Temporali e grandinate in America Latina, distrutte auto in Argentina

Nella giornata di lunedì alcune zone dell’America Latina, al confine tra Argentina e Paraguay, sono state interessate dallo sviluppo di intensi temporali. L’immagine satellitare acquisita nel tardo pomeriggio dello scorso 8 ottobre (ora locale) mostra in modo evidente la presenza di nubi temporalesche con temperature alla sommità prossime ai -90°C. Si tratta di un valore decisamente basso sintomo di correnti ascensionali molto forti.

Immagine satellitare nel campo dell'infrarosso che mostra i temporali tra Paraguay ed Argentina

Immagine satellitare nel campo dell’infrarosso che mostra i temporali tra Paraguay ed Argentina

Al suolo la potenza dei temporali si è manifestata con intense grandinate all’interno delle quali sono stati rinvenuti chicchi di diametro fino a 10 cm. Le testimonianze fotografiche che vi proponiamo di seguito parlano da sole.

Danni alle auto in Argentina

Danni alle auto in Argentina

La dimensione  dei chicchi di grandine a Corrientes, Argentina

La dimensione dei chicchi di grandine a Corrientes, Argentina

Ma cosa ha favorito la formazione di fenomeni temporaleschi così intensi? 

Nonostante manchino dati misurati localmente le elaborazioni dei modelli di previsione globali possono fornirci qualche indizio. La mappa della temperatura potenziale equivalente mostrata di seguito permette infatti di riconoscere una risalita di aria fredda presente sulla parte meridionale dell’Argentina, dovuta al passaggio di una bassa pressione in quota, che va a scontrarsi con l’aria calda ed umida spinta verso sud dalle zone tropicali.  

Temperatura potenziale equivalente e geopotenziali a 850 hPa

Temperatura potenziale equivalente e geopotenziali a 850 hPa

La mappa di umidità relativa e dei venti evidenzia il risultato di questo contrasto: una zona caratterizzata da aria molto umida e da una convergenza dei venti proprio a ridosso del confine tra Argentina e Paraguay. Sono probabilmente queste le condizioni che hanno favorito la formazione dei temporali che in queste aree necessitano di una semplice “scintilla” per usare il carburante fornito da aria molto calda ed umida vicino alla superficie.

Geopotenziali a 850 hPa e umidità relativa a 700 hPa

Geopotenziali a 850 hPa e umidità relativa a 700 hPa

 

Articolo di Guido Cioni del 11 Ottobre 2017 alle ore 10:40

Altri articoli di approfondimento

Perturbazione con Pioggia e Freddo: Weekend invernale scoppiettante!

Tanta pioggia in arrivo domani sul Centro Italia : le ultimissime!

Lunedì oltre 300 mm di pioggia tra Liguria, Toscana ed i crinali appenninici

L’Indicatore di forza del Vortice Polare in Stratosfera : il NAM

Scontro nei cieli emiliani, oltre 13°C di differenza in meno di 20 km

Gelicidio, un termine con il quale c’è poco da scherzare…

Esondazioni in Liguria ed Emilia-Romagna: molti comuni in Allerta [FOTO]

Neve fino in pianura: Milano, Torino e altre città Imbiancate [FOTO]

Tanta Neve e Gelate nella notte: la Settimana inizia con allerte meteo, poi migliora!

Nevica su molte zone del nord. LE IMMAGINI

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 15 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Lodi 10°
L'aquila 10°
Gorizia 10°
Milano 10°
Brescia
Udine
Potenza
Bergamo
Cuneo
Como
Le più Fredde
Località T°C
Aosta
Verona 10°
Pavia 10°
Torino 10°
Piacenza 10°
Novara 10°
Pordenone 10°
Perugia 11°
Cremona 11°
Campobasso 11°
Domani Sabato 16 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Firenze 10°
Teramo 10°
Alessandria 10°
Asti 10°
Prato 10°
Ferrara 10°
Isernia 10°
Terni
Rovigo
Rimini
Le più Fredde
Località T°C
Aosta
Frosinone 10°
Chieti 10°
Ravenna 10°
Sassari 10°
Genova 10°
Avellino 10°
Pistoia 10°
Ancona 10°
Ascoli Piceno 11°