Situazione critica in Sardegna, localmente oltre 200 mm dalla mezzanotte

Oltre 40.000 fulmini caduti e 200 mm accumulati dalla mezzanotte. Sono questi i numeri che descrivono la tragica situazione in cui si trova la Sardegna, dove intensi nubifragi e temporali si sono sviluppati dalla nottata e continuano ad insistere in queste ore. 

L’immagine sottostante mostra le fulminazioni rilevate dalla mezzanotte di oggi: ogni punto rappresenta una scarica mentre il colore rappresenta il momento in cui è stata rilevata (rosso più recente, giallo più vecchio). È immediato come proprio la Sardegna meridionale ed il mar di Sardegna siano stati i principali protagonisti di questa prima ondata di maltempo.

Fulminazioni misurate dalla mezzanotte

Fulminazioni misurate dalla mezzanotte

La mappa delle precipitazioni accumulate nello stesso periodo mostra un quadro molto simile anche se non permette di distinguere gli estremi che, in questo caso, sono estremamente localizzati.

Mappa precipitazioni

Mappa precipitazioni

In alcune località del cagliaritano e del nuorese sono infatti caduti oltre 150 mm in poche ore, come testimonia il grafico sottostante, dove vengono rappresentate le piogge accumulate nel comune di Tertenia, piccolo paese nel Nuorese.

Pioggi accumulata alla stazione di Tertenia

Pioggi accumulata alla stazione di Tertenia

Le piogge intense hanno causato l’esondazione di diversi fiumi, come il rio Gutturu Mannu, mostrato nel video sottostante.

Al momento fortunatamente non si registrano vittime, anche grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco che hanno chiuso la strada statale 195 Cagliari-Capoterra danneggiata dall’alluvione.

SS195 Cagliari-Capoterra danneggiata dall'alluvione

SS195 Cagliari-Capoterra danneggiata dall’alluvione

Articolo di Guido Cioni del 10 Ottobre 2018 alle ore 17:46

Altri articoli di approfondimento

Ultima settimana di giugno tra sole, picchi di 40° e qualche temporale pomeridiano!

Ondata di caldo in Europa: quali temperature si raggiungeranno?

Onu: il nostro pianeta rischia un “apartheid climatico”

Maggio 2019 è il quarto più caldo di sempre su scala globale!

Trovata su Marte una grande quantità di metano, ma chi lo produce?

Cronaca meteo: devastanti grandinate in Emilia, feriti ed ingenti danni!

Marine litter: dagli Usa l’imballaggio commestibile per i pesci

Russia: orche e beluga saranno liberati dal “carcere dei cetacei”

“Sepolte” nel permafrost, le antiche malattie potrebbero tornare alla luce

Sotto la lente: sabato in parte instabile con piogge e rovesci sparsi, ecco dove!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Giovedi 27 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Asti 39°
Alessandria 39°
Vercelli 38°
Torino 38°
Pavia 38°
Mantova 37°
Novara 37°
Ferrara 37°
Milano 37°
Lodi 37°
Le più Fredde
Località T°C
Cagliari 25°
Trapani 26°
Messina 26°
Vibo Valentia 27°
Pescara 27°
Brindisi 27°
Ancona 27°
Crotone 28°
Livorno 28°
Genova 28°
Domani Venerdi 28 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 38°
Imperia 37°
Caserta 36°
Viterbo 36°
Benevento 36°
Terni 35°
Foggia 35°
Nuoro 35°
Pisa 35°
Frosinone 35°
Le più Fredde
Località T°C
Trapani 25°
Ancona 25°
Belluno 26°
Fermo 26°
Messina 27°
Pescara 27°
Vibo Valentia 27°
Rimini 27°
Ravenna 28°
Macerata 28°