La prova del cambiamento climatico trovata negli anelli degli alberi secolari

Tempo di lettura: 2 minuti.

Gli alberi analizzati in Sudamerica rivelano un aumento di eventi estremi a partire dal 20° secolo.

Gli anelli degli alberi possono rivelare molte informazioni sull’ambiente circostante, compresi i cambiamenti nell’umidità del suolo e quindi del clima. Gli scienziati hanno raccolto 600 anni di questi dati per comprendere meglio i cambiamenti climatici, in particolare un’anomalia idroclimatica iniziata dalla metà del 20° secolo. I nuovi dati costituiscono l’ultima edizione del South American Drought Atlas (SADA), pubblicata su PNAS, che mostra la variabilità dell’umidità negli ultimi 6 secoli, supportata da documenti storici. Lo studio ha evidenziato un aumento di intensi periodi di siccità a partire dagli anni ’30, con almeno un evento grave registrato ogni 10 anni a partire dagli anni ’60.

Gli alberi secolari analizzati in Sudamerica non possono raccontare esattamente cosa ha scatenato un incremento di eventi estremi, ma i ricercatori sperano di utilizzare questi dati come riferimento in combinazione con altre osservazioni. “Eventi idroclimatici sempre più estremi sono coerenti con gli effetti delle attività umane, ma l’Atlas da solo non fornisce prove di quanti cambiamenti osservati siano dovuti alla variabilità del clima naturale rispetto al riscaldamento indotto dall’uomo”, spiega il paleoclimatologo Mariano Morales della National Research Council for Science and Technology in Argentina.

Per risalire alle anomalie climatiche in buona parte del Sudamerica, i ricercatori hanno raccolto dati sul campo analizzando 286 alberi tra Argentina, Cile, Uruguay, Paraguay, Bolivia, Brasile meridionale e Perù. Si tratta di regioni particolarmente vulnerabili agli eventi climatici estremi, secondo Morales, che trova conferma nelle recenti siccità che hanno determinato una situazione critica per l’agricoltura in vaste aree del continente. Molti sistemi alimentari sono oggi minacciati dal collasso.

Attualmente, il quadro risulta comunque vario, con siccità senza precedenti registrate in alcune parti dell’Argentina e del Cile, e al contempo umidità anomale nell’area sud-orientale del continente. Non è possibile affermare con certezza che tutti questi eventi siano determinati dall’attività umana, avverte il paleoclimatologo Edward Cook della Columbia University, poiché “c’è molta variabilità naturale che potrebbe imitare il cambiamento climatico indotto dall’uomo”. Ma l’impatto che può essere attribuito ai gas a effetto serra e le sostanze chimiche è in grado di interferire con i fattori che determinano certe oscillazioni, secondo i ricercatori, contribuendo potenzialmente alle anomalie osservate in Sudamerica.

I ricercatori hanno identificato tre fattori chiave in gioco nelle oscillazioni degli ultimi 60 anni circa: i cambiamenti ciclici della superficie del mare nel Pacifico e nell’Atlantico, una fascia di venti occidentali intorno all’Antartide chiamata Southern Annular Mode e il fenomeno delle celle di Hadley, che distribuiscono aria calda e umida dall’equatore.

Il team spera che le informazioni raccolte dagli anelli degli alberi secolari possano fornire una migliore comprensione dei cambiamenti climatici a lungo termine e di come migliorare la resilienza per il futuro. Le condizioni attuali del pianeta e il nostro impatto su di esso suggeriscono che gli eventi estremi non andranno a diminuire, ma ad intensificarsi. Secondo lo scienziato del clima Jason Smerdon, della Columbia University, “tutto è coerente con l’idea che con il riscaldamento globale si intensificheranno sia gli eventi umidi che quelli secchi “.

Articolo di Erika del 11 Luglio 2020 alle ore 10:59

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 04 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Siracusa 37°
Bari 35°
Foggia 35°
Lecce 33°
Matera 33°
Catanzaro 33°
Agrigento 33°
Catania 32°
Ragusa 32°
Brindisi 32°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 20°
Trento 21°
Sondrio 21°
Bolzano 22°
Brescia 22°
Belluno 22°
L'aquila 23°
Varese 23°
Cuneo 23°
Ferrara 23°
Domani Mercoledi 05 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Siracusa 32°
Catania 31°
Roma 30°
Lecce 30°
Agrigento 30°
Cagliari 29°
Palermo 29°
Grosseto 29°
Latina 29°
Oristano 29°
Le più Fredde
Località T°C
Campobasso 20°
L'aquila 20°
Potenza 22°
Isernia 22°
Avellino 23°
Chieti 23°
Trieste 23°
Gorizia 23°
Teramo 23°
Arezzo 23°