Analisi meteo: primo assaggio d’inverno nel prossimo weekend

A partire da venerdì correnti fredde nord-orientali irromperanno sulla nostra Penisola e andranno in iterazione anche con un minimo di bassa pressione in formazione sul Tirreno: attese piogge, rovesci, nevicate in montagna e un rinforzo della ventilazione nord-orientale. Prime gelate anche in pianura attese tra sabato e domenica…

Nelle prossime 48 ore un campo di alta pressione, di origine azzorriana, tenderà a rinforzarsi sulla nostra Penisola, nonché sull’Europa occidentale e Atlantico, con tendenza però anche a risalire temporaneamente di latitudine fin verso l’Islanda. Tale movimento andrà a causare la discesa di una massa d’aria fredda di origine artica che andrà ad interessare nel corso del weekend, a partire da venerdì, buona parte dell’Europa centro-orientale, coinvolgendo parzialmente anche la nostra Penisola, segnatamente le regioni centrali adriatiche e quelle meridionali. Parte dell’aria fredda nord-orientale in irruzione sulla nostra Penisola andrà in iterazione anche con un minimo di bassa pressione in formazione sul basso Tirreno: ne scaturirà quindi una breve ma incisiva fase di maltempo sulle nostre regioni centro-meridionali con piogge, rovesci, neve in montagna e venti nord-orientali in rinforzo. Le temperature subiranno una netta diminuzione, con valori al di sotto della norma e pienamente invernali, soprattutto su parte delle regioni centrali, ove sono previste nella giornata di sabato l’arrivo di isoterme a 850hpa (1450 mt) fino a -2/-4°C. Ecco qualche cartina modellistica a tal riguardo, relativa agli ultimi 2 run di ECMWF:

Configurazione barica, su scala europea, relativa alle primissime ore di sabato 21 novembre. ECMWF – Meteociel –
Distribuzione termica a 850hpa (1450 mt), su scala nazionale, relativa alle primissime ore di sabato 21 novembre. ECMWF – Meteociel –
Distribuzione termica a 850hpa (1450 mt), su scala nazionale, relativa alle ore centrali di sabato 21 novembre. ECMWF – Meteociel –

Per quanto riguarda le precipitazioni è atteso un progressivo peggioramento nella giornata di venerdì e prima parte di sabato sulle nostre regioni centrali e meridionali, con piogge e rovesci localmente anche di forte intensità, soprattutto sulle aree interne e sul versante adriatico e nevicate in calo fin verso gli 800-900 mt tra la serata di venerdì e sabato mattina su Marche, Umbria e Abruzzo, fin verso i 1200-1400 mt su Molise, Campania, Basilicata, Puglia. Al nord invece le condizioni saranno stabili con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, ma con temperature più fredde. A partire da sabato pomeriggio-sera ci sarà un miglioramento anche al centro-sud a partire da Molise e Campania, ove avremo la tendenza a cessazione delle precipitazioni.

Distribuzione e intensità delle precipitazioni previste nelle primissime ore pomeridiane di venerdì 20 novembre. ICON – Meteociel –
Distribuzione e intensità delle precipitazioni previste nelle prime ore mattutine di sabato 21 novembre. ICON – Meteociel –
Distribuzione e intensità delle precipitazioni previste nelle ore centrali di sabato 21 novembre. ICON – Meteociel –

Nelle ore notturne su domenica e per domenica mattina ritroveremoresidue precipitazioni solo all’estremo sud, ovvero su parte della Basilicata, Calabria e Sicilia, asciutto sul resto delle regioni centro-meridionali con alternanza di schiarite e nubi residue sul versante adriatico; soleggiato al nord e sul versante tirrenico centrale ma con valori rigidi di notte e di primo mattino con le prime gelate e brinate anche sulle aree interne pianeggianti e vallive.

Distribuzione e intensità delle precipitazioni previste nelle primissime ore notturne di domenica 22 novembre. ICON – Meteociel –
Distribuzione e intensità delle precipitazioni previste nelle primissime ore centrali di domenica 22 novembre. ICON – Meteociel –

Altro aspetto rilevante, già rimarcato in precedenza, sarà rappresentato dal netto rinforzo della ventilazione nord-orientale con raffiche localmente anche di forte Burrasca (80-90 km/h), soprattutto sulle regioni centrali e interne appenniniche:

Distribuzione e intensità delle raffiche di vento previste nelle ore notturne di sabato 18 novembre. GFS – Meteociel –
Articolo di Alberto Fucci del 18 Novembre 2020 alle ore 13:07

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 02 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Rieti 10°
Lucca
Imperia
Prato
Sondrio
Ferrara
L'aquila
Pistoia
Nuoro
Genova
Le più Fredde
Località T°C
Cremona
Parma
Piacenza
Pavia
Alessandria
Lodi
Cuneo
Modena
Perugia 10°
Campobasso 10°
Domani Giovedi 03 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Pistoia 10°
Arezzo 10°
Avellino 10°
Potenza 10°
Perugia 10°
Rieti 10°
Enna 10°
Isernia
Nuoro
Trieste
Le più Fredde
Località T°C
Parma
Cremona
Piacenza
Pavia
Genova 10°
Prato 10°
Savona 10°
Viterbo 10°
Siena 10°
La Spezia 10°