Immacolata ed inizio settimana ricco di freddo e neve fino in pianura: il maltempo non si arresta!

La seconda irruzione di aria artica dall’inizio di Dicembre continuerà a portare freddo ed instabilità su gran parte della Penisola anche per l’inizio della nuova settimana. Le zone maggiormente esposte saranno l’Adriatico, dalla Romagna alla Puglia e tutto il Sud compresa parte della Sardegna dove avremo piogge, rovesci anche temporaleschi e nevicate che grazie alle basse temperature potranno cadere fino a quote collinari lungo l’Appennino centrale e parte di quello meridionale. La rotazione dei venti dai quadranti settentrionali manterrà più sottovento le regioni del Nord e buona parte delle centrali tirreniche ma al prezzo di un ulteriore calo termico che nella prossima notte vedrà forti gelate su tutto il bacino padano e in parte anche nelle valli del Centro. Freddo e instabilità al Sud e lungo l’Adriatico saranno dunque protagonisti per l’intera giornata di oggi mentre nella giornata di martedì 7 è attesa una pausa con tempo migliore ma in attesa di una forte perturbazione per l’Immacolata che porterà nevicate in pianura su molte regioni del Nord.

Plot

PAUSA SOLEGGIATA E FREDDA MARTEDI’ POI NEVE FINO IN PIANURA

METEO MARTEDI’ 7: Il sole dominerà la scena italiana nel corso della giornata, con gli ultimi residui di nuvole e maltempo all’estremo sud soprattutto in Salento, Calabria, Sicilia e Sardegna.

IMMACOLATA SOTTO LA PIOGGIA E LA NEVE, FINO IN PIANURA – Si arricchisce di ulteriori dettagli la previsione per la prima giornata festiva natalizia di questo mese di dicembre. Le forti gelate di questi ultimi giorni sulle regioni settentrionali resisteranno con l’arrivo delle correnti atlantiche favorendo nevicate fino in pianura anche abbondanti.

Plot

MERCOLEDÌ 8 DICEMBRE IMMACOLATA

Nevicherà su tutto il settore padano centro occidentale con un’estensione areale che potrà superare i 250-300km di lunghezza. Neve prevista a Torino con accumuli stimabili tra 10-15cm, ad Asti fino a 10cm, ad Alessandria fino a 10-12cm, a Vercelli fino a 5-7cm. Neve a Milano fino a 5cm, a Bergamo fino a 10cm, a Piacenza fino a 5cm, a Parma con accumuli assenti o modesti e anche Brescia. Altrove pioggia o al più pioggia mista a neve sulle pianure venete, friulane e sull’Emilia orientale come a Verona e Padova. Quota neve al Centro dagli 800-1000m della Toscana fino a oltre 1500m del Lazio. Al sud non sono previste nevicate se non a quote molto elevate, sopra ai 2000m. Più a est il cuscino freddo sarà messo in difficoltà dall’arrivo delle correnti meridionali e la quota neve sarà strettamente dipendente dalle condizioni locali. Neve o neve mista non esclusa comunque anche a Verona. Neve a quote molto basse anche sulla Liguria centrale e occidentale, non esclusa anche fino al piano o mista nella zona di Genova.

DOVE PIOGGIA E TEMPORALI? – L’arrivo delle correnti atlantiche metterà in campo un intenso fronte di maltempo che colpirà anche il resto della Penisola ma portando prevalentemente pioggia e temporali dalla Toscana andando verso sud. Obiettivo principale la fascia tirrenica dove sono attesi i quantitativi più importanti. Sulla Toscana si potranno superare accumuli totali di 60-70mm, fino a 40-50mm sul Lazio. Sarà colpita anche la Campania ma prevalentemente nella seconda parte della giornata. Maltempo anche sulla Sardegna, ma prevalentemente sul settore nord occidentale.

METEO GIOVEDÌ 9: il fronte atlantico continuerà a muoversi verso sudest liberando i cieli del Nord dove sono previste solo al mattino sporadiche, residue nevicate fino a bassa quota o localmente ancora in piano. Sarà invece ancora maltempo sulle regioni centro meridionali soprattutto tra Lazio e Campania con piogge e temporali anche intensi. Tornerà anche la Neve in Appennino centrale fino a quote collinari 600-800m e in montagna al Sud. Le temperature saranno in leggero aumento al Nord, in calo invece al Centro ed al Sud. La ventilazione sarà ancora forte dai quadranti meridionali con una rotazione dai quadranti settentrionali in giornata.

Plot

Articolo di Gerardo Giordano del 06 Dicembre 2021 alle ore 11:52

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 28 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Enna 10°
Biella 10°
Udine 10°
Isernia 10°
Teramo 10°
Trieste 10°
Perugia
Fermo
Macerata
Chieti
Le più Fredde
Località T°C
Ascoli Piceno 10°
Lecco 10°
Bergamo 10°
Cosenza 10°
Vibo Valentia 11°
Ancona 11°
Pescara 11°
Rimini 11°
Varese 11°
Viterbo 11°
Domani Sabato 29 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Varese 10°
Prato 10°
Bolzano 10°
Taranto 10°
Caserta 10°
Biella 10°
Pordenone
Frosinone
Terni
Brindisi
Le più Fredde
Località T°C
Messina 10°
Crotone 10°
Trento 10°
Salerno 10°
Firenze 10°
Treviso 10°
Palermo 10°
Agrigento 10°
Ancona 10°
Napoli 10°