Trovati i resti di una placca tettonica nascosta

Tempo di lettura: 1 minuto.

Circa 60 milioni di anni fa, le placche tettoniche di Farallon e Kula coprivano una vasta area della superficie terrestre attraverso l’Oceano Pacifico, al largo delle coste del Nord America. Un dato su cui i geologi concordano, ma esiste un dibattito sull’esistenza di una terza placca sconosciuta, ormai nascosta dai processi di subduzione.

Un team di ricercatori dell’Università di Houston afferma di aver trovato i resti della placca misteriosa, chiamata Resurrezione, che sarebbero sepolti sotto il Canada settentrionale, schiacciati e rimodellati dopo lo scivolamento delle placche l’una nell’altra.

Attraverso la tomografia del mantello terrestre e le simulazioni computerizzate dell’era cenozoica, i ricercatori hanno mostrato in che modo la Resurrezione avrebbe preso parte al sistema della tettonica a placche, utilizzando la mappatura 3D per ricreare la placca alle sue condizioni originali.

In realtà, non è la prima volta che vengono rilevate tracce dell’esistenza della placca, ma finora le prove sarebbero state insufficienti. “Crediamo di avere prove dirette dell’esistenza della placca della Resurrezione”, ha affermato il geologo Spencer Fuston. “Stiamo anche cercando di trovare la soluzione al dibattito e sostenere ciò che supportano i nostri dati”.

La teoria dell’antica placca tettonica sembra avere conferme nella corrispondenza dei suoi confini con le antiche cinture vulcaniche nello Stato di Washington e in Alaska, fornendo un collegamento valido con l’antico Oceano Pacifico e la geologia nordamericana, spiega il geologo Jonny Wu, co-autore della ricerca.

I vulcani sono tipici ai confini delle placche, evidenzia Wu, e influenzano anche il cambiamento climatico. È necessario pertanto sapere quanto vulcani sono esistiti sulla Terra per capire come cambia il clima nel tempo. Ma la scoperta potrebbe rivelarsi utile anche per identificare i depositi di minerali e idrocarburi, contribuendo a migliorare l’accuratezza della modellazione dei vulcani.

C’è ancora molto da scoprire sulla storia tettonica del pianeta, un processo che continua naturalmente ancora ai giorni nostri e che si concentra principalmente sotto l’Oceano Atlantico e negli Stati Uniti nord-occidentali. I resti trovati sotto il Canada settentrionale corrispondono ad aree di nota attività vulcanica e potrebbero rivelare effettivamente la scoperta della placca della Resurrezione.

Articolo di Erika del 22 Ottobre 2020 alle ore 18:24

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 02 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Rieti 10°
Lucca
Imperia
Prato
Sondrio
Ferrara
L'aquila
Pistoia
Nuoro
Genova
Le più Fredde
Località T°C
Cremona
Parma
Piacenza
Pavia
Alessandria
Lodi
Cuneo
Modena
Perugia 10°
Campobasso 10°
Domani Giovedi 03 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Pistoia 10°
Arezzo 10°
Avellino 10°
Potenza 10°
Perugia 10°
Rieti 10°
Enna 10°
Isernia
Nuoro
Trieste
Le più Fredde
Località T°C
Parma
Cremona
Piacenza
Pavia
Genova 10°
Prato 10°
Savona 10°
Viterbo 10°
Siena 10°
La Spezia 10°