Giovedì forte maltempo al nord-ovest : nubifragi e accumuli pluviometrici localmente notevoli!

Una forte perturbazione sta interessando in queste ore la Sardegna e nella giornata di domani, giovedì 11 Ottobre, sarà il turno anche del nord-ovest dove sono attesi forti rovesci e possibili nubifragi, segnatamente su Piemonte e Liguria. Su quest’ultima regione sono attesi gli accumuli pluviometrici più elevati : localmente anche oltre i 150 mm!

GFS_GEOPOT

Configurazione barica prevista per le primissime ore di Giovedì 11 Ottobre. GFS – Meteociel -

Un vasto e forte campo di alta pressione interessa parzialmente l’Italia e buona parte dell’Europa orientale, ivi con i massimi pressori al suolo più elevati. Il flusso perturbato risulta molto attivo in Atlantico, con una profondissima depressione ad ovest dell’Irlanda. Tuttavia un’insidiosa goccia fredda è riuscita ad isolarsi, da giorni, sulla Spagna orientale, tendendo ad acquisire sempre più energia dalla disposizione delle correnti e dalle temperature superficiali marine ancora molto elevate e oltre la norma. Nella giornata di ieri, mercoledì 9 ottobre, ha interessato in modo particolare e con violenza inaudita le Baleari, provocando alluvioninubifragi e purtroppo anche la perdita di vite umane. Nelle ultime ore l’intensa perturbazione, sta interessando la Sardegna meridionale con fortissimi rovesci temporaleschi e nubifragi che hanno scaricato anche più di 200 mm nel Cagliaritano.

image_satellite

Immagine satellitare di questo pomeriggio, mercoledì 10 Ottobre.

Il forte campo di alta pressione presente più ad est, favorisce un’evoluzione molto lenta della perturbazione verso levante, perturbazione che è accompagnata da correnti di Scirocco che si caricano di vapore acqueo su mari ancora decisamente caldi, finendo per generare la formazione di imponenti nubi temporalesche a sviluppo verticale, apportatrici di nubifragi e forti rovesci temporaleschi con accumuli pluviometrici localmente molto imponenti, specie sulle aree orograficamente esposte.

L’intenso e vasto fronte perturbato, nelle prossime ore, si sposterà molto lentamente verso nord-est, andando ad interessare nella giornata di domani, giovedì 11 ottobre, soprattutto il nord-ovest dell’Italia. Andiamo, a tal proposito, a visionare un’immagine modellistica ad alta risoluzione del LAM ARW 3km su base ECM, indicante l’accumulo pluviometrico previsto sull’Italia per l’intera giornata (24 ore) di domanigiovedì 11 ottobre :

LAM_ECM_ARW

Accumuli pluviometrici previsti nelle 24 ore di giovedì 11 Ottobre. Fonte : Consorzio Lamma

Notiamo che nelle 24 ore di giovedì, (ovvero dalla prossima mezzanotte e fino alla mezzanotte di venerdì), sono attesi accumuli pluviometrici imponenti sulla Liguria dove potrebbero cadere localmente anche più di 150 mm! Sono attesi, localmente, forti nubifragi, prestare attenzione! Forte maltempo, con rovesci temporaleschi molto forti, previsto anche sul Piemonte, dove sono attesi accumuli pluviometrici localmente oltre i 60-70 mm. Anche Lombardia occidentale,  ovest Emilia, Toscana settentrionale saranno interessate dal maltempo, seppur in forma minore rispetto alla Liguria.  Su tali aree gli accumuli più elevati (fino a 50-60 mm) sono attesi tra Lombardia sud-occidentale ed Emilia occidentale.

Forte maltempo in mare sul medio Tirreno, segnatamente ad est della Sardegna, con rovesci molto forti attesi anche sulla parte centro-orientale dell’Isola. Forte maltempo anche sulla Corsica.

In tutte le aree che abbiamo menzionato si prega di prestare attenzione e di seguire, nel dettaglio, le allerte e le disposizioni diramate dalla Protezione Civile.

Articolo di Alberto Fucci del 10 Ottobre 2018 alle ore 17:32

Altri articoli di approfondimento

Ancora anticiclone con bel tempo sull’Italia, poi nel weekend irruzione fredda al centro-sud!

Asteroide sfiora la Terra mentre brilla la Superluna di Neve, accade oggi

Sole e stabilità dominano la settimana: nel weekend torna il gelo russo?

I cicloni mediterranei saranno meno frequenti, ma più devastanti

Forte espansione dell’alta pressione sull’Italia : zero termico “alle stelle” su Alpi e Appennini!

Uccisa dalla plastica: ecco cosa conteneva lo stomaco della tartaruga marina spiaggiata nel Cilento

Weekend all’insegna di tanto sole: nord più caldo del sud, ecco i dettagli!

Perché gli orsi polari stanno invadendo le città

Mercoledì il clou dell’irruzione fredda al centro-sud : forti venti e freddo intenso!

Rinascita a Chernobyl: la fauna selvatica prospera nella zona di esclusione

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 20 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Cuneo
Foggia 16°
Benevento 16°
Oristano 15°
Alessandria 15°
Asti 15°
Caserta 15°
Torino 15°
Vercelli 15°
Trento 15°
Le più Fredde
Località T°C
Messina 11°
Belluno 11°
Vibo Valentia 11°
Campobasso 11°
Ancona 11°
Potenza 11°
Savona 11°
L'aquila 11°
Fermo 11°
Enna 12°
Domani Giovedi 21 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 17°
Alessandria 17°
Asti 16°
Terni 16°
Firenze 16°
Caserta 16°
Benevento 16°
Modena 16°
Piacenza 16°
Parma 16°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 10°
Messina 11°
Cuneo 11°
Campobasso 11°
Belluno 11°
Vibo Valentia 11°
Ancona 12°
L'aquila 12°
Enna 12°
Livorno 12°