Violenti nubifragi e raffiche di vento anche oltre i 100 km/h: sono ore molto difficili per l’estremo sud!

Come da previsione la Sicilia e il basso versante ionico sono le aree più bersagliate da questa violentissima fase di maltempo! Si segnalano violentissimi nubifragi in Basilicata, raffiche di vento oltre i 100 km/h sulla Puglia centro-meridionale! Danni ingenti, sono ore drammatiche e complicatissime!

Un profondissimo vortice ciclonico mediterraneo, con valori anche inferiori a 990hpa, si è posizionato tra Tunisia, Sicilia e basso Tirreno. Dal suo centro dipartono vari intensissimi corpi nuvolosi, che hanno conquistato tutto il Centro-Sud Italia, dando vita a condizioni di maltempo anche estremo con violentissimi nubifragi, dalla serata di ieri, su Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, rispettando purtroppo quelle che erano le attese e le previsioni.

In Sicilia, in meno di 24 ore, si sono raggiunte punte localmente di 200 mm nella zona etnea. I sindaci di Catania, Caltagirone e Calatabiano hanno emesso, per la giornata odierna, un’ordinanza che ha previsto la chiusura di scuole, parchi, giardini pubblici, mercati e cimiteri. La situazione è critica sul Materano, in Basilicata, dove le strade della città sono completamente allagate e l’acqua scorre in modo violento verso il torrente Gravina. Sulla zona, secondo i dati del Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Basilicata e secondo le stazioni meteorologiche della rete Meteonetwork, sono già caduti in poche ore circa 100 mm di pioggia. Ecco un grafico riferito ad una stazione meteorologica del Materano della rete Meteonetwork e, di seguito, un video impressionante della città di Matera relativo a questa mattina:

Grafico precipitazioni delle ultime 12 ore della stazione meteorologica di Marconia in Contrada Pucchieta – Pisticci (MT). Fonte: Meteonetwork

Forti rovesci e nubifragi anche sulla Puglia con oltre 80 mm caduti a Vieste sul Gargano.

Altra gravissima criticità è costituita dai fortissimi venti sud-orientali che richiama il vortice ciclonico mediterraneo, con le intensità più forti registrate sul basso Ionio, ove si sono rilevate stamane raffiche localmente anche oltre i 100 km/h sul Salento, provocando danni e devastazione:

Danni e devastazione a Poggiardo (LE), Salento questa mattina. Fonte: Meteo Puglia e dintorni

A Licata (AG), nella giornata di ieri, le fortissime raffiche di vento hanno devastato il tetto di una struttura del porto, chiusa una strada provinciale tra Gela e Catania. Nella notte una violentissima tromba d’aria ha colpito il Metapontino, provocando la caduta di alberi e pali della luce:

Ingenti danni nel Metapontino al seguito della violenta tromba d’aria notturna
Articolo di Alberto Fucci del 12 Novembre 2019 alle ore 15:30

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 16 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Aosta 10°
Venezia 10°
Bolzano 10°
Rovigo 10°
Mantova 10°
Lecco
Lodi
Sondrio
Piacenza
Bergamo
Le più Fredde
Località T°C
Treviso 10°
Vicenza 10°
Parma 11°
Brescia 11°
Udine 11°
Pordenone 11°
Gorizia 11°
Ferrara 11°
Trento 11°
Verona 12°
Domani Martedi 17 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Varese 10°
Vercelli 10°
Belluno 10°
Aosta
Biella
Asti
Torino
Alessandria
Cuneo
Sassari 20°
Le più Fredde
Località T°C
Novara 10°
Sondrio 10°
Bolzano 11°
Bergamo 11°
Vicenza 11°
Como 11°
Milano 11°
Enna 12°
Pavia 12°
Lecco 12°