Inondazioni e frane uccidono 116 persone in India e Nepal

Tempo di lettura: 2 minuti.

Gli eventi estremi stanno aumentando a causa del cambiamento climatico e dello sviluppo eccessivo.

Dopo giorni di inondazioni e frane in India e Nepal il bilancio delle vittime è salito a 116 mercoledì, a causa di valanghe e frane cui hanno seguito crolli di intere abitazioni. Gli esperti hanno affermato che negli ultimi anni i decessi legati a condizioni meteorologiche estreme sono aumentati in tutta l’Asia meridionale, come conseguenza del cambiamento climatico unito alla deforestazione, alle dighe e lo sviluppo eccessivo.

Da martedì sono stati segnalati almeno 7 incidenti separati nella regione di Nainital e nell’Uttarakhand, in seguito a nubifragi, precipitazioni intense e frane. L’Uttarakhand ha riportato 178,4 mm di pioggia nei primi 18 giorni di ottobre, quasi il 500% in più rispetto alla media, secondo i dati del Dipartimento meteorologico indiano.

Nel Mukteshwar sono caduti 340,8 mm di pioggia in 24 ore, il record dall’inizio delle misurazioni nell’area nel 1897. Lo stato del Kerala, nel sud dell’India, è stato colpito piogge intense da venerdì scorso, con migliaia di persone evacuate e 39 vittime registrate. Il maltempo estremo ha distrutto almeno 200 case e danneggiato altre 1.400.

Mentre il dipartimento meteorologico indiano annuncia una “riduzione significativa” delle precipitazioni nelle prossime ore, anche in Nepal i danni sono stati gravi, con 31 morti registrati. Il funzionario per la gestione dei disastri Humkala Pandey ha affermato che 43 persone sono ancora disperse, ma “il bilancio delle vittime potrebbe aumentare ulteriormente”.

Le frane sono un rischio comune nella regione himalayana, ma gli esperti hanno osservato un aumento di questi eventi in seguito all’irregolarità delle precipitazioni e al cambiamento climatico. Vengono accusate anche la massiccia deforestazione e la costruzione di dighe idroelettriche, ma anche lo sviluppo eccessivo nella catena montuosa dei Ghati occidentali.

Dal 2015 l’India ha registrato oltre 7.750 eventi di precipitazioni estreme e nubifragi, con un picco negli ultimi 3 anni. Soltanto a febbraio scorso, una feroce inondazione aveva colpito una valle remota nell’Uttarakhand, uccidendo circa 200 persone, riportando un totale di 5.700 vittime dal 2013.

La tregua nella regione sarà breve, secondo i meteorologi: sono previste ancora piogge nei prossimi giorni con allarmi diffusi in diverse località, in particolare nel Kerala.

Articolo di Erika del 21 Ottobre 2021 alle ore 10:57

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 29 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Vibo Valentia 10°
Imperia 10°
Foggia 10°
Ancona 10°
Matera 10°
Ragusa
Benevento
Livorno
Savona
Sassari
Le più Fredde
Località T°C
Aosta -0°
Caserta 10°
Catanzaro 10°
Roma 10°
Latina 11°
Agrigento 11°
Oristano 11°
Napoli 11°
Cagliari 11°
Bari 11°
Domani Martedi 30 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Rimini 10°
Pisa 10°
Caserta 10°
Catanzaro 10°
Ragusa 10°
Ferrara
Vicenza
Benevento
Trieste
Ascoli Piceno
Le più Fredde
Località T°C
Bologna 10°
Foggia 10°
Alessandria 10°
Modena 10°
Ancona 10°
Roma 10°
Ravenna 10°
Latina 10°
Bari 11°
Grosseto 11°