Classica Ottobrata in arrivo: sole, nebbie e clima mite fino a metà settimana, poi nuovo maltempo!

Anticiclone nord-africano in arrivo a grandi passi dall’entroterra marocchino nei prossimi giorni. Una massa d’aria stabile e piuttosto calda si sta mettendo in movimento verso il Mediterraneo occidentale e l’Europa e nei primi giorni della nuova settimana conquisterà anche l’Italia portando tempo stabile e mite. Ma la stabilità portata dagli anticicloni autunnali è molto diversa da quella degli anticicloni estivi, sarà infatti un anticiclone caldo per il periodo, ma non porterà sole incontrastato e le temperature non saranno in aumento ovunque. Il motivo principale della differenza è che il sole in Ottobre irradia molto meno la superficie della Terra quindi riscaldano meno e le ore di luce sono nettamente inferiori. In questo periodo però è molto comune avere una protezione anticiclonica del genere e viene definita ottobrata. Essendo in uno dei mesi più piovosi dell’anno, le perturbazioni sono dietro l’angolo pronte a riportare instabilità ed aria fresca.

TEMPO STABILE DA NORD A SUD CON LE PRIME FITTE NEBBIE IN ARRIVO

Le conseguenze dell’anticiclone risulteranno evidenti da questo raffreddamento naturale e l’umidità dell’aria più elevata farà la differenza nelle ore dei crepuscoli, di notte ed al primo mattino perché favorirà le prime nebbie e foschie. Queste le ritroveremo soprattutto in pianura e in particolare in Valpadana ma col trascorrere dei giorni e l’invecchiamento della massa d’aria anche nelle valli del Centro e lungo i litorali. Saranno più probabili durante le ore serali e notturne ma potranno perdurare anche al mattino per qualche ora dopo l’alba.

TEMPERATURE MITI MA CON INVERSIONI TERMICHE – L’aria che resterà intrappolata nelle valli si scalderà meno anzi, per effetto delle inversioni termiche notturne si raffredderà anche più di quella delle quote più elevate. Avremo dunque valori di temperatura minima che aumenteranno soprattutto in collina e in montagna, piuttosto che in valli e pianure. Anche le massime saranno condizionate dalla presenza di umidità, quindi saliranno maggiormente in collina e in montagna più che in pianura e lungo i litorali.

TORNA LA PIOGGIA DA GIOVEDI’ 21 CON L’ENTRATA DELLA NUOVA PERTURBAZIONE

Le correnti umide che precedono l’arrivo del fronte inizieranno a portare i primi addensamenti nuvolosi sulle coste tirreniche settentrionali già tra le giornate di martedì e di mercoledì con qualche pioggia sulla Liguria e l’alta Toscana in estensione poi a parte del Nord. Il transito della parte più attiva della perturbazione dovrebbe avvenire tra giovedì e venerdì. Se i modelli confermeranno l’evoluzione piogge, rovesci e locali temporali interesseranno prima gran parte del Nord con un’incognita da ombra pluviometrica sul Piemonte, poi tutte le regioni tirreniche fino alla Campania entro il 22 e tra il 23 ed il 24 anche il resto del Sud. Un’evoluzione lenta dunque che avrà modo di portare fenomeni anche abbondanti o localmente forti con un abbassamento delle temperature che ci riporterà in autunno dopo la brevissima ottobrata di inizio settimana. Seguite i prossimi aggiornamenti su meteoindiretta.it.

Articolo di Gerardo Giordano del 18 Ottobre 2021 alle ore 10:33

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 29 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Vibo Valentia 10°
Imperia 10°
Foggia 10°
Ancona 10°
Matera 10°
Ragusa
Benevento
Livorno
Savona
Sassari
Le più Fredde
Località T°C
Aosta -0°
Caserta 10°
Catanzaro 10°
Roma 10°
Latina 11°
Agrigento 11°
Oristano 11°
Napoli 11°
Cagliari 11°
Bari 11°
Domani Martedi 30 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Rimini 10°
Pisa 10°
Caserta 10°
Catanzaro 10°
Ragusa 10°
Ferrara
Vicenza
Benevento
Trieste
Ascoli Piceno
Le più Fredde
Località T°C
Bologna 10°
Foggia 10°
Alessandria 10°
Modena 10°
Ancona 10°
Roma 10°
Ravenna 10°
Latina 10°
Bari 11°
Grosseto 11°