Situazione critica in Sardegna, localmente oltre 200 mm dalla mezzanotte

Oltre 40.000 fulmini caduti e 200 mm accumulati dalla mezzanotte. Sono questi i numeri che descrivono la tragica situazione in cui si trova la Sardegna, dove intensi nubifragi e temporali si sono sviluppati dalla nottata e continuano ad insistere in queste ore. 

L’immagine sottostante mostra le fulminazioni rilevate dalla mezzanotte di oggi: ogni punto rappresenta una scarica mentre il colore rappresenta il momento in cui è stata rilevata (rosso più recente, giallo più vecchio). È immediato come proprio la Sardegna meridionale ed il mar di Sardegna siano stati i principali protagonisti di questa prima ondata di maltempo.

Fulminazioni misurate dalla mezzanotte

Fulminazioni misurate dalla mezzanotte

La mappa delle precipitazioni accumulate nello stesso periodo mostra un quadro molto simile anche se non permette di distinguere gli estremi che, in questo caso, sono estremamente localizzati.

Mappa precipitazioni

Mappa precipitazioni

In alcune località del cagliaritano e del nuorese sono infatti caduti oltre 150 mm in poche ore, come testimonia il grafico sottostante, dove vengono rappresentate le piogge accumulate nel comune di Tertenia, piccolo paese nel Nuorese.

Pioggi accumulata alla stazione di Tertenia

Pioggi accumulata alla stazione di Tertenia

Le piogge intense hanno causato l’esondazione di diversi fiumi, come il rio Gutturu Mannu, mostrato nel video sottostante.

Al momento fortunatamente non si registrano vittime, anche grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco che hanno chiuso la strada statale 195 Cagliari-Capoterra danneggiata dall’alluvione.

SS195 Cagliari-Capoterra danneggiata dall'alluvione

SS195 Cagliari-Capoterra danneggiata dall’alluvione

Articolo di Guido Cioni del 10 Ottobre 2018 alle ore 17:46

Altri articoli di approfondimento

Ancora anticiclone con bel tempo sull’Italia, poi nel weekend irruzione fredda al centro-sud!

Asteroide sfiora la Terra mentre brilla la Superluna di Neve, accade oggi

Sole e stabilità dominano la settimana: nel weekend torna il gelo russo?

I cicloni mediterranei saranno meno frequenti, ma più devastanti

Forte espansione dell’alta pressione sull’Italia : zero termico “alle stelle” su Alpi e Appennini!

Uccisa dalla plastica: ecco cosa conteneva lo stomaco della tartaruga marina spiaggiata nel Cilento

Weekend all’insegna di tanto sole: nord più caldo del sud, ecco i dettagli!

Perché gli orsi polari stanno invadendo le città

Mercoledì il clou dell’irruzione fredda al centro-sud : forti venti e freddo intenso!

Rinascita a Chernobyl: la fauna selvatica prospera nella zona di esclusione

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 20 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Cuneo
Foggia 16°
Benevento 16°
Oristano 15°
Alessandria 15°
Asti 15°
Caserta 15°
Torino 15°
Vercelli 15°
Trento 15°
Le più Fredde
Località T°C
Messina 11°
Belluno 11°
Vibo Valentia 11°
Campobasso 11°
Ancona 11°
Potenza 11°
Savona 11°
L'aquila 11°
Fermo 11°
Enna 12°
Domani Giovedi 21 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 17°
Alessandria 17°
Asti 16°
Terni 16°
Firenze 16°
Caserta 16°
Benevento 16°
Modena 16°
Piacenza 16°
Parma 16°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 10°
Messina 11°
Cuneo 11°
Campobasso 11°
Belluno 11°
Vibo Valentia 11°
Ancona 12°
L'aquila 12°
Enna 12°
Livorno 12°