Cina: alluvione devastante nella provincia di Henan, metropolitane sommerse

Tempo di lettura: 2 minuti.

Almeno 12 persone sono morte dopo che le piogge da record hanno allagato le metropolitane nella provincia di Henan, in Cina, con centinaia di persone rimaste intrappolate a lungo nei tunnel ferroviari e danni gravissimi alle strutture. In poche ore le strade sono state completamente sommerse, con automobili e detriti travolti dall’acqua e almeno una dozzina di città colpite.

A causa della drammatica alluvione sono state evacuate circa 200.000 persone, mentre si teme che il bilancio delle vittime possa essere molto più alto. La città di Zhengzhou, in particolare, ha subito i danni più gravi, dopo che le piogge incessanti hanno raggiunto l’equivalente della media annuale in soli 3 giorni. Nella giornata di ieri, martedì 20 luglio, le protezioni della città contro le inondazioni hanno ceduto travolte dalle acque, che hanno iniziato a defluire nei tunnel ferroviari.

Diverse dighe e bacini idrici hanno superato i livelli di allerta e l’esercito è stato mobilitato per deviare i fiumi che hanno rotto gli argini. Le inondazioni hanno causato blackout diffusi e allagamenti in numerosi edifici, tra cui una scuola materna e un ospedale a Zhengzhou. Il presidente cinese Xi Jinping ha dichiarato  che ci sono state “significative perdite di vite umane e danni alle proprietà”.

Alcuni residenti hanno affermato di non aver mai visto piogge simili. Molti sono rimasti bloccati sui tetti delle case, mentre centinaia di abitazioni sono state gravemente danneggiate. Le condizioni nella provincia sono ancora critiche e, secondo le previsioni, le tempeste anche gravi insisteranno su molte parti della regione ancora fino a giovedì.

La stazione meteorologica cinese fatto sapere che l’Henan ha sperimentato “piogge rare e intense” da sabato 17 luglio. La città di Zengzhou, dove vivono 12 milioni di persone, martedì ha visto cadere 624 mm di pioggia, con un terzo della quantità concentrato tra le 16:00 e le 17:00, “infrangendo record storici”. La città si trova sulle rive del Fiume Giallo, la cui esondazione ha sommerso le strade sotto un metro di acqua.

Sebbene la regione sia soggetta alle inondazioni, diversi fattori sono in grado di conferire il carattere devastante alle alluvioni. Primo fra tutti il riscaldamento dell’atmosfera causato dalle emissioni di origine antropica, che incrementano la probabilità di precipitazioni estreme. Tuttavia, gli scienziati hanno avvertito che la diffusa costruzione di dighe ha incrementato i problemi legati al cambiamento climatico nelle zone vulnerabili della Cina, rendendo i territori incapaci di contenere gli acquazzoni estivi e impedendo un corretto deflusso delle piogge a causa delle interruzioni tra i corsi d’acqua.

Articolo di Erika del 21 Luglio 2021 alle ore 16:34

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 01 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 43°
Palermo 42°
Matera 42°
Lecce 40°
Cosenza 39°
Bari 39°
Ragusa 38°
Chieti 38°
Catanzaro 38°
Enna 38°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 22°
Biella 24°
Sondrio 24°
Varese 25°
Belluno 25°
Lecco 25°
Genova 26°
Como 26°
Savona 26°
Livorno 26°
Domani Lunedi 02 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Ragusa 40°
Matera 40°
Foggia 39°
Enna 39°
Catanzaro 38°
Agrigento 38°
Cosenza 37°
Siracusa 37°
Taranto 35°
Catania 33°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 23°
Belluno 23°
Biella 24°
Sondrio 24°
Varese 25°
Lecco 25°
Bolzano 26°
Cuneo 26°
Trento 26°
Como 26°