Prossimo Weekend tra sole e acquazzoni: la stabilità e il caldo ancora lontani dall’Italia!

La perturbazione che mercoledì ha lasciato gradualmente l’Italia, portandosi sui Balcani, sarà seguita da un flusso di correnti umide occidentali, a tratti instabili, che non consentiranno un apprezzabile miglioramento del tempo su tutte le regioni. Una vasta area di bassa pressione occupa gli stati centrali del Continente, le correnti occidentali trasporteranno aria a tratti instabile che provocherà un giovedì spiccatamente variabile sull’Italia, con piogge e temporali che culmineranno tra il pomeriggio e la sera e si propagheranno dalle zone di montagna del Centro-Nord alle pianure e a tratti delle coste adriatiche. Venerdì le cose tenderanno a complicarsi, poiché da ovest una nuova perturbazione si avvicinerà all’Italia raggiungendo prima la Sardegna, poi le tirreniche ed innescando un più netto peggioramento con strascichi nel weekend.

ENNESIMA PERTURBAZIONE DEL MESE PRIMA DELL’INIZIO DEL WEEKEND

METEO VENERDÌ 14 Una nuova perturbazione in avvicinamento da ovest determinerà un aumento della nuvolosità con ripresa di piogge più organizzate su Sardegna e regioni tirreniche centro-settentrionali fino alla Liguria, specie nella seconda parte della giornata ed anche a sfondo temporalesco. Fenomeni in estensione al versante adriatico verso sera e al basso Tirreno. Regime di variabilità sul resto del Nord con formazione acquazzoni e qualche temporale soprattutto dal pomeriggio, in attenuazione però al Nord-ovest. Venti che tenderanno a disporsi da sudovest, da sudest sull’Adriatico. Temperature in lieve calo al Nord e Sardegna, in lieve aumento al Sud.

FINE SETTIMANA TRA BUONO E CATTIVO TEMPO

La perturbazione che venerdì raggiungerà l’Italia a partire dalle regioni occidentali scorrerà velocemente verso est pilotata da una saccatura di bassa pressione in spostamento verso il Meridione. Pur muovendosi piuttosto in fretta verso il quadrante sudorientale, in direzione dei Balcani, avrà strascichi nel weekend e condizionerà la giornata di sabato al Sud, dove si attarderanno residue condizioni di instabilità. Migliorerà invece il tempo sul resto d’Italia, ad eccezione di una spiccata variabilità che coinvolgerà parte del Settentrione, sempre esposto ad un flusso umido occidentale. Inserito nel flusso da ovest un nuovo fronte punterà l’Italia domenica e determinerà un certo incremento dell’instabilità su parte delle regioni centro-settentrionali, mentre il Sud rimarrà protetto da un esile campo anticiclonico presente alle basse latitudini mediterranee.

METEO SABATO 15 La giornata comincerà all’insegna delle schiarite su molte zone, come la Val Padana, Sardegna, Centro Italia (specie tirrenico) e Sicilia occidentale. Altrove avvio ancora un po’ instabile per gli effetti residui del fronte giunto venerdì, con piovaschi su Alpi, Triveneto, dorsale, Sud peninsulare e Messinese. In giornata il tempo si manterrà spiccatamente variabile sulle zone appena descritte, ma le ore diurne saranno propizie allo sviluppo di una certa instabilità anche sull’alta Toscana. Sul resto d’Italia saranno invece le schiarite a prevalere, specie sul versante tirrenico.

METEO DOMENICA 16 Con questi presupposti la giornata dovrebbe cominciare più stabile al Sud e su parte del Centro, ma inserito nel flusso umido occidentale un nuovo fronte raggiungerà rapidamente l’estremo Nordovest, con peggioramento a partire dalle Alpi occidentali ed estensione di piogge e rovesci in giornata al resto delle Alpi e Levante Ligure, in sconfinamento alla Pianura Padana, specie a nord del Po. Il fronte impegnerà inoltre il Centro Italia con piogge e rovesci su Toscana, alto Lazio, Umbria, Marche e interne abruzzesi, anche se le precipitazioni tenderanno ad esaurirsi in serata. Prevarranno condizioni più stabili al Sud e in Sardegna, con cieli poco nuvolosi. Temperature in calo di qualche grado sabato al Sud e in Sardegna, grazie al maggior soleggiamento, ma in ripresa già domenica. Poche variazioni sul resto d’Italia. Vista la dinamicità dell’evoluzione la previsione potrebbe ancora subire modifiche, vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.

Articolo di Gerardo Giordano del 13 Maggio 2021 alle ore 16:34

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 18 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Foggia 34°
Bologna 34°
Ferrara 34°
Mantova 33°
Modena 33°
Ravenna 32°
Cremona 32°
Parma 32°
Matera 32°
Oristano 32°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 23°
Cagliari 23°
Vibo Valentia 24°
Crotone 24°
Genova 24°
Ancona 24°
Messina 25°
Livorno 25°
Imperia 25°
Catania 25°
Domani Sabato 19 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Sassari 39°
Oristano 38°
Foggia 36°
Ferrara 36°
Bologna 36°
Modena 35°
Mantova 34°
Rovigo 34°
Macerata 34°
Ravenna 34°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 23°
Genova 25°
Livorno 25°
Ancona 25°
Vibo Valentia 26°
Cagliari 26°
Messina 26°
Brindisi 26°
Imperia 27°
Trapani 27°