Cosa succede quando piove “ma non rinfresca”?

Tempo di lettura: 2 minuti.

Non sempre i temporali estivi portano aria fresca, talvolta possono addirittura peggiorare la sensazione di caldo. La causa è da ricercare nell’origine di questi eventi.

Solitamente un temporale estivo è seguito da un discreto calo delle temperature, il che lo rende talvolta un evento atteso per staccare un po’ dal caldo estremo – come quello che stiamo vivendo in questi giorni – in favore di una rinfrescata. Non sempre però la pioggia è sinonimo di refrigerio, questo perché esistono diversi tipi di temporali, che a seconda dell’origine creano condizioni differenti.

Le rinfrescate che ci aspettiamo dopo un temporale sono generate perlopiù da temporali frontali, che si verificano in seguito a perturbazioni e si presentano insieme ad un ricambio delle masse d’aria. Anche i temporali che seguono i vortici ciclonici carichi di aria fresca – detti anche gocce fredde – possono portare dei significativi ricambi d’aria, interrompendo verticalmente il flusso di aria calda persistente.

Non è lo stesso quando parliamo di temporali che si sviluppano diverse centinaia di chilometri prima di quelli frontali, detti appunto prefrontali, i quali nascono in un contesto di aria calda e umida per effetto delle onde di gravità, ovvero le vibrazioni causate dalla perturbazione in avvicinamento. I temporali prefrontali tendono ad essere i più potenti, ma al contrario degli altri non garantiscono alcun refrigerio, proprio per il loro sviluppo in piena aria calda. L’effetto che osserviamo dopo questi temporali è spesso un immediato ritorno al caldo persistente, talvolta anche più umido di prima.

Esistono poi temporali che possono portare un calo delle temperature momentaneo, che si interrompe non appena cessata la pioggia. Si tratta di eventi causati da instabilità convettiva, dove l’aria fredda in quota, più densa e pesante, cade verso il basso, spingendo l’aria calda nei bassi strati a salire e formare nuvole. Una volta formatasi la pioggia, l’aria fresca può ricadere verso il basso, ma faticando a mescolarsi con lo strato caldo-umido presente.

Anche in questo caso, non osserveremo un ricambio d’aria, ma solo un effetto temporaneo di refrigerio, dopodiché la temperatura tornerà la stessa di prima. La pioggia potrebbe addirittura incrementare il caldo percepito per la maggiore umidità conferita all’aria.

Articolo di Erika del 04 Agosto 2020 alle ore 10:48

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 19 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Caserta 31°
Sassari 31°
Benevento 31°
Frosinone 30°
Roma 30°
Oristano 30°
Latina 30°
Terni 30°
Grosseto 30°
Matera 30°
Le più Fredde
Località T°C
Belluno 21°
Biella 21°
Varese 22°
Aosta 22°
Cuneo 22°
Lecco 22°
Bergamo 23°
Ancona 23°
Como 23°
Gorizia 24°
Domani Domenica 20 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 32°
Benevento 30°
Matera 30°
Caserta 30°
Siracusa 30°
Palermo 30°
Ferrara 30°
Latina 29°
Bologna 29°
Frosinone 29°
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo 22°
Aosta 22°
Belluno 22°
Biella 23°
Varese 23°
Savona 23°
Ancona 24°
Genova 24°
Livorno 24°
Lecco 24°