Arktika-M e Amazonia-1, i due satelliti che monitoreranno il clima artico e la foresta amazzonica

Tempo di lettura: 1 minuto.

Amazonia-1 è il primo satellite interamente progettato e realizzato dal Brasile che si occuperà di sorvegliare la copertura forestale della regione amazzonica.

Pochi giorni fa un razzo Soyuz è partito dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, con a bordo il satellite Arktika-M, progettato dalla Russia per monitorare il clima e l’ambiente della regione artica. Nel frattempo, il primo satellite interamente realizzato dal Brasile, Amazonia-1, è decollato dal Centro Spaziale Satish Dhawan, in Sriharikota, con l’obiettivo di monitorare la regione amazzonica e il suo stato di deforestazione. Il lancio è avvenuto insieme ad altri 18 satelliti, di cui 13 americani e 5 indiani.

L’agenzia spaziale russa Roscosmos ha spiegato che il sistema di monitoraggio idrometeorologico e climatico Arktika sarà completo con il lancio di un altro satellite, pianificato per il 2023. In tal modo, gli scienziati potranno avere un quadro di monitoraggio permanente, qualunque siano le condizioni atmosferiche, dell’oceano e dell’intero territorio artico. I satelliti forniranno una sorveglianza speciale anche delle enormi riserve di petrolio e gas della regione, oggetto di forte interesse per Russia, Stati Uniti, Canada, Norvegia e Danimarca, soprattutto con lo scioglimento della calotta polare artica, che sta rendendo sempre più accessibili queste aree.

Una novità ancora più interessante è Amazonia-1, non solo come prima missione dell’anno dell’Indian Space Research Organization, ma soprattutto come spia dello stato della copertura forestale di una regione estremamente a rischio come quella amazzonica. Amazonia-1 è un satellite ottico di osservazione che sarà in grado di ottenere anche un’analisi dell’agricoltura diversificata sul territorio brasiliano, con la capacità di catturare immagini con un’ampiezza di 860 km per 60 metri di risoluzione, sia nello spettro visibile che in quello infrarosso. Si tratta quindi di uno strumento ottimizzato per l’osservazione in una regione nuvolosa come quella amazzonica.

“Questo satellite ha una missione molto importante per il Brasile”, ha affermato Marcos Pontes, ministro brasiliano per la scienza, la tecnologia e l’innovazione, “rappresenta una nuova era dell’industria brasiliana per lo sviluppo di satelliti”. Ma non solo, perché il sistema sarà un mezzo affidabile per allertare sulla deforestazione nella regione, ha sottolineato detto l’Istituto nazionale brasiliano per la ricerca spaziale (INPE) in una descrizione della missione Amazonia-1, oggi sempre più a rischio e sottoposta a gravi pressioni.

Articolo di Erika del 01 Marzo 2021 alle ore 16:58

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 11 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Biella 10°
Belluno
Sassari 22°
Oristano 22°
Palermo 21°
Nuoro 20°
Bari 20°
Chieti 20°
Ravenna 20°
Foggia 19°
Le più Fredde
Località T°C
Varese 10°
Bergamo 10°
Sondrio 10°
Lecco 11°
Aosta 11°
Milano 11°
Como 11°
Novara 11°
Gorizia 11°
Padova 11°
Domani Lunedi 12 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Aosta
Palermo 22°
Foggia 22°
Bari 21°
Benevento 21°
Cosenza 20°
Agrigento 20°
Caserta 19°
Ferrara 19°
Lecce 19°
Le più Fredde
Località T°C
Varese 10°
Sondrio 11°
Belluno 11°
Cuneo 12°
Como 12°
Asti 12°
Udine 12°
Alessandria 12°
Biella 13°
Torino 13°