Sempre più delicata la situazione siccità nel Nord Italia: avviato lo stato di emergenza in Emilia-Romagna

La condizione sempre più critica dei corsi d’acqua sta spingendo le regioni a chiedere al Governo di mettere a disposizione più risorse. Nel frattempo, a partire da domani 21 giugno, l’Emilia-Romagna sarà in stato di emergenza.

Sembra oramai impossibile uscire dalla situazione di siccità estrema che sta interessando il nostro paese: viste le condizione critiche del Po, l’Emilia-Romagna ha annunciato che da domani entrerà in stato di emergenza regionale, nella speranza che il Governo metta a disposizione più fondi per tentare di riportare i livelli dei corsi d’acqua nella media.

Centrale anche il ruolo del Veneto, che, con l’assessore all’Agricoltura Federico Caner, ha formalizzato una richiesta di risorse per creare nuovi invasi, appoggiandosi al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Si tratta dunque di un tentativo disperato di tornare a una condizione di normalità, ma il timore è che neppure un ricco finanziamento possa salvare la crisi idrica della penisola.

Articolo di Giacomo Zeno Carniel del 20 Giugno 2022 alle ore 18:43

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 26 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Nuoro 40°
Sassari 39°
Oristano 37°
Palermo 37°
Ragusa 37°
Firenze 36°
Benevento 36°
Arezzo 36°
Matera 36°
Bologna 36°
Le più Fredde
Località T°C
Ancona 25°
Savona 26°
Aosta 26°
Belluno 26°
Biella 27°
Crotone 27°
Cagliari 27°
Cuneo 28°
Genova 28°
Sondrio 28°
Domani Lunedi 27 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Chieti 40°
Macerata 40°
Palermo 39°
Nuoro 39°
Teramo 39°
Bologna 39°
Arezzo 38°
Terni 38°
Foggia 38°
Ascoli Piceno 38°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 26°
Aosta 27°
Cagliari 27°
Genova 27°
Livorno 28°
Biella 28°
Venezia 28°
Belluno 29°
Imperia 29°
Ancona 29°