Ancora incendi devastanti in Siberia, la nube di fumo ha raggiunto gli USA

Tempo di lettura: 2 minuti.

Le fiamme hanno distrutto 1,2 milioni di ettari di foreste, con i danni più gravi nell’area di Verkhoyansk.

La situazione degli incendi in Siberia sembra aggravarsi settimana dopo settimana. Gli effetti del caldo estremo che sta interessando la regione da mesi sono sempre più evidenti, con centinaia di roghi che stanno devastando intere foreste. Ad oggi, circa 1,2 milioni di ettari di terreno sono andati in fumo, con l’area di Verkhoyansk, nella Siberia orientale, che sta vivendo le condizioni più critiche. Dalle immagini satellitari NASA si può osservare l’enorme nube di fumo che si estende nell’emisfero settentrionale, raggiungendo persino gli Stati Uniti occidentali e il Canada.

Immagine: NASA Modis.

Soltanto nella Repubblica di Sacha Jacuzia, le fiamme hanno raso al suolo 1 milione di ettari di foreste. La difficoltà nel domare gli incendi, oltre alle alte temperature – Verkhoyansk, la località abitata più fredda al mondo, ha registrato picchi di 38 °C lo scorso mese – è determinata dall’inaccessibilità di alcune aree, che impedisce ai vigili del fuoco di intervenire. Talvolta le fiamme si avvicinano pericolosamente alle abitazioni.

Il riscaldamento della regione siberiana si sta verificando ad un ritmo allarmante, che peggiora lo scenario previsto attraverso le simulazioni sull’aumento delle emissioni di gas serra e le concentrazioni di anidride carbonica. Ciò sta generando un rapido declino del permafrost, nonché un incremento degli incendi, secondo gli esperti, che potrebbe a sua volta generare una situazione ancora più preoccupante del 2019.

Incendi attivi in Siberia. Fonte: Global Fires Watch

Un fattore di alto rischio nel riscaldamento della regione artica è che il permafrost contiene enormi quantità di carbonio, che in caso di gravi incendi come quelli che stiamo vedendo può essere rilasciato in atmosfera e gravare significativamente sulle concentrazioni di Co2. Sebbene gli incendi nella regione siberiana siano una consuetudine nel periodo estivo, ciò che sta accadendo negli ultimi anni è alquanto preoccupante, non solo per la vastità del fenomeno, ma anche per la tendenza ad estendersi verso il Circolo Polare Artico.

Articolo di Erika del 03 Luglio 2020 alle ore 11:13

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 04 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Siracusa 37°
Bari 35°
Foggia 35°
Lecce 33°
Matera 33°
Catanzaro 33°
Agrigento 33°
Catania 32°
Ragusa 32°
Brindisi 32°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 20°
Trento 21°
Sondrio 21°
Bolzano 22°
Brescia 22°
Belluno 22°
L'aquila 23°
Varese 23°
Cuneo 23°
Ferrara 23°
Domani Mercoledi 05 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Siracusa 32°
Catania 31°
Roma 30°
Lecce 30°
Agrigento 30°
Cagliari 29°
Palermo 29°
Grosseto 29°
Latina 29°
Oristano 29°
Le più Fredde
Località T°C
Campobasso 20°
L'aquila 20°
Potenza 22°
Isernia 22°
Avellino 23°
Chieti 23°
Trieste 23°
Gorizia 23°
Teramo 23°
Arezzo 23°