Sotto la lente: prossime ore con neve a quote molto basse al nord e forti piogge al centro-sud

Le prossime ore si confermano estremamente dinamiche sulla nostra Penisola a causa del primo vero affondo invernale: previste nevicate al nord fino a quote basse e localmente anche in pianura nella giornata di mercoledì 2 dicembre, forti piogge e rovesci al centro-sud con accumuli pluviometrici localmente elevati.

Configurazione barica prevista per le primissime ore di mercoledì 2 dicembre. GFS – Meteociel –

L’Italia si prepara al primo affondo invernale: è ormai imminente, sulla nostra Penisola, l’irruzione di una massa d’aria fredda di origine polare-marittima che andrà a provocare la formazione anche di un profondo vortice depressionario sul medio-alto Tirreno che dispenserà condizioni di maltempo su gran parte delle nostre regioni, con piogge e rovesci localmente anche di forte intensità. Al nord l’interessamento più diretto da parte dell’aria fredda permetterà un netto calo delle temperature consentendo anche nevicate fino a quote basse e localmente pianeggianti a partire dalla serata odierna e soprattutto per la giornata di mercoledì. Ma andiamo ad approfondire il tutto andando a visionare due immagini modellistiche relative al Lam Moloch su base Ecmwf:

Accumulo nevoso previsto nelle 24 ore di mercoledì 2 dicembre. Moloch-ECM-2.5km
Accumulo pluviometrico previsto nelle 24 ore di mercoledì 2 dicembre. Moloch-ECM-2.5km

NEVE AL NORD – Le nevicate al nord, a partire dalla tarda serata odierna e per la giornata di domani mercoledì 2 dicembre, saranno in calo fino a quote basse (300-400 mt) su Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia, Trentino Alto-Adige, Veneto e Friuli. Localmente saranno possibili nevicate a tratti fin verso le aree pianeggianti, segnatamente su Astigiano, basso Alessandrino, Cuneese, Oltrepò Pavese, Mantovano, Piacentino, Parmense, Reggiano, Bolognese. Gli accumuli in pianura (100-200 mt), su tali aree, saranno generalmente dell’ordine di qualche centimetro (2-5 cm), accumuli più generosi (5-10 cm) previsti localmente sulla pianura piacentina, modenese, parmense e reggiana. Sulle aree montuose e collinari sono attesi fino a 30-40 cm sulle Alpi Marittime, circa 20-25 cm sull’area di Cuneo e delle Langhe, sullAppennino Emiliano e anche sull’Appennino Ligure, lato padano. Attesi fino a 10-15cm sopra i 500 mt sul Friuli e alto Veneto. Meno interessate la Val d’Aosta, l’alto Piemonte e l’alta Lombardia dove i fenomeni nevosi saranno più deboli stante la maggiore lontananza dal vortice depressionario.

FORTI ROVESCI CENTRO-SUD – Per quanto riguarda il centro-sud invece la pioggia sarà la grande protagonista, eccetto sulle aree montuose dell’Appennino centrale, ove nevicherà in media oltre i 1300-1400 mt. Forti rovesci, localmente anche a sfondo temporalesco sono attesi sul Lazio centro-meridionale, Molise occidentale e Campania centro-settentrionale con accumuli pluviometrici localmente elevati su tali aree (fino a 50-70 mm nelle 24 ore di mercoledì 2 dicembre). Piogge e locali rovesci, nel corso della giornata di mercoledì attesi su Sicilia, Calabria, Salento e Basilicata sud-occidentale.

Articolo di Alberto Fucci del 01 Dicembre 2020 alle ore 17:55

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 18 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 10°
Latina 10°
Genova
Livorno
Ragusa
Savona
Crotone
Nuoro
Napoli
Pisa
Le più Fredde
Località T°C
Potenza
L'aquila
Campobasso
Messina 10°
Roma 10°
Imperia 11°
Palermo 11°
Sassari 11°
Siracusa 12°
Trapani 12°
Domani Martedi 19 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Messina 10°
Fermo 10°
Nuoro 10°
Benevento 10°
Prato 10°
Ascoli Piceno 10°
Taranto 10°
Modena 10°
Pistoia 10°
Terni 10°
Le più Fredde
Località T°C
Belluno
Lucca 10°
Bologna 10°
Crotone 10°
Savona 10°
Bari 11°
Caserta 11°
Agrigento 11°
La Spezia 11°
Firenze 11°