Nuovo stop dell’inverno: in settimana ritorna il bel tempo e temperature oltre la media, fino a quando?

Il primo tentativo da parte dell’inverno di farsi vivo sull’Italia e di rimanerci sta per concludersi, ed il bilancio è davvero scadente. L’unica nota positiva è che la ventilazione conseguente all’afflusso di aria fredda e le precipitazioni, anche nevose fino a quote medio basse, hanno messo fine alla cappa di nebbie e smog sulla Val padana. Ma si tratta di una fase temporanea perché l’alta pressione sta già rimontando sull’Europa in conseguenza di un rafforzamento del vortice polare. L’aria fredda che ancora affluisce da est ha quindi le ore contate e non durerà oltre la giornata di martedì. Al suo posto troveremo un prepotente campo di alta pressione di matrice azzorriana, con aggiunta persino di qualche spiffero africano sul Sud Italia.

INIZIO SETTIMANA CON FREDDO INVERNALE: VENTI DI NORD-EST E ANCORA MALTEMPO IN DIVERSE REGIONI

METEO LUNEDÌ 20 Al Nord addensamenti dal primo mattino su ovest Piemonte, Liguria e dorsale emiliana con deboli fenomeni sulle Alpi Marittime nevosi dai 700 m, in attenuazione in giornata. Altrove più soleggiato, soprattutto sulle Alpi settentrionali. Al Centro instabile in Sardegna con piogge e rovesci. Irregolarmente nuvoloso sulle zone peninsulari con addensamenti soprattutto sulle zone interne della Toscana e nevischio a tratti dai 500 m sulle aree appenniniche. Al Sud variabilità generale con addensamenti più frequenti su Campania, Puglia, versante ionico e centro-est Sicilia, dove sono attesi piogge intermittenti, in attenuazione serale.

METEO MARTEDÌ 21 L’alta pressione come detto in precedenza si rinforzerà sull’Europa centrale e costringerà la depressione afro-mediterranea a spostarsi tra penisola Iberica e Africa nord-occidentale. Ciò porterà una maggiore stabilità del tempo sull’Italia, specie peninsulare. Sono attesi addensamenti irregolari sulle regioni adriatiche e su quelle ioniche, ma senza fenomeni. Bel tempo al Nord, poche nubi sulle regioni tirreniche. Ancora un po’ di instabilità in Sardegna con qualche rovescio sul versante tirrenico.

RITORNO DELLA STABILITA’ GRAZIE ALL’ANTICICLONE: QUANTO DURERA’?

Questo vortice ciclonico sarà l’unica insidia all’alta pressione che tornerà a dominare lo scenario europeo quasi incontrastata. Il minimo iberico risalirà di latitudine dopo metà settimana e in seguito tenterà di riagganciarsi al flusso atlantico principale. Ma questo non avverrà prima di venerdì-sabato. Al momento quindi l’unica possibilità di far indietreggiare l’anticiclone resta nell’azione del vortice iberico che nel suo spostamento verso Est-Nordest potrebbe tornare a interessare parte della Penisola tra venerdì e il weekend. Ma si tratta di una previsione a medio lungo termine che andrà confermata nei prossimi giorni.

METEO MERCOLEDÌ 22 In prevalenza soleggiato al Nord, sulle regioni adriatiche e su gran parte del Sud peninsulare, qualche addensamento su Liguria, Toscana, Lazio ed isole maggiori, fino alla bassa Calabria ma senza alcun fenomeno associato. Ancora freddo di notte e al primo mattino con temperature minime intorno allo zero al Nord e localmente sui fondovalle del Centro.

METEO GIOVEDÌ 23 Tempo stabile sull’Italia e in prevalenza soleggiato sulle regioni peninsulari, pur con qualche nebbia o foschia nelle ore più fredde in Val Padana e sulle zone interne del Centro e alcuni annuvolamenti sterili sul medio Tirreno. Maggior variabilità sulle isole maggiori, senza alcun fenomeno. Ancora freddo di notte e al primo mattino su Val Padana e fondovalle del Centro con possibilità di gelate notturne.

TENDENZA SUCCESSIVA Possibile indebolimento dell’alta pressione per l’arrivo di un fronte atlantico a ridosso del prossimo weekend, con qualche pioggia o rovescio su Nord-ovest, Sardegna e regione del medio-alto Tirreno e nevicate dai 1000 m.

Articolo di Gerardo Giordano del 20 Gennaio 2020 alle ore 11:57

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Giovedi 27 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Vibo Valentia 10°
Lodi 10°
Torino 10°
Isernia 10°
Perugia
Udine
Milano
Brescia
Rieti
Cosenza
Le più Fredde
Località T°C
Avellino 10°
Viterbo 10°
Arezzo 10°
Matera 10°
Trieste 10°
Cuneo 10°
Siena 10°
Macerata 11°
Vicenza 11°
Novara 11°
Domani Venerdi 28 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Gorizia 10°
Belluno 10°
Sondrio
Aosta
Siracusa 20°
Catania 18°
Latina 17°
Pistoia 17°
Palermo 17°
Caserta 17°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 10°
Bolzano 10°
Trieste 11°
Udine 11°
Cosenza 11°
Potenza 11°
Ancona 11°
Campobasso 11°
Trento 11°
Biella 12°