parte andrà alla reintroduzione di spazi verdi in città.

La Nuova Zelanda aveva dichiarato lo stato di emergenza climatica già nel 2019, che pur rappresentando un’azione puramente formale, è stato un primo passo per riconoscere le criticità della crisi. La tassa per il clima fornirebbe uno strumento per accelerare l’azione contro questa crisi, ad un costo relativamente modesto per i residenti.

“Anche se a nessuno piace l’idea di pagare più tasse, abbiamo sentito chiaramente dagli abitanti di Auckland che vogliono che facciamo di più per il cambiamento climatico e per migliorare il nostro sistema di trasporto pubblico”, ha affermato Goff. “Dobbiamo essere in grado di dire alle generazioni future che abbiamo usato ogni strumento in nostro possesso per affrontare la crisi climatica”.

Articolo di Erika del 03 Dicembre 2021 alle ore 16:01

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 28 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Enna 10°
Biella 10°
Udine 10°
Isernia 10°
Teramo 10°
Trieste 10°
Perugia
Fermo
Macerata
Chieti
Le più Fredde
Località T°C
Ascoli Piceno 10°
Lecco 10°
Bergamo 10°
Cosenza 10°
Vibo Valentia 11°
Ancona 11°
Pescara 11°
Rimini 11°
Varese 11°
Viterbo 11°
Domani Sabato 29 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Varese 10°
Prato 10°
Bolzano 10°
Taranto 10°
Caserta 10°
Biella 10°
Pordenone
Frosinone
Terni
Brindisi
Le più Fredde
Località T°C
Messina 10°
Crotone 10°
Trento 10°
Salerno 10°
Firenze 10°
Treviso 10°
Palermo 10°
Agrigento 10°
Ancona 10°
Napoli 10°