Ufficialmente estinto il primo mammifero a causa dei cambiamenti climatici

L’estinzione del melomys di Bramble Cay è la conferma della realtà degli effetti del cambiamento climatico. In Australia si accendono le critiche sulla superficialità delle dichiarazioni e dei provvedimenti governativi.

 

Melomys Rubicola

 

Il melomys di Bramble Cay (melomys rubicola) è ufficialmente passato dalla categoria “in via di estinzione” a quella di “estinto”. Il piccolo roditore, originario di un’isoletta nello stretto di Torres, tra l’Australia e la Papua Nuova Guinea, è il primo mammifero estinto per cause riconducibili ai cambiamenti climatici. La notizia è stata ufficializzata dal ministro dell’ambiente Melissa Price a tre anni dalla dichiarazione del governo del Queensland, che con la firma di Ian Gynther, dell’Unità Specie Minacciate del Queensland, aveva già messo per iscritto l’estinzione del melomys nel 2016. L’ultimo avvistamento risale infatti a dieci anni fa e la dichiarazione giunge a conferma dell’esito fallimentare delle ricerche avvenute negli ultimi anni.

L’Australia ha il più alto tasso di estinzione di mammiferi al mondo e l’estinzione del melomys dimostra la realtà dei cambiamenti climatici e dei loro effetti. L’ufficializzazione dell’estinzione dell’animale è stata accolta però da diverse critiche per il poco clamore associato alla notizia e molti sono stati gli attacchi contro il governo del negazionista climatico Scott Morrison. “L’estinzione del Melomys di Bramble Cay dovrebbe essere una tragedia nazionale”, afferma la senatrice dei Greens Australia Janet Rice, “l’incapacità del governo Morrison di proteggere i quasi 500 animali australiani minacciati di estinzione è un’assoluta disgrazia. Il dipartimento per l’ambiente dovrebbe condurre una revisione immediata di come è potuto succedere”.

Molti anche i dissensi sul “recovery plan” del 2008 come programma per salvare gli ultimi esemplari rimasti, che asseriva che le conseguenze dei cambiamenti climatici non avrebbero influito significativamente sulla sopravvivenza del melomys. Inoltre, secondo Tim Beshara il piano non è mai stato completato e non ha condotto a nessun risultato se non all’estinzione della specie. “Il melomys di Bramble Cay era un piccolo ratto marrone, ma era il nostro piccolo ratto marrone ed era nostra responsabilità assicurarci che sopravvivesse. E abbiamo fallito”.

Articolo di Erika del 20 Febbraio 2019 alle ore 17:50

Altri articoli di approfondimento

Il 22 aprile torna la Giornata Mondiale della Terra

Orso polare denutrito arriva in un villaggio lontano chilometri dal suo habitat

Attenzione venti di scirocco forti in arrivo a Pasquetta accompagnati da sabbia del deserto!

Lungo weekend pasquale inizia bene con sole e caldo, ma resisterà fino a Pasquetta?

Analisi meteo medio termine: weekend di Pasqua molto mite e soleggiato, peggiora a Pasquetta?

Aggiornamento Pasqua e Pasquetta: dura lotta tra vortice maltempo e stabilità!

Primavera in gran spolvero, salgono le temperature in Europa ed in Italia

L’inquinamento marino da plastica costa 2.500 miliardi di dollari all’anno

Gelate tardive in Europa: vitigni a rischio

Tendenza meteo Pasqua e Pasquetta: Italia divisa tra bel tempo e vortice, cosa accadrà?

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 22 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Palermo 27°
Grosseto 25°
Terni 25°
Trapani 24°
Roma 24°
Sassari 24°
Firenze 24°
La Spezia 23°
Pisa 23°
Lucca 23°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 11°
Cuneo 13°
Catanzaro 15°
Matera 15°
Ancona 15°
Fermo 15°
Crotone 15°
Cagliari 15°
Belluno 16°
Aosta 16°
Domani Martedi 23 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Palermo 24°
Ragusa 24°
Bari 24°
Cosenza 24°
Agrigento 23°
Foggia 23°
Siracusa 23°
Matera 22°
Vibo Valentia 22°
Enna 21°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 12°
Aosta 12°
Belluno 13°
Cuneo 13°
Rieti 14°
Biella 14°
Isernia 14°
Campobasso 14°
Varese 14°
Viterbo 14°