Nuovo dietro-front dell’inverno nel weekend: tanto sole e caldo, ma con freddo serale!

Una grossa cellula di alta pressione di matrice azzorriana posiziona i suoi massimi tra l’Inghilterra meridionale, la Francia e le regioni settentrionali italiane. E’ un anticiclone di natura sub tropicale che porterà stabilità e clima più mite quando gli ultimi refoli freddi da nordest si saranno esauriti. Ciò accadrà soprattutto da venerdì e ancor più nel weekend. Gli faranno da contorno delle nebbie e delle foschie nelle ore più fredde ma non diffuse in quanto su buona parte del nostro territorio resterà ancora in auge una certa ventilazione. Vediamo allora quale sarà l’evoluzione fino al weekend.

Plot

METEO VENERDÌ 14: tempo stabile e soleggiato su tutta l’Italia. Da segnalare qualche locale foschia o banco di nebbia all’alba sulla Sardegna e nelle valli del centro. Temperature in lieve ulteriore aumento soprattutto in quota. Venti deboli o moderati settentrionali.

METEO WEEKEND: si rinnovano condizioni di cieli sereni o poco nuvolosi su tutta la Penisola. Da segnalare solo qualche foschia o banco di nebbia di notte e fino all’alba nelle valli del centro che soprattutto domenica potranno dar luogo durante il sollevamento a qualche annuvolamento tra la Toscana e la Liguria orientale. Nuvolosità insistente ma non importante potrebbe insistere sia sabato che domenica tra nord Sicilia e bassa Calabria. Temperature in lieve e ulteriore rialzo ovunque, spesso sopra media.

TENDENZA 17-20 GENNAIO – In una prima fase non potrebbero esserci tentativi di riportare l’inverno sul Mediterraneo e più in generale su tutta l’Europa centro occidentale e meridionale saranno fruttuosi in quanto la cellula di alta pressione non avrà grandi possibilità di spostarsi verso ovest e far scivolare verso di noi le correnti artiche. L’Italia resterebbe ancora pienamente immersa nella matrice anticiclonica con tempo stabile anche se non ovunque soleggiato. A causa di qualche infiltrazione umida alle basse latitudini saranno infatti possibili degli annuvolamenti sulle regioni del Sud ma senza conseguenze in termini di precipitazioni. Anche le foschie e le nebbie seppur non diffuse potrebbero portare qualche disturbo sulle regioni centro settentrionali. Il contesto climatico sarebbe mite con inversioni termiche e temperature in quota al di sopra delle medie.

Plot

Articolo di Gerardo Giordano del 13 Gennaio 2022 alle ore 19:57

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 28 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Enna 10°
Biella 10°
Udine 10°
Isernia 10°
Teramo 10°
Trieste 10°
Perugia
Fermo
Macerata
Chieti
Le più Fredde
Località T°C
Ascoli Piceno 10°
Lecco 10°
Bergamo 10°
Cosenza 10°
Vibo Valentia 11°
Ancona 11°
Pescara 11°
Rimini 11°
Varese 11°
Viterbo 11°
Domani Sabato 29 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Varese 10°
Prato 10°
Bolzano 10°
Taranto 10°
Caserta 10°
Biella 10°
Pordenone
Frosinone
Terni
Brindisi
Le più Fredde
Località T°C
Messina 10°
Crotone 10°
Trento 10°
Salerno 10°
Firenze 10°
Treviso 10°
Palermo 10°
Agrigento 10°
Ancona 10°
Napoli 10°