Gli scienziati hanno rilevato strani segnali radio vicino alla Terra

Qualcosa sta emettendo un tipo di onde radio mai osservate prima.

Ogni 18 minuti un oggetto sconosciuto a soli 4.000 anni luce di distanza dalla Terra sta emettendo onde radio che lampeggiano per circa 30-60 secondi. Ciò che gli astronomi stanno osservando non corrisponde ad alcun profilo conosciuto di un oggetto cosmico, il che ha suscitato sorpresa e molti interrogativi.

L’oggetto sconosciuto è stato chiamato GLEAM-X J162759.5-523504.3. Secondo gli esperti il nostro nuovo “vicino di casa” nella galassia potrebbe essere una magnetar o, con meno probabilità, una nana bianca, entrambe stelle morenti. Gli oggetti luminosi pulsanti sono piuttosto comuni nello spazio e includono supernove, buchi neri, pulsar e altri bagliori stellari.

Tuttavia, gli astronomi non hanno mai visto nessun oggetto cosmico finora che si comportasse come quello individuato nei dati del radiotelescopio Murchison Widefield Array (MWA) nell’Australia occidentale. Hanno rilevato 71 impulsi provenienti dall’oggetto, più piccolo del Sole ma molto luminoso, e hanno scoperto che la sua emissione è altamente polarizzata, suggerendo che la sua sorgente abbia un campo magnetico straordinariamente forte.

Le analisi sembrano condurre all’ipotesi che si tratti di una magnetar, una stella di neutroni generata dal collasso di una stella molto massiccia. Una magnetar ha un campo magnetico circa 1.000 volte più potente di una tipica stella di neutroni e un quadrilione di volte più potente della Terra. Le lunghe pulsazioni della stella potrebbero suggerire che si tratti di una forma di magnetar mai osservata prima, detta appunto “a periodo ultra lungo”.

“Nessuno si aspettava di rilevarne direttamente una come questa perché non credevamo che fossero così luminose”, ha detto l’astrofisica Natasha Hurley-Walker della Curtin University dell’International Center for Radio Astronomy Research (ICRAR) in Australia. “In qualche modo sta convertendo l’energia magnetica in onde radio in modo molto più efficace di qualsiasi cosa abbiamo visto prima”.

È comunque possibile che l’oggetto sia qualcos’altro, come una nana bianca. Nel frattempo gli astronomi stanno continuando a monitorare la regione per saperne di più sul misterioso oggetto. “Più rilevamenti ci diranno se questo è stato un evento raro una tantum o si tratta di una nuova vasta popolazione che non avevamo mai notato prima”, osserva Hurley-Walker nello studio pubblicato su Nature.

Articolo di Erika del 28 Gennaio 2022 alle ore 11:08

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 20 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Ferrara 30°
Mantova 30°
Modena 30°
Rovigo 30°
Piacenza 30°
Foggia 30°
Cremona 29°
Lodi 29°
Parma 29°
Bologna 29°
Le più Fredde
Località T°C
Vibo Valentia 20°
Savona 20°
Ancona 20°
Messina 21°
Cagliari 21°
Trapani 21°
Genova 21°
Livorno 21°
Catania 21°
Brindisi 22°
Domani Sabato 21 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Mantova 32°
Rovigo 32°
Cremona 32°
Ferrara 32°
Piacenza 32°
Lodi 32°
Padova 32°
Vicenza 32°
Parma 31°
Modena 31°
Le più Fredde
Località T°C
Vibo Valentia 19°
Savona 20°
Messina 20°
Genova 21°
Cagliari 21°
Livorno 21°
Trapani 21°
Ancona 22°
La Spezia 22°
Cosenza 23°