L’inquinamento chimico ha superato il limite di sicurezza globale

Negli ultimi 70 anni la produzione di sostanze chimiche sintetiche è aumentata di 50 volte. Nel 2050 sarà triplicata.

Dagli oceani all’atmosfera il sistema Terra è oggi contaminato da sostanze chimiche sintetiche che minacciano la salute umana. Gli scienziati avvertono che l’inquinamento chimico “ha già superato il limite di sicurezza del nostro pianeta”, spingendosi oltre verso uno scenario pericoloso.

Oggi sul mercato esistono circa 350.000 prodotti chimici di produzione umana, tra cui plastica, pesticidi, prodotti chimici industriali, cosmetici, antibiotici e farmaci. La continua crescita di questo numero ad un ritmo straordinario rende alquanto complesso il monitoraggio dell’impatto di queste sostanze sull’ambiente. Possiamo dire che questa forma di inquinamento è attualmente quasi impossibile da controllare.

Dagli anni ’50 ad oggi, la produzione chimica è aumentata di 50 volte, valori che probabilmente triplicheranno nuovamente entro il 2050. “Il tasso di comparsa di questi inquinanti nell’ambiente supera di gran lunga la capacità dei governi di valutare i rischi globali e regionali”, spiega l’ecotossicologa Bethanie Carney Almroth dell’Università di Göteborg.

Possiamo certamente rallentare la produzione chimica in futuro, ma nel frattempo nuove entità di produzione umana avranno già contaminato l’atmosfera, l’idrosfera, la criosfera, la geosfera e la biosfera. E poiché molte di queste sostanze chimiche sono essenzialmente “immortali” restando per sempre nell’ambiente, qualsiasi minaccia che rappresentano potrebbe porre le basi per i problemi futuri dell’umanità.

Finora, abbiamo in gran parte ignorato il problema dell’inquinamento chimico a livello globale. Si tratta inoltre di una forma di inquinamento mai quantificata prima, che dovrebbe invece rispondere, analogamente alle emissioni di gas serra, a specifiche limitazioni. Secondo lo studio pubblicato su Environmental Science & Technology, delle sostanze chimiche immesse sul mercato oggi decine di migliaia non sono testate, oppure presentano rischi sconosciuti per la salute nonostante le valutazioni pregresse.

Negli ultimi anni è stata rilevata la contaminazione delle fonti d’acqua con sostanze derivanti da alcuni farmaci, dove sembrano avere un impatto sulle modalità di caccia dei pesci. Le sostanze chimiche in alcune creme solari si sono rivelate tossiche per i coralli, ma sono moltissimi i casi di contaminazione pericolosa degli ecosistemi, che ad oggi ancora non sono soggetti a limitazioni.

In futuro potrebbe essere impossibile evitare azioni dannose se non rallentiamo drasticamente la produzione di nuove entità a livello globale, spiegano i ricercatori. Passare ad un’economia circolare significa non solo “progettare sostanze chimiche e prodotti per il riciclo”, ma anche adottare uno “screening migliore delle sostanze per la loro sicurezza e sostenibilità lungo l’intero percorso di impatto nel sistema Terra”, afferma Sarah Cornell, impegnata nella ricerca sulla sostenibilità presso lo Stockholm Resilience Center in Svezia.

Articolo di Erika del 20 Gennaio 2022 alle ore 18:09

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 20 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Ferrara 30°
Mantova 30°
Modena 30°
Rovigo 30°
Piacenza 30°
Foggia 30°
Cremona 29°
Lodi 29°
Parma 29°
Bologna 29°
Le più Fredde
Località T°C
Vibo Valentia 20°
Savona 20°
Ancona 20°
Messina 21°
Cagliari 21°
Trapani 21°
Genova 21°
Livorno 21°
Catania 21°
Brindisi 22°
Domani Sabato 21 Maggio
Le più Calde
Località T°C
Mantova 32°
Rovigo 32°
Cremona 32°
Ferrara 32°
Piacenza 32°
Lodi 32°
Padova 32°
Vicenza 32°
Parma 31°
Modena 31°
Le più Fredde
Località T°C
Vibo Valentia 19°
Savona 20°
Messina 20°
Genova 21°
Cagliari 21°
Livorno 21°
Trapani 21°
Ancona 22°
La Spezia 22°
Cosenza 23°