Islanda: autorizzato il massacro di 2000 balene entro il 2023

I balenieri islandesi potranno arpionare liberamente balene e balenottere per i prossimi cinque anni. Come in Giappone, l’autorizzazione sfida il divieto della Commissione internazionale sulla base di una presunta attività sostenibile.

 

 

Nonostante il declino globale del mercato di carne di balena e la sempre più diffusa indignazione pubblica nei confronti della caccia, il governo islandese ha stabilito che entro il 2023 i balenieri potranno arpionare 209 balenottere e 217 balene all’anno. Come per il Giappone, che recentemente ha reintrodotto questa pratica obsoleta usando la scappatoia legale della pesca ai fini scientifici, anche in Islanda è stata autorizzata la caccia di questi esemplari secondo un presunto regime sostenibile, sfidando apertamente il divieto da parte della Commissione internazionale per la caccia alle balene.

La decisione di continuare la mattanza di questi innocui mammiferi è stata presa, secondo quanto afferma il governo islandese, sulla base di valide opinioni scientifiche. Secondo queste ricerche la quota di 2000 esemplari in cinque anni è perfettamente sostenibile e in linea con il diritto internazionale, come afferma il ministro islandese per la pesca e l’agricoltura Kristjan Thor Juliusson. La sostenibilità della pesca intensiva, come affermato dal governo islandese, risiederebbe nel fatto che la popolazione di balene nell’Atlantico centro-settentrionale è aumentata costantemente dal 1987, pertanto la caccia fungerebbe da “controllo demografico”, oltre che da attività commerciale. Nessuna giustifica da parte degli attivisti però, che condannano la decisione sottolineando che lo scongiurato rischio di estinzione degli esemplari non costituisce un buon movente per un’attività tanto invasiva e brutale.

Nonostante il calo significativo del consumo e di un mercato sempre meno redditizio, la tradizione della caccia alle balene in Islanda, Giappone e Norvegia continua a sventare i numerosi tentativi di interruzione da parte degli oppositori, suscitando sdegno pubblico e massacrando un numero spaventoso di esemplari, di cui fanno parte, senza eccezioni, anche cuccioli e femmine incinte.

 

balene giappone

Articolo di Erika del 22 Febbraio 2019 alle ore 17:40

Altri articoli di approfondimento

Attenzione venti di scirocco forti in arrivo a Pasquetta accompagnati da sabbia del deserto!

Lungo weekend pasquale inizia bene con sole e caldo, ma resisterà fino a Pasquetta?

Analisi meteo medio termine: weekend di Pasqua molto mite e soleggiato, peggiora a Pasquetta?

Aggiornamento Pasqua e Pasquetta: dura lotta tra vortice maltempo e stabilità!

Primavera in gran spolvero, salgono le temperature in Europa ed in Italia

L’inquinamento marino da plastica costa 2.500 miliardi di dollari all’anno

Gelate tardive in Europa: vitigni a rischio

Tendenza meteo Pasqua e Pasquetta: Italia divisa tra bel tempo e vortice, cosa accadrà?

Inondazioni devastanti in Iran, 77 morti e oltre 200.000 sfollati

Ultime ore instabili con temporali: in settimana rimonta l’anticiclone!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 20 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Firenze 23°
Lucca 23°
Pordenone 23°
Caserta 23°
Pisa 23°
Pistoia 23°
Prato 23°
Grosseto 22°
Trieste 22°
Terni 22°
Le più Fredde
Località T°C
Enna 14°
Ancona 15°
Nuoro 15°
Aosta 15°
Messina 16°
Potenza 16°
Cagliari 16°
Crotone 16°
Campobasso 16°
Catania 16°
Domani Domenica 21 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Pisa 23°
Grosseto 23°
Firenze 23°
Lucca 23°
Pistoia 23°
Terni 23°
Prato 23°
Roma 23°
Palermo 22°
Pordenone 22°
Le più Fredde
Località T°C
Enna 13°
Potenza 14°
Ancona 15°
Nuoro 15°
Aosta 16°
Crotone 16°
Ragusa 16°
Catanzaro 16°
L'aquila 16°
Cagliari 16°