USA ancora nella morsa del gelo estremo : nel week-end atteso un nuovo picco!

Mentre l’Italia e buona parte dell’Europa orientale trascorreranno un Ponte dell’Epifania insolitamente mite con temperature di molti gradi al di sopra della media termica, gli Stati americani dell’East Coast continueranno a sperimentare gli effetti di un’eccezionale ondata di gelo e neve. Nel week-end è atteso un nuovo glaciale picco!

Continua a far parlare di sè la straordinaria ondata di gelo e neve che si sta abbattendo da giorni sull’East Coast degli Stati Uniti d’America. La scorsa notte si sono registrate nevicate addirittura in Florida, dove in alcune località non accadeva da quasi 30 anni, nevicate fin sul Golfo del Messico, a circa 20 miglia a sud delle coste della Louisiana, non lontano dal Tropico del Cancro! Il motivo di tutto ciò risiede nella disposizione del Vortice Polare, soprattutto del Lobo Canadese, che sta ruotando in verso antiorario e con moto antizonale ovvero da est verso ovest. Tale movimento sta spingendo, a più riprese,  il suo carico di gelo, davvero imponente, sin sull’East Coast degli Stati Uniti. Dalle immagini modellistiche sottostanti notiamo l’attuale configurazione barica, su scala emisferica, che sta rendendo possibile tale manovra e il notevolissimo carico di gelo del Vortice Polare, lobo Canadese con isoterme a 850 hpa (1400 mt circa) anche inferiori ai -30°C!

Configurazione barica attuale, su scala emisferica, che permette la rotazione antioraria di parte del Lobo Canadese del Vortice Polare, spesso in moto antizonale (da ovest verso est). Tale movimento spinge il gelo estremo sull'East Coast degli Stati Uniti

Configurazione barica attuale, su scala emisferica, che permette la rotazione antioraria di parte del Lobo Canadese del Vortice Polare, spesso in moto antizonale (da est verso ovest). Tale movimento spinge il gelo estremo sull’East Coast degli Stati Uniti, come abbiamo indicato dal cerchio rosso e dalle frecce. Fonte : GFS12z del 04/01/2018 -Meteociel-

Distribuzione termica attesa per l'Epifania a 850 hpa (1400 mt). Isoterme anche inferiori alla -24 investiranno buona parte della East Coast

Distribuzione termica attesa per l’Epifania a 850 hpa (1400 mt). Isoterme anche inferiori alla -24°C investiranno buona parte della East Coast. Fonte : GFS12Z del 04/01/2018 -Meteociel-

Il nuovo picco di gelo estremo, atteso per il prossimo week-end, ovvero per l’Epifania, è ben visibile anche dalle Ensamble del modello meteorologico americano GFS riferiti al run odierno 12z. Tali Ensamble si riferiscono ad una latitudine e longitudine corrispondenti alla città di New York, la quale sarà attraversata addirittura dall’isoterma a 850 hpa (1400 mt) di -25°C! Valori termici che risulteranno al di sotto della media termica di ben 20°C!

Nel cerchio rosa le temperature a 850 hpa (1400 mt) relative ai giorni 6-7 gennaio 2018 ad una latitudine corrispondente a quella di New York! Si notano isoterme fino a -25°C!

Nel cerchio rosa le temperature a 850 hpa (1400 mt) relative ai giorni 6-7 gennaio 2018 ad una latitudine corrispondente a quella di New York! Si notano isoterme fino a -25°C! Fonte : Wetterzentrale

Come possiamo apprezzare dalla linea rossa del grafico, indicante la media termica, sarebbero nella norma, difatti, temperature collocate tra i -4/-6°C. Per la città di New York sono attese temperature minime anche inferiori ai -15°C con bufere di neve che continueranno ad imperversare per la giornata di oggi e per la prima parte di domani 5 gennaio 2018. Nei giorni a seguire, invece,  (6-7 gennaio) sarà soprattutto il nuovo picco di gelo estremo a far parlare di sè, con condizioni meteorologiche più stabili.

L’allerta meteo rimane dunque molto elevata per ghiaccio, neve, vento: possibili ulteriori disagi alla circolazione stradale, ferroviaria e aerea, con chiusure di luoghi ed esercizi pubblici.

 

Articolo di Alberto Fucci del 04 Gennaio 2018 alle ore 19:26

Altri articoli di approfondimento

La tempesta Friederike porta raffiche fino a 200 km/h: tanti i danni in Olanda e Germania

Vento impetuoso nelle prossime ore su gran parte dell’Italia : i dettagli!

Gelo in Siberia, termometri giù fino a -62°C [IMMAGINI]

Gennaio inizia con poca neve su tutto il continente euro-asiatico

Inizio Settimana Variabile e Ventoso: Ipotesi ondata fredda e invernale Weekend!

Medio-Lungo Termine : più freddo con qualche nevicata a bassa quota ad inizio terza decade?

Continua l’avventura con dott. Sandro Carniel, oceanografo che ci parla di marea e del suo ultimo libro “oceani. Il futuro scritto nell’acqua”

Glossario meteorologico: la saccatura

Alla scoperta della Marea, attraversando le Hawaii e la villa di Magnum P.I, con il ricercatore Sandro Carniel

Temporali “estivi” in inverno, oltre 40.000 fulmini negli ultimi 2 giorni,

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Giovedi 18 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Terni 10°
Prato 10°
Arezzo 10°
Pistoia 10°
Bergamo 10°
Enna
Cosenza
Lecco
Perugia
Vercelli
Le più Fredde
Località T°C
Macerata 10°
Milano 10°
Treviso 10°
Lucca 10°
Matera 10°
Pavia 10°
Frosinone 10°
Trieste 10°
Brescia 11°
Nuoro 11°
Domani Venerdi 19 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Gorizia 10°
Enna 10°
Campobasso
Varese
Rieti
Trento
Potenza
Biella
L'aquila
Belluno
Le più Fredde
Località T°C
Isernia 10°
Udine 10°
Lecco 10°
Como 11°
Cosenza 11°
Vibo Valentia 11°
Avellino 11°
Pordenone 11°
Treviso 11°
Bergamo 11°