Europa ancora divisa: maltempo e temperature sotto media ad ovest, caldo anomalo ad est

Una profonda saccatura nei giorni scorsi ha raggiunto il Mediterraneo occidentale innescando la risalita di aria più calda sull’Europa centro-orientale. Questa particolare configurazione sinottica, caratterizzata da bassa pressione ad ovest e una robusta alta pressione ad est, è detta di blocco perché evolve molto lentamente.

Anomalia di altezza geopotenziale a 500 hPa. Fonte: WXCHATRS

L’anomalia di altezza geopotenziale in figura descrive meglio quanto già anticipato: l’area blu evidenzia la bassa pressione prodotta dall’aria fredda della saccatura proveniente da nord, mentre l’area arancione descrive l’alta pressione posizionata ad est e alimentata da aria calda proveniente da sud. Poiché le masse di aria ruotano in senso antiorario rispetto ai minimi di pressione (intorno all’area blu), i venti soffiano da sud-ovest verso nord-est sul Mediterraneo. Inoltre il netto contrasto termico tra le due masse di aria provoca l’intensificazione di questi venti che trasportano umidità nella bassa troposfera (low-level jet).

Proprio queste correnti umide provenienti da sud hanno prodotto le precipitazioni estreme dei giorni scorsi sul nord-ovest: duramente colpito il Piemonte, in particolare la provincia di Alessandria, dove localmente la pioggia ha raggiunto i 400 mm in 24 ore. Anche nel genovese la pioggia è stata abbondante e ha causato l’esondazione di diversi torrenti.

Nelle prossime ore il maltempo si sposterà ad ovest, verso la Francia e la Spagna. Saranno colpite prima la Catalogna e l’area meridionale dei Pirenei, poi il sud-est della Francia.

Precipitazioni cumulate in Spagna in 24 ore. Fonte: WXCHARTS

Contemporaneamente, l’Europa centro-orientale continua a sperimentare temperature molto elevate: i valori termici su queste regioni superano di 12 gradi la media del periodo. Qui, come anticipato, i flussi caldi da sud alimentano una zona di alta pressione che garantisce tempo stabile e temperature sopra media.

Anomalia termica a 850 hPa 22 ottobre. Fonte: WXCHARTS
Articolo di Stefano Della Fera del 22 Ottobre 2019 alle ore 19:33

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 22 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Trento 10°
Bergamo 10°
Lecco 10°
Como 10°
Asti 10°
Vercelli
Novara
Sondrio
Belluno
Torino
Le più Fredde
Località T°C
Alessandria 10°
Milano 11°
Brescia 11°
Pavia 11°
L'aquila 11°
Lodi 12°
Potenza 12°
Verona 12°
Vicenza 12°
Piacenza 12°
Domani Sabato 23 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Belluno 10°
Aosta 10°
Biella
Cuneo
Foggia 21°
Palermo 21°
Bari 20°
Pescara 20°
Trapani 19°
Rimini 19°
Le più Fredde
Località T°C
Sondrio 10°
Bolzano 10°
Varese 12°
Torino 12°
Trento 13°
Como 13°
L'aquila 13°
Lecco 13°
Novara 13°
Bergamo 13°