Nuova perturbazione in arrivo tra weekend e Immacolata: neve, aria fredda e piogge forti!

La prima perturbazione della serie in questo inizio dicembre, insisterà al Sud con condizioni di maltempo, ma è destinata ad uscire di scena a ridosso del prossimo weekend. Come dicevamo già negli altri aggiornamenti, non sarà finita qui, sarà infatti seguita da una nuova perturbazione in arrivo dall’Atlantico. Questa determinerà un peggioramento già entro la sera di giovedì a partire dal Nord-ovest e darà luogo a maltempo venerdì al Nord, su parte della Sardegna e sul medio-alto Tirreno, con altre nevicate sulle Alpi e anche a bassa quota al Nordovest. Sarà pilotata da un profondo vortice che si stanzierà tra il Regno Unito e l’Europa sudoccidentale, da cui si dipartiranno altri fronti freddi e carichi di maltempo, che condizioneranno il tempo del weekend su molte regioni, anche se con una certa tendenza a parziale miglioramento nella giornata di domenica.

RI-PEGGIORA AL NORD, PICCOLO BREAK AL SUD

METEO VENERDÌ 4 Maltempo sin dal mattino al Nord-ovest con fenomeni in intensificazione e in estensione a Triveneto, Toscana e Sardegna occidentale. In giornata fenomeni anche su Liguria e Triveneto, specie a ridosso delle Alpi e alto Tirreno anche forti e temporaleschi; qualche pioggia in arrivo anche tra Lazio e Campania entro sera. Neve dai 300/600m al Nord ma con fiocchi a tratti fino in pianura su Piemonte ed ovest Lombardia, dai 900/1200m sulla dorsale tosco-emiliana. Asciutto su Romagna, adriatiche e gran parte del Sud, con cieli offuscati dal passaggio di nubi medio-alte e stratificate. Faranno eccezione residue precipitazioni fino al mattino su nord Sicilia e regioni ioniche, in esaurimento dal pomeriggio.

METEO SABATO 5 Fenomeni in graduale attenuazione all’estremo Nord-ovest, mentre rimarrà perturbato su Piemonte orientale, Liguria, Lombardia e Triveneto, Sardegna e regioni del medio-alto Tirreno con fenomeni anche anche intensi e possibili locali nubifragi tra Toscana e alto Lazio. Limite neve sulle Alpi in rialzo a 700/1000m con accumuli circa un metro di neve fresca oltre i 1500m su Alpi lombarde e Dolomiti; limite neve a quote molto superiori in Appennino, fino a 1800m su quello laziale. Qualche rovescio in arrivo anche sulle zone ioniche, altrove rimane asciutto con parziali schiarite. Venti forti tra sud/sudovest e sudest.

METEO DOMENICA 6 ancora instabile su Lombardia, Triveneto e buona parte del Centro-Sud, specie versante tirrenico ( Lazio, Campania in primis, poi anche Basilicata, Calabria e Puglia), oltre alla Sardegna occidentale, ma con fenomeni in graduale. Neve sulle Alpi dai 600/1000m, oltre i 1000/1400m sull’Appennino centro-settentrionale. Venti ancora molto sostenuti a rotazione ciclonica.

Piogge previste Domenica 6

Tendenza meteo Immacolata – Sulle basi di questa dinamicità è molto probabile che possa iniziare anche la prossima settimana così. Un ponte dell’Immacolata quindi che si preannuncia instabile e con aria fredda per via delle correnti nord atlantiche che raggiungeranno così la nostra Penisola. Secondo gli ultimi aggiornamenti il maltempo quindi a fasi alterne interesserà tutte le nostre regioni.

Articolo di Gerardo Giordano del 03 Dicembre 2020 alle ore 12:00

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 18 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 10°
Latina 10°
Genova
Livorno
Ragusa
Savona
Crotone
Nuoro
Napoli
Pisa
Le più Fredde
Località T°C
Potenza
L'aquila
Campobasso
Messina 10°
Roma 10°
Imperia 11°
Palermo 11°
Sassari 11°
Siracusa 12°
Trapani 12°
Domani Martedi 19 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Messina 10°
Fermo 10°
Nuoro 10°
Benevento 10°
Prato 10°
Ascoli Piceno 10°
Taranto 10°
Modena 10°
Pistoia 10°
Terni 10°
Le più Fredde
Località T°C
Belluno
Lucca 10°
Bologna 10°
Crotone 10°
Savona 10°
Bari 11°
Caserta 11°
Agrigento 11°
La Spezia 11°
Firenze 11°