Spreco alimentare in casa 5 volte superiore a quello del commercio, ma quasi nessuno lo sa

L’80% dello spreco alimentare avviene in casa e vale 15 miliardi di euro l’anno. Soltanto 1 italiano su 5, però, ne è al corrente.

 

food waste

 

Pane e verdure fresche vanno per la maggiore, seguiti subito da frutta, legumi, pasta e bevande, spesso buttati senza essere consumati. Nelle pattumiere italiane finisce una quantità di cibo del valore di 15 miliardi di euro l’anno, uno spreco pari a circa 5 volte quello di produzione e distribuzione. I dati provengono dal Rapporto Waste Watcher presentato a Roma qualche giorno fa in occasione della Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare. Il dato più preoccupante, oltre all’enorme quantità di scarto, è che solo 1 italiano su 5 è al corrente della situazione. L’80% dello spreco alimentare avviene in casa, eppure una grossa maggioranza attribuisce la responsabilità al commercio (47%) e alle strutture pubbliche (27%).

Negli ultimi anni la sensibilizzazione nei confronti dello spreco casalingo ha sicuramente avuto effetti positivi sui consumatori, di cui oggi solo l’1% dichiara di buttare cibo ogni giorno (tra il 2014 e il 2015 lo dichiarava 1 italiano su 2), ma la disinformazione è ancora tanta nelle famiglie italiane. “La percezione degli italiani è ancora poco consapevole della necessità di una grande svolta culturale nella gestione del cibo a livello domestico”, afferma Andrea Segrè, fondatore e presidente di Last Minute Market. “I paradossi del cibo sono evidenti: 821 milioni di individui sulla terra soffrono la fame e 1 persona su 3 è malnutrita” continua Segré, “ma intanto una persona su 8 soffre di obesità”.

Sulla base dei sondaggi di Waste Watcher sui possibili provvedimenti in favore dell’economia circolare e della sostenibilità sono però venuti fuori dati interessanti: il 72% degli italiani ritiene che fondamentale sia l’educazione alimentare, il 26% propone il packaging di nuova generazione e il 20% adotterebbe provvedimenti normativi con incentivi e sanzioni legati allo spreco di cibo.

Articolo di Erika del 10 Febbraio 2019 alle ore 10:37

Altri articoli di approfondimento

Orso polare denutrito arriva in un villaggio lontano chilometri dal suo habitat

Attenzione venti di scirocco forti in arrivo a Pasquetta accompagnati da sabbia del deserto!

Lungo weekend pasquale inizia bene con sole e caldo, ma resisterà fino a Pasquetta?

Analisi meteo medio termine: weekend di Pasqua molto mite e soleggiato, peggiora a Pasquetta?

Aggiornamento Pasqua e Pasquetta: dura lotta tra vortice maltempo e stabilità!

Primavera in gran spolvero, salgono le temperature in Europa ed in Italia

L’inquinamento marino da plastica costa 2.500 miliardi di dollari all’anno

Gelate tardive in Europa: vitigni a rischio

Tendenza meteo Pasqua e Pasquetta: Italia divisa tra bel tempo e vortice, cosa accadrà?

Inondazioni devastanti in Iran, 77 morti e oltre 200.000 sfollati

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 21 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Terni 24°
Grosseto 24°
Pisa 24°
Firenze 24°
Lucca 23°
Palermo 23°
Pistoia 23°
Prato 23°
Roma 23°
Caserta 22°
Le più Fredde
Località T°C
Enna 13°
Ancona 15°
Potenza 15°
Nuoro 15°
Ragusa 15°
Catanzaro 16°
Crotone 16°
Cagliari 16°
Aosta 16°
Catania 16°
Domani Lunedi 22 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Palermo 27°
Grosseto 25°
Terni 25°
Trapani 24°
Roma 24°
Sassari 24°
Firenze 24°
La Spezia 23°
Pisa 23°
Lucca 23°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 11°
Cuneo 13°
Catanzaro 15°
Matera 15°
Ancona 15°
Fermo 15°
Crotone 15°
Cagliari 15°
Belluno 16°
Aosta 16°