Inizio settimana con anticiclone delle Azzorre: sole e caldo si, ma anche temporali!

Il cambio anticiclonico di cui parlavamo prima dello scorso weekend, c’è stato si, ma in parte. L’espansione da ovest dell’azzorriano questa volta si trova a dividere l’area del Mediterraneo centrale con l’ancora presente anticiclone nord-africano. Cosa comporta ciò?? In toto avremo condizioni di stabilità con tempo in gran parte soleggiato e temperature estive. Tuttavia in corrispondenza della Francia settentrionale rimane attiva una circolazione depressionaria che riesce ad inviare marginali impulsi di instabilità verso le Alpi, attivando così alcuni fenomeni temporaleschi nelle ore più calde sulle zone di montagna, comprese quelle appenniniche.

Avremo quindi un inizio settimana un pò più dinamico e meno torrido. Le giornate quindi nei prossimi giorni saranno più o meno con questa struttura: al Nord iniziali condizioni di bel tempo con cieli sereni o poco nuvolosi, ma dal pomeriggio nuvolosità in intensificazione sulle zone alpine ed appenniniche con formazione di qualche rovescio o breve temporale su Alpi piemontesi occidentali e rilievi lombardo-veneti, in locale sconfinamento serale alle pianure piemontesi. Al Centro avvio di giornata soleggiato salvo qualche addensamento sulle Marche, dal pomeriggio sviluppo di frequenti cumuli lungo l’Appennino con qualche temporale sul settore laziale-abruzzese, ma anche sulle zone interne della Toscana. Al Sud soleggiato al mattino salvo qualche nube sulla Sicilia, dal pomeriggio addensamenti cumuliformi sull’Appennino con formazione di nubi temporalesche sulla Lucania, in locale sconfinamento serale alla costa.
Insomma giorni tipici estivi ma con caratteristiche diverse rispetto alla scorsa settimana.

INIZIO SETTIMANA CON CALDO PIU’ NELLA NORMA

Un anticiclone quindi ancora ben strutturato sarà il protagonista principale del tempo su gran parte del Mediterraneo anche di questa nuova settimana. La depressione sull’Inghilterra non riuscirà a scalfirlo anche se localmente potrà portare qualche disturbo. Si prospetta una prosecuzione della fase estiva con sole prevalente e temperature elevate anche se meno calde, almeno in una prima fase di quelle che si sono appena avute. Vediamo cosa si prospetta.

PRIMA PARTE DI SETTIMANA ESTIVA MA CON TEMPORALI

Il meteo da lunedì a mercoledì vedrà giornata quasi fotocopia l’un con l’altra. L’anticiclone più azzorriano che africano mantiene tempo ancora stabile sull’Italia, tuttavia nella giornata di lunedì 17 un veloce impulso fresco scorrerà lungo la Penisola portando annuvolamenti e qualche isolato piovasco al Nord, lungo l’Adriatico e sui rilievi, sia alpini che appenninici. Anche nella giornata di martedì 18 avremo qualche temporale ma sarà relegato alle Alpi e all’Appennino durante le ore centrali della giornata. Temporali diurni su Alpi e Appennini anche Mercoledì 19 mentre su coste e pianure il sole sarà prevalente per tutto il giorno. Le temperature in questi primi tre giorni della settimana tenderanno a scendere leggermente ma i valori massimi resteranno ancora sopra media quasi ovunque. La ventilazione settentrionale porterà comunque aria diversa e soprattutto lungo l’Adriatico il caldo sarà più clemente.

RITORNO NORD-AFRICANO AL SUD, PIU’ INSTABILE AL NORD

Da giovedì avremo il graduale ritorno dell’anticiclone africano con tempo più stabile e temperature in aumento. Scongiurati fenomeni diurni importanti lungo l’Appennino, ma su Alpi e Prealpi avremo ancora possibilità di temporali seppur in forma isolata. Tra venerdì e sabato invece l’avvicinamento di una perturbazione atlantica potrà causare una temporanea crisi del tempo sui settori alpini e prealpini con possibilità di forti temporali. Non si esclude che possano riuscire ad arrivare anche su alcuni settori della Val padana. Domenica invece sembra che potrà prevalente la stabilità (previsione tutta da confermare). Le temperature tenderanno ad aumentare nuovamente con picchi più elevati sulle Isole Maggiori e l’estremo Sud.

Articolo di Gerardo Giordano del 17 Giugno 2019 alle ore 11:11

Altri articoli di approfondimento

Inizio settimana con vortice maltempo e più fresco: a quando il ritorno di caldo e bel tempo?

Passaggio del vortice di maltempo porta anche calo termico: dove e quanto?

Scoperto il gene che permette alle piante di assorbire più CO2

Vortice depressionario lunedì e martedì sull’Italia: piogge e rovesci diffusi con netto calo termico!

Nel 2100 potrebbero non nascere più maschi di tartarughe marine

Nepal, 43 vittime a causa delle forti inondazioni

Tromba d’aria sul litorale casertano, in Campania: si segnalano feriti e danni!

Plastica in mare, dalla Campania arriva “Litter Hunter”

La spesa degli occidentali sta minacciando la sicurezza alimentare globale

Weekend ancora movimentato in arrivo: temporali e acquazzoni tornano protagonisti!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 15 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Palermo 31°
Caserta 30°
Latina 30°
Benevento 29°
Foggia 29°
Nuoro 29°
Roma 28°
Agrigento 28°
Frosinone 28°
Cagliari 28°
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo 15°
Aosta 19°
L'aquila 20°
Biella 21°
Torino 21°
Belluno 21°
Asti 22°
Varese 22°
Perugia 22°
Novara 22°
Domani Martedi 16 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 31°
Oristano 31°
Roma 31°
Latina 30°
Siracusa 29°
Mantova 29°
Lucca 29°
Agrigento 28°
Ferrara 28°
Modena 28°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 19°
Campobasso 20°
L'aquila 21°
Enna 22°
Vibo Valentia 22°
Isernia 22°
Matera 22°
Catanzaro 23°
Cosenza 23°
Brindisi 23°