Nevicata record a Mosca, mezzo metro di neve accumulato nel weekend

Più di 800 voli cancellati, oltre 2000 alberi caduti, circa 60000 abitazioni prive di energia elettrica, scuole chiuse. Sono queste le conseguenze delle intense nevicate che hanno interessato nel weekend l’area metropolitana di Mosca e le regioni circostanti. In poco più di 24 ore il manto nevoso ha raggiunto il mezzo metro facendo registrare intensità record in numerose stazioni di rilevamento. Ma cosa ha causato questo evento, a detta degli stessi russi, eccezionale? 

Quando pensiamo al continente russo una delle prime cose che viene in mente è sicuramente il rigido clima invernale caratterizzato da temperature costantemente sotto zero ed intense nevicate. Ed in effetti la climatologia caratteristica di questa regione non smentisce i più comuni stereotipi. Tuttavia la nevicata che ha interessato nel weekend Mosca e zone limitrofe ha dell’eccezionale e potrebbe aver battuto record di intensità grazie alla breve durata che ha caratterizzato questo evento.

Piazza Rossa, Mosca, 4 Febbraio

Piazza Rossa, Mosca, 4 Febbraio

Le foto che vi mostriamo di seguito mostrano la portata dei fenomeni nevosi nella capitale ed in altre località in un raggio di 200 km.

Una suora remove la neve di fronte al cancello del convento Bogoslovsky a circa 190 km da Mosca, 4 Febbraio

Una suora remove la neve di fronte al cancello del convento Bogoslovsky a circa 190 km da Mosca, 4 Febbraio

Mosca, 4 Febbraio 2018

Mosca, 4 Febbraio 2018

Mosca, 4 febbraio 2018

Mosca, 4 febbraio 2018

Mosca, 5 Febbraio

Mosca, 5 Febbraio

Secondo dati ufficiali solo nella giornata domenica sono caduti 22 cm che, unendosi a quelli già presenti, ha fatto salire l’accumulo oltre 40 cm. Stando alle autorità questo evento ha superato in intensità il record risalente al 1957. Dando un’occhiata alle temperature ed alle precipitazioni misurate in una città situata 70 cm a sud-est di Mosca è possibile notare l’impressionante calo di temperatura dai 0°C di sabato ai -15°C di domenica le costante precipitazioni nevose.

Andamento dei parametri meteorologici in una stazione vicina all'area metropolitana di Mosca

Andamento dei parametri meteorologici in una stazione vicina all’area metropolitana di Mosca

La causa del calo di temperature, così come l’insistenza delle nevicate,  è da attribuirsi all’approfondirsi di una bassa pressione che vediamo ben raffigurata nell’immagine satellitare sottostante riferita alla mattinata di domenica.

Immagine satellitare della depressione attiva su Mosca insieme alle temperature misurate

Immagine satellitare della depressione attiva su Mosca insieme alle temperature misurate

Analizzando la stessa immagine con sovrapposti i venti vicino alla superficie è facile comprendere la formazione delle precipitazioni. I venti provenienti da sud, presenti nel quadrante sud-orientale della depressione, hanno portato aria calda ed umida (temperature positive nell’immagine precedente) a scontrarsi contro l’aria gelida proveniente da nord-est (temperature in doppia cifra negativa).

Immagine satellitare della depressione attiva su Mosca insieme ai venti previsti alla quota isobarica di 950 hPa

Immagine satellitare della depressione attiva su Mosca insieme ai venti previsti alla quota isobarica di 950 hPa

Questo scontro è avvenuto proprio nei pressi di Mosca, come mostrato efficacemente dall’immagine sovrastante.

Nei prossimi giorni le condizioni tenderanno a migliorare parzialmente anche se le temperature rimarranno abbondantemente in campo negativo. 

Articolo di Guido Cioni del 06 Febbraio 2018 alle ore 16:40

Altri articoli di approfondimento

Alla ricerca del freddo d’estate

Agosto bollente nel mar Baltico, caldo come le acque del Mediterraneo

L’influenza delle eruzioni vulcaniche sul sistema climatico

Intensi temporali previsti nelle prossime ore al nord-ovest, tutti i dettagli

Mari sporchi e inquinati? Ecco dove!

Analisi meteo medio-lungo termine : break temporalesco a cavallo del Ferragosto, poi nuova fase stabile?

Weekend passerà con afa, sole e pochi temporali: Ferragosto pericolo maltempo in arrivo!

Meteo amarcord : Il caldo record in Italia dell’Agosto 2017!

Luglio 2018 più caldo della norma su gran parte dell’Europa!

Settimana con sole e nuovo forte caldo, pochi temporali: ferragosto è però a rischio!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 19 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Treviso 34°
Bologna 33°
Alessandria 33°
Ferrara 33°
Grosseto 33°
Mantova 33°
Pisa 33°
Padova 33°
Parma 32°
Pordenone 32°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 25°
Messina 25°
Cagliari 25°
Nuoro 26°
Campobasso 26°
Potenza 26°
Vibo Valentia 26°
Cosenza 27°
Trapani 27°
Sassari 27°
Domani Lunedi 20 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Treviso 35°
Grosseto 34°
Pisa 34°
Alessandria 34°
Ferrara 34°
Bologna 34°
Rovigo 33°
Modena 33°
Padova 33°
Trieste 33°
Le più Fredde
Località T°C
Enna 24°
Messina 25°
Ragusa 25°
Potenza 25°
L'aquila 25°
Campobasso 26°
Cagliari 26°
Vibo Valentia 26°
Trapani 26°
Nuoro 27°