Torna l’invasione di locuste, stavolta devastano India e Pakistan

Tempo di lettura: 2 minuti.

L’India sta vivendo contemporaneamente un aumento esponenziale dei contagi da coronavirus, un’ondata di caldo estremo e la distruzione dei raccolti da milioni di cavallette, che rischia di condurre il Paese alla fame.

Prima dell’emergenza coronavirus mondiale la spaventosa ondata di cavallette era tra i fenomeni estremi più preoccupanti per l’Asia, dopo che gli sciami biblici avevano raso al suolo e tormentato le terre del Corno d’Africa per diverse settimane. Il timore che le locuste potessero invadere la Cina e l’India è cresciuto man mano che queste attraversavano lo Yemen e l’Arabia Saudita, fino ad arrivare in Pakistan. Attualmente, gli sciami stanno devastando i raccolti del territorio indiano e di quello pakistano, causando perdite economiche enormi e collocandosi in quadro già allarmante di emergenza sanitaria.

Dall’inizio del mese, In India i contagi per Covid-19 hanno subito un forte incremento, arrivando a circa 150.000, con gravi conseguenze per l’economia. Dopo aver ridotto all’osso i raccolti in Iran e Pakistan, gli sciami formati da milioni di insetti sono stati spinti qui dalla fame, mettendo letteralmente in ginocchio gli agricoltori. La città di Jaipur, capitale del Rajastan, è stata particolarmente colpita dal fenomeno. In più, il paese sta sperimentando le temperature più alte degli ultimi due decenni, toccando i 50 °C nell’area di Delhi.

La devastazione causata dagli insetti ha spinto il Pakistan a dichiarare lo stato di emergenza, mentre l’India si è offerta di aiutare il paese con la fornitura di pesticidi. Nel frattempo, una nuova invasione di locuste si sta verificando in Africa orientale, tornando a tormentare soprattutto il Kenya, l’Etiopia e la Somalia. Gli esperti ritengono che probabilmente le invasioni in Africa e India non sono collegate tra loro, ma entrambe sono riconducibili al cambiamento climatico. L’alternanza di siccità e precipitazioni abbondanti in Africa orientale e penisola arabica l’anno scorso hanno favorito lo sviluppo delle locuste, che si sono moltiplicate in modo esponenziale.

Eventi di questo genere non sono nuovi nelle aree interessate, ma la portata dell’invasione di quest’anno si è rivelata estrema e senza precedenti. Gli sciami di locuste migratorie possono raggiungere migliaia di chilometri quadrati di estensione e contenere fino a 190 milioni di esemplari, che si muovono per centinaia di chilometri e spazzano via tutto ciò che trovano. Non a caso, la FAO considera questi parassiti tra le specie più dannose al mondo.

Articolo di Erika del 28 Maggio 2020 alle ore 16:23

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 11 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Foggia 36°
Matera 34°
Nuoro 33°
Benevento 33°
Terni 32°
Macerata 32°
Ravenna 32°
Caserta 32°
Frosinone 32°
Latina 31°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 24°
Aosta 24°
Belluno 24°
Vibo Valentia 25°
Genova 25°
Sondrio 25°
Livorno 25°
Cagliari 25°
La Spezia 26°
Ancona 26°
Domani Domenica 12 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Caserta 34°
Grosseto 34°
Roma 33°
Ragusa 33°
Benevento 33°
Taranto 33°
Agrigento 32°
Sassari 32°
Enna 32°
Nuoro 32°
Le più Fredde
Località T°C
Belluno 21°
Biella 23°
Sondrio 23°
L'aquila 23°
Teramo 23°
Aosta 24°
Fermo 24°
Chieti 24°
Cuneo 24°
Varese 24°