Analisi medio-lungo termine: caldo intenso ancora protagonista nella prima settimana di luglio

Nuovo rinforzo del promontorio sub-tropicale per la prima settimana di luglio con l’avvezione di aria molto calda proveniente dall’entroterra nord-africano. Per un possibile cambiamento, dettato dal probabile arrivo di correnti più fresche dai quadranti settentrionali, bisognerà attendere dopo il 7 luglio.

Continuerà il caldo molto intenso sull’Italia anche nella prima settimana di luglio, a causa di una nuova espansione e rinforzo del promontorio sub-tropicale con avvezione di aria molto calda proveniente dall’entroterra nord-africano. Le cartine dei principali modelli meteorologici sono concordi in tal senso, difatti si scorge la persistenza di circolazioni depressionarie tra Isole Britanniche, Portogallo e parte della Francia con la discesa di aria molto fresca di origine polare-marittima su tali aree. Tali impostazioni sinottiche continueranno a provocare la fisiologica espansione, più ad est, del promontorio sub-tropicale in direzione proprio dell’Italia e di parte dell’Europa orientale, con aria molto calda proveniente dall’entroterra nord-africano. Ecco a tal proposito delle cartine relative all’ultimo run mattutino di ECMWFche evidenzia altezze geopotenziali a 500hPa e isoterme a 850hPa molto elevate:

Altezza geopotenziali a 500hPa e pressione al suolo per lunedì 4 luglio. ECMWF – Meteociel –
Temperature a 850hPa previste per lunedì 4 luglio. ECMWF – Meteociel –
Temperature a 850hPa previste per martedì 5 luglio sull’Italia.ECMWF – Meteociel –

Fino al 6 luglio, dunque, sono attese condizioni di tempo in prevalenza stabile e soleggiato su tutta Italia, ad eccezione di qualche rovescio pomeridiano limitato segnatamente alle aree alpine e prealpine. Temperature elevate e al di sopra delle medie tipiche del periodo, con massime localmente prossime ai 40°C sulle aree pianeggianti interne, soprattutto del centro-sud.

A partire dal 7 luglio si assisterà all’espansione dell’alta pressione delle Azzorre sulle Isole Britanniche e Penisola Iberica con conseguenziale discesa, sul suo bordo orientale, di correnti più fresche settentrionali che potrebbero provocare un parziale arretramento del promontorio sub-tropicale nord-africano verso latitudini più meridionali. Sarà probabile dunque un calo delle temperature sulla nostra Penisola, su valori in linea con le medie tipiche del periodo, o lievemente al di sotto al nord-est, sul versante adriatico e al sud:

Altezza geopotenziali a 500hPa e pressione al suolo per venerdì 8 luglio. ECMWF – Meteociel –
Temperature a 850hPa previste per venerdì 8 luglio. ECMWF – Meteociel –

L’evoluzione sinottica descritta è in linea anche con le rispettive Ensamble ECMWF; ad esempio si allegano quelle relative a Roma:

ENSAMBLE ECMWF00Z. Fonte: wetterzentrale.de

Essendo una linea di tendenza oltre una settimana, e quindi suscettibile ancora a ricalcoli modellistici, ci sarà bisogno di diverse conferme in merito, soprattutto per quanto concerne il possibile calo termico dopo la prima settimana di luglio.

Articolo di Alberto Fucci del 29 Giugno 2022 alle ore 13:20

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 15 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 35°
Palermo 35°
Oristano 34°
Sassari 34°
Ferrara 34°
Bologna 34°
Rovigo 34°
Piacenza 34°
Cremona 34°
Modena 33°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 25°
Aosta 25°
Genova 26°
Belluno 26°
Sondrio 26°
Salerno 27°
Livorno 27°
La Spezia 27°
Ancona 27°
Biella 27°
Domani Martedi 16 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 37°
Palermo 36°
Bari 35°
Ferrara 35°
Bologna 35°
Agrigento 35°
Matera 35°
Lecce 35°
Piacenza 34°
Cremona 34°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 25°
Savona 25°
Ancona 26°
Genova 26°
Belluno 27°
Pescara 27°
Livorno 27°
Biella 27°
Sondrio 28°
L'aquila 28°