L’estate 2021 ha cambiato la nostra comprensione degli eventi meteorologici estremi

Tempo di lettura: 2 minuti.

Nelle ultime settimane una serie di disastri naturali da record ha colpito varie parti del mondo, causando danni diffusi, vittime, evacuazioni di migliaia di persone, talvolta lasciando sgomento tra gli esperti per l’entità degli eventi stessi. L’estate 2021 ha portato ondate di calore storiche in Nord America, incendi devastanti nel sub-artico, inondazioni catastrofiche in Cina e nell’Europa occidentale, in un quadro generale che risulta preoccupante in termini di evoluzione del cambiamento climatico.

Soltanto nel periodo estivo, sono stati registrati numerosi record di temperatura, come i 49,6 °C toccati a Lytton, nella Columbia Britannica, che hanno fatto la storia. A luglio la Germania e il Belgio hanno fatto i conti con un’alluvione catastrofica, dove circa 170 persone hanno perso la vita. Ma sono tantissimi gli eventi estremi che si sono susseguiti in un arco di tempo relativamente breve, suscitando sorpresa tra gli scienziati che ora inevitabilmente si chiedono: abbiamo sottovalutato la rapidità con cui il clima sta cambiando o semplicemente frainteso gli eventi meteorologici estremi?

Connessione tra gli eventi

Il clima terrestre è particolarmente complesso e dinamico, coinvolge interazioni e flussi energetici tra terra, oceano e atmosfera. Analizzare un singolo aspetto di questo sistema basato su numerose interconnessioni è praticamente impossibile, ma a causa della sua complessità gli scienziati si impegnano a studiare i vari fattori suddividendoli in parti gestibili, attraverso le scienze dell’atmosfera, per ottenere dei modelli lineari e attendibili.

Pur avendo la tendenza a guardare ai disastri naturali in modo indipendente gli uni dagli altri, bisogna partire dal presupposto che tutti gli eventi sono il risultato di numerose interconnessioni e circuiti di feedback nel sistema climatico: le inondazioni improvvise non nascono semplicemente dalle piogge abbondanti, gli incendi non divampano a causa della sola siccità. Si tratta di fenomeni che sono il risultato di una successione di processi a lungo termine.

Alla luce della variabilità dei modelli a disposizione e delle difficoltà ad avere un quadro ben chiaro di ciò che sta accadendo al nostro pianeta, il modo in cui il clima terrestre sta cambiando potrebbe rivelarsi più rapido rispetto alle previsioni, fino a mettere in discussione la definizione stessa di eventi meteorologici estremi. Studi recenti mostrano che la frequenza e l’intensità di tali eventi sono aumentate negli ultimi decenni e che continueranno a crescere con il riscaldamento globale, il che ci costringe a rivedere la nostra identificazione di “estremo” e a rimodellare la nostra visione futura dei fenomeni meteorologici.

Il concetto di interconnessione tra gli eventi meteorologici è in realtà un fattore esaminato dalla comunità scientifica soltanto di recente, con la crescente ricerca internazionale mirata a mappare queste complesse relazioni. Nel 2012 l’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) ha parlato per la prima volta di eventi composti, descrivendo il risultato di una combinazione di cause che alla fine superano la capacità di un sistema di farvi fronte, come accadrebbe ad esempio per un incendio aggravato da una lunga siccità.

È sulla base di questi eventi composti che devono fondarsi le ricerche, nonché le proiezioni di come l’umanità vivrà in un mondo sempre più caldo. I progressi nella modellazione climatica suggeriscono che possiamo fare di più in questo tipo di scienza, ma sono necessari nuovi approcci alla valutazione del rischio di catastrofi e all’adattamento ai cambiamenti climatici, che analizzino le interazioni complesse e mutevoli tra le condizioni meteorologiche.

Articolo di Erika del 03 Agosto 2021 alle ore 16:38

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 27 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 33°
Matera 31°
Lecce 31°
Palermo 31°
Cosenza 30°
Catanzaro 30°
Siracusa 29°
Bari 29°
Benevento 28°
Messina 28°
Le più Fredde
Località T°C
Biella 21°
Ancona 22°
Belluno 22°
Varese 22°
Savona 22°
Livorno 22°
Cuneo 23°
Lecco 23°
Rimini 23°
Como 23°
Domani Martedi 28 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 31°
Agrigento 30°
Caserta 30°
Terni 30°
Benevento 29°
Viterbo 29°
Firenze 29°
Frosinone 29°
Taranto 29°
Napoli 28°
Le più Fredde
Località T°C
Ancona 22°
Aosta 22°
Biella 22°
Belluno 22°
Sondrio 22°
Cuneo 23°
Savona 23°
Varese 23°
Pescara 23°
Genova 23°