Immacolata con neve fino in pianura al nord: focus e ultimi dettagli

Scatta l’ora della neve al nord, localmente anche abbondante e fino in pianura segnatamente su Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta, Emilia occidentale; neve a quote molto basse anche su Trentino Alto-Adige, Veneto e Friuli.

Una nuova perturbazione nord-atlantica, farà il suo ingresso sulla nostra Penisola nella giornata di domani, festività dell’Immacolata. L’aria fredda di origine artico-marittima che accompagnerà tale perturbazione e un “cuscinetto freddo” preesistente alle basse quote sulle regioni settentrionali formatosi in seguito al passaggio della perturbazione di sabato e domenica scorsa, apporteranno nevicate fino in pianura, localmente anche abbondanti su Piemonte, Lombardia, Emilia occidentale, Valle d’Aosta. Nevicate fino a quote molto basse anche su Liguria, Trentino Alto-Adige, Veneto e Friuli.

Nel dettaglio si partirà dalle primissime ore mattutine di domani per quanto riguarda il nord-ovest e un miglioramento, con tendenza a cessazione delle precipitazioni, si avrà solo in serata. Per il nord-est il peggioramento avverrà qualche ora dopo, ossia nel corso della mattinata di domani e si protrarrà anche nelle ore serali e notturne su giovedì 9 dicembre.

Accumuli nevosi previsti nelle 24 ore di mercoledì 8 dicembre. WRF-ECM-3.0km – Consorzio Lamma-

Accumuli nevosi previsti nelle 24 ore di mercoledì 8 dicembre. MOLOCH-ECM – 2.5km – Consorzio Lamma-

Come possiamo notare, dalle cartine modellistiche LAM ad alta risoluzione, per la giornata di domani sono attesi accumuli nevosi al suolo fino al piano che, sulla pianura piemontese, potranno raggiungere localmente anche i 10-15cm, localmente anche superiori tra Alessandrino, Torinese e Vercellese.

Accumuli fino a 10-15 cm anche su Milanese, Pavese, Varesotto; fino a 25-35 cm localmente sulla Lombardia settentrionale ovvero provincia di Sondrio, Lecchese, Comasco, Bergamasco, alto Bresciano; fino a 5-10 cm tra Cremasco e basso Bresciano; generalmente acqua mista a neve o neve senza accumuli sul Mantovano centro-orientale.

Sull’Emilia accumuli fino a 15-25 cm su Parmense occidentale e soprattutto Piacentino; sul Trentino Alto-Adige e Veneto accumuli localmente anche oltre i 20 cm sui fondovalle valtellinesi e su quelli relativi a Trento, Bolzano e Belluno incluse le tre città, non escluso a tratti qualche fiocco in pianura anche su Padovano e Veronese.

Accumuli localmente anche superiori al mezzo metro dagli 800-1000m sulla fascia prealpina, specie del Veneto, Friuli Venezia Giulia, basso Trentino e Lombardia. Nevicate fino a quote molto basse sulla Liguria soprattutto su Genovese e Savonese, ove non si escludono a tratti nevicate fin sulle due città.

Articolo di Alberto Fucci del 07 Dicembre 2021 alle ore 12:11

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 28 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Enna 10°
Biella 10°
Udine 10°
Isernia 10°
Teramo 10°
Trieste 10°
Perugia
Fermo
Macerata
Chieti
Le più Fredde
Località T°C
Ascoli Piceno 10°
Lecco 10°
Bergamo 10°
Cosenza 10°
Vibo Valentia 11°
Ancona 11°
Pescara 11°
Rimini 11°
Varese 11°
Viterbo 11°
Domani Sabato 29 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Varese 10°
Prato 10°
Bolzano 10°
Taranto 10°
Caserta 10°
Biella 10°
Pordenone
Frosinone
Terni
Brindisi
Le più Fredde
Località T°C
Messina 10°
Crotone 10°
Trento 10°
Salerno 10°
Firenze 10°
Treviso 10°
Palermo 10°
Agrigento 10°
Ancona 10°
Napoli 10°