Russia: orche e beluga saranno liberati dal “carcere dei cetacei”

Dopo la protesta internazionale sulle condizioni degli animali detenuti a Nakhodka, il governo russo annuncia che i mammiferi saranno rilasciati.

Le 11 orche e gli 87 beluga detenuti in quello che ormai è conosciuto come “carcere dei cetacei” di Nakhodka saranno finalmente liberati. Lo ha annunciato il vice primo ministro russo Alexei Gordeyev, affermando che su raccomandazione degli scienziati i cetacei saranno rilasciati nel loro habitat naturale.

La cattura dei mammiferi e la loro reclusione in angusti recinti galleggianti ha scatenato proteste a livello internazionale, coinvolgendo attivisti, scienziati, politici e celebrità in tutto il mondo. Più di 1,5 milioni di firme sono state raccolte con la petizione lanciata da Leonardo Di Caprio per la liberazione dei cetacei, mentre molti altri si sono indignati e attivati per sollecitare il presidente Vladimir Putin affinché liberasse gli animali.  

I giovani cetacei erano stati catturati nel 2018 nel Mare di Okhotsk e trasportati per 1.300 km fino alla città portuale di Nakhodka, nell’estremo est della Russia. La caccia alle balene è regolamentata dalla legge russa, che la consente ai fini scientifici, ma per gli oppositori e le associazioni ambientaliste si tratta di un espediente per “legalizzare” il traffico di questi mammiferi che vale milioni di dollari. Lo stesso Putin ha dichiarato che “quando in ballo ci sono un sacco di soldi i problemi sono sempre difficili da risolvere”.

L’allarme sullo stato dei cetacei era stato lanciato nell’ottobre dello scorso anno da Greenpeace Russia, che denunciava la morte di almeno 4 esemplari tenuti in cattività a Nakhodka. In seguito diverse segnalazioni hanno attirato l’attenzione sullo stato di salute degli animali prigionieri in pochi metri di spazio, talvolta feriti o ipotermici a causa dei probabili urti con il ghiaccio formatosi nel recinto e dell’impossibilità di muoversi per mantenere la temperatura corporea.

Gordeyev ha affermato che per il rilascio di tutti i mammiferi saranno necessari 4 mesi. Il direttore esecutivo del Whale Sanctuary Project Charles Vinick ha invitato il governo russo ad occuparsi dell’operazione “nel modo più sano possibile”, poiché il benessere di questi animali è fondamentale. Ma molta preoccupazione persiste tra esperti e ambientalisti sulle modalità con le quali i cetacei saranno reintrodotti in mare, soprattutto per le loro condizioni di salute.

Articolo di Erika del 22 Giugno 2019 alle ore 16:48

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 15 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Palermo 28°
Foggia 27°
Bologna 26°
Lecce 25°
Ferrara 25°
Benevento 25°
Modena 25°
Trapani 25°
Bari 25°
Firenze 25°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 15°
Biella 15°
Belluno 17°
Torino 17°
Sondrio 17°
Varese 18°
Lecco 19°
Pordenone 19°
Como 19°
Udine 19°
Domani Mercoledi 16 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 27°
Siracusa 25°
Benevento 25°
Agrigento 25°
Matera 24°
Palermo 24°
Lecce 24°
Taranto 24°
Roma 24°
Catania 24°
Le più Fredde
Località T°C
Biella 17°
Aosta 17°
Belluno 18°
Varese 18°
Sondrio 19°
Lecco 19°
Savona 19°
Cuneo 19°
Bergamo 19°
Torino 19°