Zero termico schizza oltre i 5000 metri sulle Alpi, ecco gli effetti dell’alta pressione

Le previsioni meteorologiche che si trovano in giro sono sempre riferite alla superficie. Parametri come temperatura, precipitazioni, visibilità sono calcolati dai modelli numerici di previsione per un sottilissimo strato di atmosfera a contatto con il suolo dove vive la maggior parte della popolazione mondiale. Tuttavia l’evoluzione atmosferica è guidata maggiormente dai venti che si sviluppano in quota, laddove è difficile misurare parametri come temperatura ed umidità. Per farlo si utilizzano delle sonde installate su palloni aerostatici che vengono lanciati ogni 6 o 12 ore solitamente nei pressi degli aeroporti. Le informazioni raccolte tramite queste sonde sono di vitale importanza in quanto permettono di inizializzare i modelli numerici che permettono di ottenere, tra le alte cose, previsioni alla superficie.

Oggi, tuttavia, vorremmo velocemente soffermarci solo su uno dei parametri misurati da queste sonde, ovvero sullo zero termico. Si tratta della prima quota a partire dall’alto dove vengono raggiunti 0°C . Da giorni in Europa è in azione un possente anticiclone che sta facendo salire le temperature sia in quota che al suolo. Analizzando l’immagine sottostante si nota come nelle zone interessate da questa alta pressione (linee rosse e simbolo H) i valori dello zero termico raggiungano i 4-5 km di altezza. 

Altezza geopotenziale a 500 hPa (linee colorate) e quota dello zero termico (numeri, km)

Altezza geopotenziale a 500 hPa (linee colorate) e quota dello zero termico (numeri, km)

Impressionante è il valore di 5 km raggiunto sulla verticale della città di Cuneo. Ne consegue che nei pressi delle Alpi occidentali (ma anche quelle orientali non sono da meno) occorrerebbe salire fino a 5000 metri per poter scendere sotto gli 0°C. Si tratta di una condizione anomala se pensiamo che ci troviamo ancora agli inizi giugno e che tali valori sono stati misurati a mezzanotte e non in pieno giorno! La figura sottostante mostra i valori di temperatura ed umidità misurati da questo pallone sonda.

Dati dal pallone sonda lanciato all'aeroporto di Cuneo

Dati dal pallone sonda lanciato all’aeroporto di Cuneo

Risulta interessante notare come la presenza dell’alta pressione causi un vero e proprio “rigonfiamento” dell’aria che spinge verso l’alto il limite tra la parte bassa (Troposfera) ed alta (Stratosfera) dell’Atmosfera. Tale caratteristica è ben evidente se si considera una sezione verticale dei dati raccolti dai palloni sonda composta seguendo la linea bianca presente nella prima figura. Nella immagine sottostante abbiamo cercato di evidenziare con linee colorate la presenza del limite tra Troposfera e Stratosfera (la cosiddetta Tropopausa) e l’altezza dell’isoterma di -30°C, 0°C e 10°C.

Sezione verticale dei dati raccolti dai palloni sonda: la linea è indicata nella prima figura

Sezione verticale dei dati raccolti dai palloni sonda: la linea è indicata nella prima figura

Notate il rigonfiamento presente proprio nei pressi delle stazioni collocate nel centro Europa, dove la Tropopausa raggiunge quasi i 15 km di altezza. 

Articolo di Guido Cioni del 12 Giugno 2017 alle ore 16:33

Altri articoli di approfondimento

Voglia di primi bagni : quali sono le attuali Temperature superficiali dei Mari italiani?

Weekend cambia rotta: Caldo africano in arrivo e boom Estivo, l’Italia è avvisata!

Analisi medio termine : anticipo di ESTATE sull’Italia!

Intenso Maltempo al Centro-Sud nelle prossime ore con TEMPORALI anche forti!

Aumento delle emissioni proibite di CFC : strato di ozono in nuovo assottigliamento?

Ennesima ondata di Maltempo: inizio Settimana un passo indietro, poi arriva il Caldo d’Estate!

CAPE, l’energia dei temporali

Violento TORNADO in Germania : Feriti e ingenti danni!

Weekend con ritorno della Primavera: più Caldo ma i Temporali non mollano!

Oltre 27 gradi in Scandinavia, l’aria calda arriva fin sulle Svalbard

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 27 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Foggia 31°
Oristano 31°
Firenze 31°
Prato 30°
Benevento 30°
Pistoia 30°
Sassari 30°
Ferrara 30°
Mantova 30°
Caserta 30°
Le più Fredde
Località T°C
Cagliari 22°
Ancona 22°
Messina 23°
Aosta 23°
Vibo Valentia 23°
Livorno 23°
Trapani 23°
Crotone 23°
Brindisi 23°
Savona 24°
Domani Lunedi 28 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Foggia 31°
Modena 31°
Pordenone 31°
Benevento 30°
Treviso 30°
Rovigo 30°
Vicenza 30°
Padova 30°
Ferrara 30°
Bologna 30°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 22°
Cagliari 22°
Ancona 22°
Savona 22°
Cuneo 22°
Livorno 23°
Genova 23°
Messina 23°
Biella 24°
Brindisi 24°