Aprile 2018 è stato il più caldo degli ultimi 200 anni, ecco i dati ufficiali

I dati pubblicati dall’Istituto di Scienze Atmosferiche e del Clima di Bologna dimostrano come il mese di aprile appena passato abbia infranto tutti i record per quanto riguarda le temperature misurate alla superficie. L’anomalia complessiva di 3.5°C colloca infatti il mese di aprile 2018 al primo posto nella classifica dei mesi più caldi in ben 200 anni di serie storiche italiane.

La figura sottostante mostra le anomalie di temperatura, ovvero le differenze tra le temperature misurate e quelle attese in base ai dati misurati negli ultimi 200 anni, per il mese di aprile 2018. È immediato verificare come, su gran parte del territorio italiano, il mese appena passato sia risultato eccessivamente caldo, a meno di qualche regione dove le condizioni sono state solo “moderatamente” anomale. Non sono, tuttavia, presenti regioni caratterizzate da temperature più basse o equivalenti alla media.

Anomalia temperatura 2 metri per il mese di Aprile 2018 - dati ISAC-CNR

Anomalia temperatura 2 metri per il mese di Aprile 2018 – dati ISAC-CNR

Andando a calcolare l’anomalia complessiva per tutto il territorio nazionale si ottiene, come atteso, un valore positivo, ovvero +3.5 gradi di scarto rispetto alla media. Tale valore non è solo positivo ma decisamente eccezionale, come dimostra il confronto fatto dagli stessi scienziati dell’ISAC-CNR con la serie storica di temperature risalente al 1800. Il mese di Aprile 2018 è stato, infatti, il più caldo in assoluto in tutta la serie. 

Il contributo più sostanziale risale sicuramente all’ultima parte del mese, periodo nel quale in alcune aree sono state misurate anomalie di temperatura fino a 7°C, come mostrato dalla figura sottostante.

Anomalia temperatura 2 metri per l'ultima settimana di Aprile 2018 - dati SIR Regione Toscana, LaMMa

Anomalia temperatura 2 metri per l’ultima settimana di Aprile 2018 – dati SIR Regione Toscana, LaMMa

Ma qual è la causa di questo periodo di caldo eccezionale? 

Analizzando la mappa della circolazione media osservata durante il mese di aprile (figura sottostante) è possibile riconoscere l’estensione di una vasta area di alta pressione che interessa parte del Mediterraneo orientale e dei Balcani. Questo, tuttavia, non dice niente riguardo l’eccezionalità di tale evento.

Media dell'altezza di geopotenziale a 500 hPa per il mese di Aprile 2018 - dati da reanalisi NCEP

Media dell’altezza di geopotenziale a 500 hPa per il mese di Aprile 2018 – dati da reanalisi NCEP

Calcolando invece l’anomalia della stessa variabile si nota come i Balcani siano centro di una area caratterizzata pesanti anomalie positive, ad indicare la persistenza di alte pressioni più coriacee del normale.

Anomalia dell'altezza di geopotenziale a 500 hPa per il mese di Aprile 2018 - dati da reanalisi NCEP

Anomalia dell’altezza di geopotenziale a 500 hPa per il mese di Aprile 2018 – dati da reanalisi NCEP

Il nostro paese è parzialmente interessato da questo pattern, il che spiega la presenza di temperature più alte del normale. 

Articolo di Guido Cioni del 08 Maggio 2018 alle ore 17:41

Altri articoli di approfondimento

Aria fredda in arrivo da domenica sera : quali conseguenze apporterà?

Metà ottobre “estiva” nel nord Europa, oltre 25 gradi in Norvegia, caldo estremo al polo nord

Weekend in arrivo con tanto sole e caldo anomalo, poi pronti per una ventata d’autunno!

Analisi meteo medio-lungo termine : netto calo termico nell’ultima decade mensile?

Inizio settimana con instabilità a tratti: piogge e nuvole ok, ma le temperature sono alte!

Uragano Leslie pronto all’impatto: Portogallo e Spagna in allerta per le prossime ore!

Meteo Amarcord : l’ondata di freddo e neve di fine Ottobre 1997!

Torna la calma nel weekend: più sole, aria mite e stabilità, ma non durerà molto!

Situazione critica in Sardegna, localmente oltre 200 mm dalla mezzanotte

Giovedì forte maltempo al nord-ovest : nubifragi e accumuli pluviometrici localmente notevoli!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 20 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 27°
Caserta 26°
Terni 26°
Roma 26°
Napoli 25°
Pisa 25°
Lucca 25°
Frosinone 25°
Taranto 25°
Oristano 25°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 19°
Campobasso 19°
Belluno 19°
Potenza 19°
Varese 20°
Cuneo 20°
Biella 20°
Ancona 20°
Enna 20°
Lecco 20°
Domani Domenica 21 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 24°
Latina 24°
Oristano 24°
Sassari 24°
Napoli 24°
Roma 24°
Caserta 24°
Agrigento 24°
Foggia 23°
Salerno 23°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 16°
Belluno 16°
Campobasso 16°
Potenza 17°
Fermo 18°
Varese 18°
Ancona 18°
Teramo 18°
Chieti 19°
Gorizia 19°