Il cibo del futuro arriva sulle nostre tavole: ok dell’UE agli insetti come alimento

Tempo di lettura: 2 minuti.

Sono le tarme della farina i primi insetti approvati dalla Commissione europea per essere commercializzati come alimento. Gli insetti saranno vendibili come ingredienti in altri prodotti, farine, snack o interi essiccati.

Arrivano anche in Europa gli insetti nel piatto: si tratta del tenebrione mugnaio, noto come tarma della farina, appena approvato dall’UE per la commercializzazione e il consumo alimentare. La specie sarà autorizzata alla vendita sotto forma di larve essiccate, classificate come commestibili in seguito alla valutazione scientifica dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA). È il primo insetto in assoluto ad avere l’ok per arrivare sulle nostre tavole. Gli italiani, però, non sono molto d’accordo.  

Le tarme della farina potranno essere commercializzate intere essiccate, come farina, sotto forma di snack o ingrediente contenuto in altri prodotti alimentari. La Commissione europea ha approvato l’alimento nell’ambito del programma “Farm to Fork”, che prevede una transizione del sistema alimentare verso una forma più sostenibile. Gli insetti rientrano infatti nella categoria di alimenti proteici a basso impatto ambientale, secondo il piano d’azione europeo.

In merito alla somministrazione del tenebrione mugnaio come nuovo alimento, approvato ai sensi del regolamento UE 2015/2283 sui Novel Food, va detto che non risulta svantaggioso dal punto di vista alimentare e che non rappresenta un rischio per la salute. L’alimento risponderà però ad una specifica etichettatura in quanto fonte di allergeni, che l’EFSA ha indicato in base a possibili reazioni in soggetti con allergie preesistenti ai crostacei e agli acari della polvere.

Ma come l’ha presa l’Italia?

Secondo un’analisi della Coldiretti, più della metà degli italiani (54%) considera gli insetti “estranei alla cultura alimentare nazionale e non porterebbe mai a tavola la larva gialla essiccata termicamente, intera o sotto forma di farina”. Mentre i favorevoli rappresentano il 16%, resta indifferente il 24% e si astiene il 6%.

Le Università di Pisa e di Parma hanno condotto uno studio a riguardo, che ha ottenuto anche il premio “Foods Best Paper Award”. “L’idea di mangiare gli insetti generalmente provoca reazioni contrarie e disgusto, tuttavia si tratta di atteggiamenti in gran parte dovuti a pregiudizi che si possono superare grazie a una corretta comunicazione”, evidenziano i ricercatori, che hanno effettuato l’indagine su 165 persone, intervistandole prima e dopo un seminario informativo sugli insetti edibili.

L’informazione si è rivelata un mezzo proficuo per migliorare l’opinione dei partecipanti sull’entomofagia, “riducendo in particolare proprio il disgusto verso questo cibo”, spiegano gli autori. Risultati positivi sono stati ottenuti anche attraverso i test degustativi, dove 66 partecipanti hanno accettato di assaggiare due tipi di alimenti contrassegnati dall’etichettatura “contiene insetti”. Sorprendentemente, i punteggi sensoriali sono stati più alti per questi prodotti rispetto ai tradizionali, in termini di sapore, consistenza e gradimento generale.

Il punto di vista di gran parte degli italiani potrebbe quindi potenzialmente cambiare con un’adeguata comunicazione e informazione. “Attualmente gli insetti rappresentano un settore alimentare di nicchia in Europa, e numerosi Stati membri ne segnalano un consumo umano occasionale”, spiega Roberta Moruzzo del Dipartimento di scienze veterinarie dell’Università di Pisa. “Tuttavia, l’uso di insetti come fonte di alimenti e mangimi ha, potenzialmente, importanti benefici per l’ambiente, l’economia e la sicurezza della disponibilità alimentare, in una logica di economia circolare”.

Articolo di Erika del 05 Maggio 2021 alle ore 18:00

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 18 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Foggia 34°
Bologna 34°
Ferrara 34°
Mantova 33°
Modena 33°
Ravenna 32°
Cremona 32°
Parma 32°
Matera 32°
Oristano 32°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 23°
Cagliari 23°
Vibo Valentia 24°
Crotone 24°
Genova 24°
Ancona 24°
Messina 25°
Livorno 25°
Imperia 25°
Catania 25°
Domani Sabato 19 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Sassari 39°
Oristano 38°
Foggia 36°
Ferrara 36°
Bologna 36°
Modena 35°
Mantova 34°
Rovigo 34°
Macerata 34°
Ravenna 34°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 23°
Genova 25°
Livorno 25°
Ancona 25°
Vibo Valentia 26°
Cagliari 26°
Messina 26°
Brindisi 26°
Imperia 27°
Trapani 27°