Gelate tardive in Europa: vitigni a rischio

Negli ultimi giorni l’Europa centrale è stata raggiunta da aria fredda che ha provocato un marcato abbassamento delle temperature. In particolare, in alcune zone, le temperature minime hanno raggiunto valori inferiori allo zero, determinando situazioni di rischio per i raccolti e i vigneti.

 

Ad inizio settimana, in particolare Germania, Belgio e Francia hanno sperimentato le temperature più basse in Europa. Le gelate tardive possono essere estremamente pericolose per i raccolti, e in questo periodo, soprattutto per le viti.

Infatti, se pure queste piante resistono in genere alle basse temperature, durante il mese di aprile a causa dello sviluppo dei germogli , risultano estremamente vulnerabili. Le gelate tardive comprometterebbero in modo irreversibile la crescita dei germogli con conseguenti ingenti perdite economiche per le aree vitivinicole.

In queste regioni, conoscendo bene i rischi connessi al freddo, gli agricoltori adottano una serie di strategie per ridurre al minimo i danni.

Protezione vigneti. Photo: Titouan Rimbault Photographe - Auxerre. Fonte: Severe Weather Europe

Protezione vigneti. Photo: Titouan Rimbault Photographe – Auxerre. Fonte: Severe Weather Europe

A Chablis, cittadina famosa per il vitigno Chardonnay,  si è ricorso all’accensione di fuochi controllati, che disposti in modo regolare, tendono a proteggere le piante dal freddo durante la notte. La foto è stata scattata proprio nella regione della Borgogna, ad Auxerre.

Più in generale, durante la notte, soprattutto in caso di cielo sereno,  il terreno riemettendo la radiazione verso l’alto tende a raffreddarsi. Questo fenomeno nei casi più marcati comporta la formazione di un’inversione termica. La temperatura dell’aria, invece di diminuire con l’altezza, aumenta, almeno fino a una certa quota.

Proprio in questi casi, un’altra strategia di difesa delle piante consiste nell’uso di ventilatori antibrina, i quali rimescolano l’aria fredda in basso con quella più calda in alto, diminuendo il rischio di danni alle piante.

Articolo di Stefano Della Fera del 16 Aprile 2019 alle ore 13:51

Altri articoli di approfondimento

Crescono le isole di plastica, scoperta una nel Mar Tirreno

Nuova domenica di maltempo con piogge e rovesci? Sì, ecco dove!

Clima: il plancton marino sta entrando nell’Antropocene

Altro weekend nuova perturbazione: sole, nuvole, piogge e temporali no stop in Italia!

Giornata della biodiversità: in Italia 596 specie rischiano l’estinzione

Nuova settimana ancora maltempo? Diciamo che migliora ma non troppo!

Tonnellate di rifiuti sulle Isole Cocos, “l’ultimo paradiso incontaminato dell’Australia”

Sotto la lente: domenica di maltempo con piogge e rovesci, ecco dove!

I mari europei sono avvelenati da metalli pesanti e sostanze chimiche

Ennesimo weekend col maltempo: questa volta più al centro-nord, ma occhio al sud!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 27 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Foggia 25°
Lecce 24°
Bari 24°
Siracusa 24°
Brindisi 23°
Terni 23°
Catania 22°
Grosseto 22°
Imperia 22°
Vibo Valentia 22°
Le più Fredde
Località T°C
Enna 16°
Belluno 16°
Sassari 16°
L'aquila 16°
Nuoro 16°
Agrigento 17°
Ancona 17°
Fermo 17°
Trapani 17°
Parma 18°
Domani Martedi 28 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Siracusa 26°
Bari 24°
Vercelli 24°
Foggia 24°
Piacenza 24°
Pavia 24°
Lodi 24°
Novara 24°
Alessandria 24°
Catania 24°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 16°
Potenza 16°
Ancona 17°
Isernia 17°
Campobasso 17°
L'aquila 17°
Avellino 17°
Cosenza 18°
Vibo Valentia 18°
Ragusa 18°