Antartide, il ghiacciaio Denman potrebbe collassare nel canyon più profondo al mondo

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il collasso del ghiacciaio Denman potrebbe far alzare il livello del mare di 1,5 metri.

Il tasso di scioglimento dei ghiacciai in Antartide sta progredendo ad un ritmo senza precedenti, con rischi sempre più grandi per l’innalzamento del livello del mare, soprattutto a causa dell’effetto a spirale generato dal contatto tra l’acqua di fusione e il ghiaccio stesso. Oltre all’aumento delle temperature, l’afflusso di acqua di disgelo sotto i ghiacciai ne favorisce ulteriormente lo scioglimento, determinando l’espansione di canyon sottomarini e rischiando quindi di causare la depressione delle masse glaciali in questione. Il ghiacciaio Denman si estende per 20 km nell’Antartide orientale e, secondo uno studio pubblicato su Geophysical Research Letters, il profondo canyon sotto di esso potrebbe causarne il collasso.

I ricercatori hanno analizzato 22 anni di dati satellitari per il monitoraggio del ghiacciaio Denman, che tra il 1996 e il 2018 ha perso più di 268 miliardi di tonnellate di ghiaccio e un’estensione di 5 km soltanto sul fianco occidentale. Quest’area fortemente compromessa si trova sul canyon più profondo al mondo, noto come “trogolo di Denman”, che affonda sotto il livello del mare di 3.500 metri circa. Finora, il ghiaccio accumulato lungo i bordi e in cima al burrone hanno limitato il versamento di acqua calda di fusione, ma il consistente ritiro del ghiaccio lungo il pendio potrebbe dar vita ad un processo irreversibile, che vede la trasformazione del canyon in un’enorme vasca di acqua di fusione. Come risultato di questo processo, avremmo quindi la fuoriuscita dell’acqua calda, rischiando un innalzamento di 1,5 metri del livello del mare.

Il trogolo di Denman (rappresentato in blu scuro) affonda circa 3.500 metri sotto il livello del mare. Immagine: NASA.

Lo scenario drammatico è determinato dalla formazione del terreno roccioso sotto il lato occidentale del ghiacciaio, avverte l’autrice principale dello studio Virginia Brancato, con conseguenze rapide e irreversibili. Se l’attuale tendenza del riscaldamento globale resta invariata, il gigantesco canyon potrebbe significare la rovina del ghiacciaio Denman, con la linea di terra che affonda sempre più sotto il livello del mare e blocchi di ghiaccio soprastanti sempre più precari e vulnerabili allo sprofondamento. Diversamente da quanto si pensava in precedenza, lo scioglimento in Antartide orientale non è di meno conto rispetto alla regione occidentale – lo scioglimento dei grandi ghiacciai di Pine Island e Thwaites è aumentato notevolmente negli ultimi anni. La vastità del ghiacciaio Denman, spiega il co-autore dello studio Eric Rignot, ne rende “l’impatto sull’innalzamento del mare a lungo termine altrettanto significativo”.

Articolo di Erika del 07 Aprile 2020 alle ore 11:16

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 02 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Cremona 28°
Vercelli 28°
Mantova 27°
Piacenza 27°
Lodi 27°
Novara 27°
Ferrara 27°
Milano 27°
Pavia 27°
Parma 27°
Le più Fredde
Località T°C
Vibo Valentia 19°
Potenza 19°
Ancona 19°
L'aquila 19°
Savona 19°
Messina 20°
Pescara 20°
Campobasso 20°
Enna 20°
Brindisi 20°
Domani Mercoledi 03 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Mantova 28°
Ferrara 27°
Foggia 27°
Parma 27°
Modena 27°
Bologna 27°
Cremona 27°
Rovigo 26°
Padova 26°
Piacenza 26°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 19°
Vibo Valentia 20°
Genova 20°
Potenza 20°
Livorno 20°
Messina 20°
Ancona 20°
Brindisi 20°
Belluno 21°
Cagliari 21°