Artico sempre più caldo, Europa sempre più fredda. Ecco perché

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il cambiamento climatico può favorire il passaggio dell’aria fredda artica verso le latitudini più basse, portando ad eventi di freddo eccezionale in zone solitamente più calde.

Sono diversi gli episodi di freddo estremo che negli ultimi mesi hanno interessato regioni solitamente caratterizzate da un clima mite: dalle nevicate estreme in Spagna, ai -19 °C in Texas registrati di recente, ma anche i -26 °C in Trentino Alto Adige e via dicendo. Si tratta di eventi eccezionali, riconducibili a condizioni anomale legate al riscaldamento globale, in particolare all’aumento delle temperature dell’Artico, dove di contro il ghiaccio marino si sta sciogliendo sempre più velocemente.

Paradossalmente, il riscaldamento della regione artica sta portando temperature più rigide alle latitudini inferiori, questo a causa di un vortice polare indebolito. Gli scienziati stanno indagando a fondo su questo fenomeno, che potrebbe essere l’inizio di un lento stravolgimento delle condizioni climatiche che caratterizzano determinate regioni.

È importante “ricordare le differenza tra il tempo meteorologico, che si riferisce alle condizioni che si stanno verificando in questo momento, e il clima, che è l’insieme delle condizioni meteorologiche considerate su un periodo di decenni”, sottolinea l’esperto dell’Ispra Domenico Gaudioso. “Gli eventi meteorologici invernali dell’emisfero settentrionale sono una complessa interazione tra le condizioni dell’alta atmosfera sulle regioni polari e le condizioni di media latitudine sugli oceani e sulla Terra”, spiega.

Il cambiamento climatico può influire su molti di questi fattori, come il riscaldamento dell’Artico, la corrente a getto polare – una corrente d’aria in rapido movimento che si sviluppa lungo i confini tra aria calda e fredda – e il vortice polare. “In generale, il cambiamento climatico rende più probabili condizioni meteorologiche estreme e irregolari e, in alcuni casi, più gravi”, osserva Gaudioso.

In particolare, l’effetto amplificato del cambiamento climatico ai poli della Terra, che determina un aumento della temperatura superiore rispetto alla media globale, ha determinato un cambiamento nel comportamento del vortice polare negli ultimi decenni. Ciò può a sua volta influenzare la corrente a getto polare, indebolendola e favorendo quindi il flusso di aria fredda artica verso latitudini inferiori con un clima solitamente più caldo.

Lo stesso può accadere per l’aria calda alle latitudini più basse, che può raggiungere le latitudini più alte portando ad anomalie e condizioni meteorologiche eccezionali in Alaska, Canada settentrionale o Eurasia settentrionale.

Articolo di Erika del 05 Marzo 2021 alle ore 20:12

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 11 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Biella 10°
Belluno
Sassari 22°
Oristano 22°
Palermo 21°
Nuoro 20°
Bari 20°
Chieti 20°
Ravenna 20°
Foggia 19°
Le più Fredde
Località T°C
Varese 10°
Bergamo 10°
Sondrio 10°
Lecco 11°
Aosta 11°
Milano 11°
Como 11°
Novara 11°
Gorizia 11°
Padova 11°
Domani Lunedi 12 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Aosta
Palermo 22°
Foggia 22°
Bari 21°
Benevento 21°
Cosenza 20°
Agrigento 20°
Caserta 19°
Ferrara 19°
Lecce 19°
Le più Fredde
Località T°C
Varese 10°
Sondrio 11°
Belluno 11°
Cuneo 12°
Como 12°
Asti 12°
Udine 12°
Alessandria 12°
Biella 13°
Torino 13°