Cronaca meteo: domenica di forte maltempo tra nubifragi, rischi esondazioni e valanghe sulle Alpi!

Domenica di marcato maltempo sull’Italia, come era nelle attese, con disagi e diverse criticità: forti nubifragi, fiumi in piena con rischi esondazioni, abbondanti nevicate sulle Alpi con valanghe in Alto Adige!

Ennesima giornata di marcato maltempo per l’Italia, messa a dura prova ormai dagli inizi di novembre con l’arrivo di forti perturbazioni atlantiche in serie.

Nubifragi, forti venti, abbondanti nevicate sulle Alpi con annesse valanghe, rischi esondazioni dei fiumi in più regioni, nuovo picco di acqua alta a Venezia fino a 155 cm: sono stati questi gli “ingredienti” che hanno caratterizzato la giornata festiva sulla nostra Penisola da nord a sud.

In Alto Adige, dove lo spessore della neve fresca è davvero molto notevole a causa delle ulteriori e forti nevicate, si registrano slavine e valanghe. Una di queste ha investito la Val Martello (BZ) incanalandosi nelle vie centrali del paese trascinandosi alberi e detriti. Ecco qualche foto davvero impressionante:

Valanga in val Martello di domenica 17 novembre
Valanga in val Martello di domenica 17 novembre
Valanga in val Martello di domenica 17 novembre

Sul fronte pluviometrico particolarmente critica è la situazione in Toscana dove ieri sono caduti fino a 150 mm di pioggia nel Grossetano, i corsi d’acqua di tutta la regione sono diffusamente al di sopra dei livelli di guardia con diverse tracimazioni sul basso Senese. Il fiume Albegna, in piena, ha superato il secondo livello di guardia e in alcuni punti della campagna ha tracimato senza però raggiungere alcuna abitazione. L’Arno è salito sopra al secondo livello di guardia a Firenze, superando i 5 metri sull’argine e, in serata, ha tenuto in apprensione la città di Pisa dove si è registrata una notevole piena, ma la situazione è rimasta sotto controllo senza particolari disagi.

Fiume Arno in piena, 17 novembre 2019. Fonte: la Repubblica Firenze
Fiume Arno in piena, 17 novembre 2019. Fonte: Firenze Today

Ha superato il primo livello di guardia anche il fiume Bisenzio a San Piero a Ponti ed è già al secondo livello il fiume Ombrone a Poggio a Caiano e l’Ema nella zona di Grassina.

Fiumi ingrossati e allagamenti anche sul Lazio e in Campania: nel Napoletano, ieri mattina, sono caduti oltre 50 mm in meno di due ore. Numerose le criticità anche in Emilia Romagna con il Reno che è esondato a Bologna, nel comune di Castel Maggiore.

Articolo di Alberto Fucci del 18 Novembre 2019 alle ore 09:33

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 16 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Aosta 10°
Venezia 10°
Bolzano 10°
Rovigo 10°
Mantova 10°
Lecco
Lodi
Sondrio
Piacenza
Bergamo
Le più Fredde
Località T°C
Treviso 10°
Vicenza 10°
Parma 11°
Brescia 11°
Udine 11°
Pordenone 11°
Gorizia 11°
Ferrara 11°
Trento 11°
Verona 12°
Domani Martedi 17 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Varese 10°
Vercelli 10°
Belluno 10°
Aosta
Biella
Asti
Torino
Alessandria
Cuneo
Sassari 20°
Le più Fredde
Località T°C
Novara 10°
Sondrio 10°
Bolzano 11°
Bergamo 11°
Vicenza 11°
Como 11°
Milano 11°
Enna 12°
Pavia 12°
Lecco 12°