La NASA ha trovato il cratere formato dal razzo schiantato sulla Luna

L’impatto è avvenuto il 4 marzo sul lato non visibile della Luna.

Finalmente gli scienziati potrebbero aver identificato il cratere lunare formato dall’impatto di un razzo vagante nello spazio. Secondo i calcoli, il relitto spaziale si sarebbe schiantato sul lato opposto della Luna – il lato non visibile dalla Terra – il 4 marzo 2022, dopo aver viaggiato per anni in balìa delle forze gravitazionali. Il nuovo cratere lunare è stato individuato grazie alle immagini catturate dal Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) della NASA.

Gli astronomi hanno trovato la nuova formazione accanto al cratere di Hertzsprung, suggerendo che si trattasse del sito di impatto del razzo abbandonato. A meno che non sia avvenuta una collisione con un altro oggetto sconosciuto, è lì che molto probabilmente è precipitato il relitto, avvistato in rotta verso la Luna lo scorso febbraio. Inoltre, la collocazione del cratere corrisponde ai calcoli fatti dagli scienziati, il che potrebbe chiudere finalmente il capitolo del misterioso razzo vagante.

Quando questo rifiuto spaziale è stato avvistato la prima volta mentre sfrecciava verso la Luna, si pensava fosse un Falcon 9 di SpaceX. L’evento ha suscitato parecchie polemiche e infervorato anche il CEO dell’agenzia Elon Musk, finché ulteriori osservazioni non hanno rivelato che molto probabilmente i detriti abbandonati appartengono ad un booster cinese di Chang’e 5-T1, rimasto in orbita da una missione del 2014. La Cina ha comunque negato ogni responsabilità, affermando che il veicolo era rientrato nell’atmosfera terrestre tempo prima.

In realtà, la formazione del cratere solleva ulteriori interrogativi che rimettono in discussione l’intero evento. Secondo la NASA, la forma “inaspettata” dell’impatto, che appare come un doppio cratere, implica che l’oggetto doveva avere “grandi masse a ciascuna estremità”, il che non conduce necessariamente al relitto incriminato di Chang’e.

Ciò che è certo è che i rifiuti prodotti dall’uomo stanno aumentando anche nello spazio e, sebbene gli astronomi abbiano avuto l’occasione di osservare un cratere lunare di recentissima formazione, questo “incidente” potrebbe essere solo uno dei tanti e ci ricorda quanto il nostro impatto ambientale stia aumentando anche al di fuori del nostro pianeta.

Articolo di Erika del 26 Giugno 2022 alle ore 15:48

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 15 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 35°
Palermo 35°
Oristano 34°
Sassari 34°
Ferrara 34°
Bologna 34°
Rovigo 34°
Piacenza 34°
Cremona 34°
Modena 33°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 25°
Aosta 25°
Genova 26°
Belluno 26°
Sondrio 26°
Salerno 27°
Livorno 27°
La Spezia 27°
Ancona 27°
Biella 27°
Domani Martedi 16 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 37°
Palermo 36°
Bari 35°
Ferrara 35°
Bologna 35°
Agrigento 35°
Matera 35°
Lecce 35°
Piacenza 34°
Cremona 34°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 25°
Savona 25°
Ancona 26°
Genova 26°
Belluno 27°
Pescara 27°
Livorno 27°
Biella 27°
Sondrio 28°
L'aquila 28°