Earth Overshoot Day 2021: all’umanità servirebbero 1,7 pianeti come la Terra

Tempo di lettura: 1 minuto.

Cade oggi 29 luglio la data simbolica in cui l’umanità ha esaurito il budget di risorse naturali del Pianeta previsto per l’anno corrente. Anche stavolta l’Overshoot Day arriva in largo anticipo, ancora prima rispetto all’anno scorso (22 agosto), confermando il trend di sovrasfruttamento della bio-capacità terrestre. L’annuncio arriva dal consigliere Susan Aitken per conto del Global Footprint network, a 100 giorni dalla COP26 che si terrà a Glasgow nel prossimo novembre.

Nel 1970 l’Earth Overshoot Day cadeva a dicembre. Oggi la data giunge ben 5 mesi prima della fine dell’anno.

L’umanità ancora una volta accresce il proprio debito con la Terra, anticipando anno dopo anno la data in cui inizia a sfruttare a quello che sarebbe il budget di risorse a disposizione per l’anno successivo. Si tratta di una ricorrenza che mira a evidenziare l’incompatibilità dell’insieme delle attività umane rispetto alle capacità e ai ritmi del pianeta, dove l’umanità ricorre al sovrasfruttamento delle risorse naturali per soddisfare i propri bisogni, compromettendo la loro capacità di rigenerarsi fino ad un potenziale punto di non ritorno (Day Zero).

Secondo il Global Footprint network, che monitora l’impatto di casciun paese a livello ambientale e globale, nel 2021 l’umanità ha consumato le risorse terrestri come se avesse 1,7 pianeti come la Terra a disposizione. Ciò significa che per il resto dell’anno ricorreremo a risorse extra, incrementando il nostro deficit di risorse sempre più in anticipo. In Italia lo scenario è ancora meno promettente, secondo i dati, con lo sfruttamento di risorse che procede al ritmo di 2,7 Terre alla volta – il nostro paese avrebbe esaurito il budget già a maggio 2021.

L’Overshoot Day 2021 in base ad ogni stato. Per l’Italia la data cadrebbe il 13 maggio.

Negli ultimi decenni, l’abuso delle risorse terrestri è aumentato progressivamente, con la conseguenza di maggiori concentrazioni di carbonio in atmosfera, declino degli ecosistemi, riduzione della capacità di ripristino di questi ultimi. Le cause principali vanno ricercate nella maggiore impronta ecologica di ogni paese, ma anche individuo, e nella deforestazione.

Secondo alcune stime, per posticipare l’Earth Overshoot Day di circa 3 mesi, bisognerebbe dimezzare le attuali emissioni globali di CO2. Ciò significa che siamo parecchio lontani dagli obiettivi climatici globali, perdendo in media un mese ogni 5-10 anni. A questo proposito è nata la campagna Steps to #MoveTheDate, con suggerimenti e strategie utili per posticipare l’Earth Overshoot Day intervenendo sull’alimentazione, l’energia e tutti quei fattori fondamentali nell’impronta ecologica globale.

Articolo di Erika del 29 Luglio 2021 alle ore 16:43

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 27 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 33°
Matera 31°
Lecce 31°
Palermo 31°
Cosenza 30°
Catanzaro 30°
Siracusa 29°
Bari 29°
Benevento 28°
Messina 28°
Le più Fredde
Località T°C
Biella 21°
Ancona 22°
Belluno 22°
Varese 22°
Savona 22°
Livorno 22°
Cuneo 23°
Lecco 23°
Rimini 23°
Como 23°
Domani Martedi 28 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 31°
Agrigento 30°
Caserta 30°
Terni 30°
Benevento 29°
Viterbo 29°
Firenze 29°
Frosinone 29°
Taranto 29°
Napoli 28°
Le più Fredde
Località T°C
Ancona 22°
Aosta 22°
Biella 22°
Belluno 22°
Sondrio 22°
Cuneo 23°
Savona 23°
Varese 23°
Pescara 23°
Genova 23°