Voyager 2 ha oltrepassato il Sistema Solare, primi dati dopo 42 anni

La sonda della Nasa è ufficialmente entrata nello spazio interstellare, riportando nuove importanti scoperte.

Il 20 agosto 1977 la sonda Voyager 2 veniva lanciata nello spazio, viaggiando per 42 anni e percorrendo circa 18 miliardi di chilometri. Oggi arriva la conferma che la sonda gemella della Voyager 1 della Nasa è uscita ufficialmente dal nostro Sistema Solare, iniziando a raccogliere dati dallo spazio interstellare. Gli esperti concordano nell’indicare il 5 novembre 2018 come data ufficiale  in cui la sonda ha oltrepassato il sistema planetario.

Solo di recente è stato possibile ricostruire l’ambiente visitato dalla Voyager 2 con i primi risultati dell’analisi dei dati raccolti, pubblicati su Nature Astronomy. Gli strumenti della sonda hanno rilevato numerose informazioni, che con sorpresa degli scienziati sembrano non corrispondere a quelli della Voyager 1, che ha lasciato il sistema solare nell’agosto 2012. Nonostante i danni riportati a distanza di anni, la sonda continua a inviare dati sullo spazio circostante e la divergenza di informazioni, secondo gli esperti, potrebbe derivare dall’attività del Sole o dal fatto che i due veicoli abbiano seguito due traiettorie differenti.

Secondo i dati rilevati dal “plasma wave instrument” della Voyager 2, l’area di confine tra il Sistema Solare e lo spazio interstellare, detta “eliopausa”, è piuttosto sottile, pressata dal forte campo magnetico interstellare. Oltre il confine, che secondo la sonda si trova a 150 milioni di km dalla Terra – secondo la Voyager 1 era una distanza appena superiore – il plasma sembrerebbe essere composto da gas più freddi e densi, a differenza di quello tipico dell’eliosfera, che si presenta invece caldo e a bassa densità.

A suscitare particolare interesse è la scoperta  di un punto ai confini del Sistema Solare in cui le particelle del vento solare interagiscono con quello interstellare. Si tratta della prima documentazione assoluta di questo fenomeno, che lascia aperti molti interrogativi sullo spazio sconosciuto. Saranno i nuovi dati raccolti dalle due sonde a fornire possibili risposte.

Articolo di Erika del 05 Novembre 2019 alle ore 18:37

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 22 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Trento 10°
Bergamo 10°
Lecco 10°
Como 10°
Asti 10°
Vercelli
Novara
Sondrio
Belluno
Torino
Le più Fredde
Località T°C
Alessandria 10°
Milano 11°
Brescia 11°
Pavia 11°
L'aquila 11°
Lodi 12°
Potenza 12°
Verona 12°
Vicenza 12°
Piacenza 12°
Domani Sabato 23 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Belluno 10°
Aosta 10°
Biella
Cuneo
Foggia 21°
Palermo 21°
Bari 20°
Pescara 20°
Trapani 19°
Rimini 19°
Le più Fredde
Località T°C
Sondrio 10°
Bolzano 10°
Varese 12°
Torino 12°
Trento 13°
Como 13°
L'aquila 13°
Lecco 13°
Novara 13°
Bergamo 13°