Michael, nuovo uragano nel Golfo del Messico minaccia Florida e Georgia

Sono passati più di 10 anni da quando l’uragano Katrina si gettò, contro ogni aspettativa, nel golfo del Messico traghettando il suo contenuto di piogge torrenziali e venti oltre i 250 km/h verso New Orleans e causando oltre 100 miliardi di dollari in danni e quasi 2000 vittime.  Dopo Katrina numerosi uragani hanno attraversato il golfo del Messico, senza però lasciare la stessa scia di distruzione, probabilmente anche grazie alla migliore strategia di prevenzione messa in atto negli anni successivi. Nelle prossime ore un uragano formatosi solo pochi giorni fa attraverserà il golfo del Messico, ripiegando successivamente verso est andando ad interessare Florida e Georgia. 

Immagine satellitare dell'uragano Michael

Immagine satellitare dell’uragano Michael

Michael, questo è il nome del ciclone tropicale attivo nei pressi di Cuba, è attualmente caratterizzato da venti con raffiche fino a 150 km/h ma è previsto intensificarsi nelle prossime ore grazie al passaggio sulle acque calde del golfo del Messico. L’immagine sottostante mostra l’andamento dei venti associati a questo sistema tropicale nei prossimi giorni. Risulta interessante notare lo “spread” tra i diversi modelli: mentre alcuni prevedono una debole intensificazione fino ad un sistema di categoria 1, alcuni individuano probabilità del raggiungimento di un sistema di categoria 3 con venti oltre 180 km/h.

Previsione dell'intensità dell'uragano Michael

Previsione dell’intensità dell’uragano Michael

Un’incertezza legata proprio alla impossibilità di individuare, almeno al momento, la traiettoria di questo sistema. Un leggero spostamento del ciclone verso ovest potrebbe infatti portare Michael verso la parte più aperta del golfo, fornendo quindi maggiore energia per l’intensificazione del ciclone. Indipendentemente dalla precisa traiettoria che intraprenderà Michael il rischio inondazioni rimane molto alto. Per capire perché basta dare un’occhiata alla seguente animazione che mostra la previsione delle precipitazioni accumulate dall’inizializzazione del modello (le ore 8 europee di oggi, lunedì 8 ottobre). Notate la scia di valori oltre 300 mm che accompagnano il movimento del ciclone, una scia che si estende persino sulla costa est, dove Michael probabilmente andrà incontro ad una nuova fase di intensificazione. 

Animazione della previsione delle piogge accumulate che mostra la traiettoria dell’uragano Michael

Articolo di Guido Cioni del 08 Ottobre 2018 alle ore 15:52

Altri articoli di approfondimento

Nuove possibilità per nevicate in pianura mercoledì, stavolta al nord-ovest

Perturbazioni no stop sull’Italia: in settimana ancora maltempo e neve!

Notte bianca al centro-nord: tanta neve e accumuli in pianura [ FOTO e VIDEO] !

Aggiornamento neve al nord Italia domenica sera-lunedì mattina: dove sarà più probabile?

Le alluvioni in Europa hanno causato oltre 150 vittime, ecco i dati ufficiali

Sabato arriva la neve al centro-sud anche a quote basse : gli ultimi dettagli!

Cronaca meteo inverno: neve fino in collina e ancora fiocca al centro [FOTO]

Nevicate fino in pianura nelle prossime ore e per venerdì? Sì, ecco dove!

Weekend invernale in arrivo: nuove perturbazioni, pioggia, ma soprattutto neve!

Inquinamento: Italia al primo posto in Europa per morti premature

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 18 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Firenze 10°
Lucca
Trieste
Terni
Cosenza
Avellino
Prato
Matera
Ravenna
Trento
Le più Fredde
Località T°C
La Spezia 10°
Brindisi 10°
Vibo Valentia 10°
Lecce 10°
Pisa 10°
Nuoro 10°
Genova 11°
Frosinone 11°
Bari 11°
Benevento 11°
Domani Mercoledi 19 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Pisa 10°
Chieti 10°
Matera 10°
Viterbo 10°
Firenze 10°
Fermo 10°
Lucca
Ravenna
Ascoli Piceno
Isernia
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo
Vibo Valentia 10°
Enna 10°
Frosinone 10°
Avellino 11°
Terni 11°
Rimini 11°
La Spezia 11°
Genova 11°
Imperia 12°