Alta pressione e bel tempo fino a metà settimana: da venerdì maltempo e calo termico?

Inizia la prima settimana di marzo e l’anticiclone torna a rinforzarsi, riprendendosi gli spazi perduti nel weekend. Gran parte d’Europa si ritrova sotto la sua protezione ed il tempo si mostrerà per alcuni giorni stabile anche sull’Italia ed in gran parte soleggiato, salvo una residua variabilità sulle estreme regioni meridionali. Dopo la settimana primaverile che ha caratterizzato la fase conclusiva di febbraio, andremo di nuovo avanti così per alcuni giorni di questo inizio mese, poi a ridosso del prossimo fine settimana qualcosa comincerà a cambiare.

PRIMI GIORNI DI MARZO CON SOLE E TEMPERATURE PIU’ MITI

Tra lunedì 1 e martedì 2 e mercoledì 3 giusto qualche innocuo annuvolamento è atteso tra Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, con ripercussioni fin su parte della Sardegna ma a carattere del tutto innocuo. Altrove soleggiato o poco nuvoloso. Le temperature torneranno ad aumentare gradualmente, dopo la contenuta rinfrescata del weekend, portandosi su valori gradevoli ma non eccessivi come la scorsa settimana.

DA GIOVEDÌ L’ANTICICLONE INZIERA’ A CEDERE, E CI PREPARIAMO AD UN WEEKEND PIU’ DINAMICO

L’anticiclone si allungherà verso il Regno Unito e l’Islanda a partire da giovedì e lungo il suo fianco destro correnti fredde di matrice artica si metteranno in moto verso latitudini più meridionali, irrompendo sull’Europa centrale e puntando anche l’Italia. Raggiungeranno l’arco alpino tra giovedì e venerdì, precedute da un richiamo di correnti sud-occidentali sul Mediterraneo centrale che trasporteranno aria umida verso le regioni tirreniche, dove si avvertiranno i primi sintomi di un peggioramento con piogge sparse che coinvolgeranno anche buona parte delle regioni settentrionali.

ENTRO IL WEEKEND IRRUZIONE FREDDA DA NORD – Nel weekend il fronte freddo irromperà sull’Italia, determinando un peggioramento più generalizzato con fenomeni in estensione dalle regioni settentrionali verso il Centro-Sud, destinati soprattutto al versante adriatico. Le temperature subiranno una diminuzione anche sensibile e tornerà a nevicare sulle Alpi a quote prossime ai 1000m, anche se al Nord le condizioni tenderanno a migliorare. L’instabilità si sposterà invece sulle regioni centro-meridionali, con la neve che cadrà in Appennino anche fino a 1000m di quota. Ma vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche e vi consigliamo di rimanere aggiornati.

Articolo di Gerardo Giordano del 01 Marzo 2021 alle ore 12:00

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 13 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Ravenna 10°
Cuneo 10°
Modena 10°
Bologna 10°
Rimini
Trento
Siena
Bolzano
Perugia
Arezzo
Le più Fredde
Località T°C
Prato 10°
Pistoia 11°
Firenze 11°
Trieste 11°
L'aquila 11°
Biella 11°
Ancona 11°
Gorizia 11°
Lecco 11°
Rieti 11°
Domani Mercoledi 14 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Perugia 10°
Teramo 10°
Chieti
Macerata
Fermo
Aosta
Potenza
Belluno
Campobasso
Sondrio
Le più Fredde
Località T°C
Bolzano 10°
Ancona 10°
Pescara 10°
Ascoli Piceno 10°
Trento 10°
Cuneo 10°
Isernia 11°
Biella 11°
Rimini 11°
Arezzo 11°